Si alza il sipario al Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima. Cinque appuntamenti per la stagione 2021/2022. Si comincia il 28 gennaio con “Le ragazze di San Frediano” (Anna Meacci, Daniela Morozzi e Chiara Riondino). Il cartellone completo

Lucia Mascino, Anna Meacci, Daniela Morozzi, Chiara Riondino, Gaia Nanni, Alessandro Riccio sono tra i protagonisti della nuova stagione del Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima. Un cartellone di cinque appuntamenti frutto della rinnovata collaborazione fra l’Amministrazione comunale e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

Il Teatro dei Consordi a Campiglia Marittima (da Fb)

Al loro fianco, il Teatro dell’Aglio, la compagnia del territorio che ha avuto in gestione la struttura da parte del Comune. Un programma in cui si alternano testi che raccontano la natura umana e il nostro presente, riletture di classici e trasposizioni di opere letterarie. Gli abbonamenti possono essere sottoscritti da sabato15 gennaio. 

“Puntiamo molto su questa stagione teatrale, nella speranza che essa coincida con la definitiva ripartenza per il Concordi – commenta l’assessore alla cultura Gianluca Camerini – Siamo certi che le rinnovate collaborazioni con FTS e con il Teatro dell’Aglio rappresentino una garanzia di qualità e di successo. Invitiamo tutti i cittadini, e non solo, ad assistere agli spettacoli che si terranno nel nostro bellissimo teatro e magari ad abbonarsi all’intera stagione che si preannuncia davvero molto interessante”.

“Il teatro dei Concordi – osserva la presidente della Fondazione toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti – offre al proprio pubblico un programma ricco di spunti: in scena la natura umana e il presente che stiamo vivendo, riletture di classici e riferimenti ad opere letterarie. Un percorso affascinante, che abbiamo costruito con l’Amministrazione comunale per incontrare i gusti di una comunità di spettatori curiosa e appassionata”.

“Da Le ragazze di San Frediano di Vasco Pratolini, con Anna Meacci, Daniela Morozzi e Chiara Riondino, a La meccanica dell’amore,con Gaia Nanni e Alessandro Riccio, fino a Smarrimento di Lucia Calamaro, interpretato da Lucia Mascinosottolinea la direttrice della Fondazione Toscana Spettacolo, Patrizia Coletta – si sviluppa un cartellone denso di contenuti e riferimenti attuali, arricchito dal Romeo e Giulietta rivisitato e diretto da Marco Zoppello e da Polvere di Pierfrancesco Nacca”.

“Presentare un cartellone teatrale così ricco e variegato in un momento difficile come quello che stiamo vivendo è un segnale importante di resilienza – dichiara Maurizio Canovaro, presidente del Teatro dell’Aglio Aps. – L’arte, la cultura, lo spettacolo non possono e non devono fermarsi, anche perché i teatri e i cinema sono luoghi sicuri dove vengono rispettate le regole in maniera molto scrupolosa. Quindi, sosteniamo il teatro, perché è proprio nei momenti più bui che c’è bisogno di nutrire l’anima e di ritrovare un po’ di spensieratezza”.

  • Le ragazze di San Frediano con Anna Meacci, Daniela Morozzi e Chiara Riondino apre la stagione venerdì 28 gennaio (ore 21:15, come per tutti gli spettacoli).

Tra i più noti romanzi di Vasco Pratolini, Le ragazze di San Fredianoè una sorta di favola moderna, le cui vicende si snodano a Firenze tra piazza del Carmine, Piazza Pitti, le Cascine, S. Croce, Cestello, Ponte alla Carraia, via della Vigna, porta San Frediano, via Pisana, Borgo Stella, via del Leone, via del Campuccio, piazza Piattellina, via Maggio. Le ragazze a cui Pratolini dedica il romanzo sono un gruppo di giovani donne che decidono una beffa ai danni del rubacuori del quartiere, in un’epoca in cui ribellarsi ai soprusi degli uomini era davvero difficile. Ed è proprio da questo spirito e da questo titolo così evocativo che le tre artiste fiorentine, Anna Meacci, Daniela Morozzi e Chiara Riondino, hanno deciso di ripartire, per un omaggio alla città e all’universo femminile che, pur tra pregi e difetti, ha sempre capacità di trovare strade nuove anche nei momenti più complicati.

  • Domenica 13 febbraio (ore 21:15) in programma POLVERE di Pierfrancesco Nacca.

Polvere è il pretesto per raccontare dal punto di vista di una famiglia tarantina, gli effetti che la grande acciaieria provoca ai danni della città e dei suoi abitanti. La famiglia Cataldo è composta da Mimmo, Marina e il figlio Piero; insieme vivono nel quartiere Tamburi a ridosso dell’impianto siderurgico. 

Mimmo lavora per l’acciaieria come operaio metalmeccanico specializzato, mentre Marina insegna e da qualche tempo è in aspettativa perché ha riscontrato un carcinoma alla pleura. Piero vive un rapporto conflittuale con il padre, in quanto lo ritiene il responsabile diretto della malattia della madre.

La storia di una famiglia appesantita dal piombo, dal nichel, dalla diossina, dall’arsenico, dal benzopirene. Una famiglia che fondamentalmente si ama, ma che è avvelenata e il veleno in circolo darà luogo ad uno scontro generazionale senza esclusione di colpi.

  • Venerdì 25 febbraio (ore 21:15), sul palco del Teatro dei Concordi, Lucia Mascino è la protagonista di SMARRIMENTO, scritto e diretto da Lucia Calamaro.

Smarrimento è un dichiarato elogio degli inizi e del cominciare. Di quel momento in cui la persona, la cosa, il fatto, appare o sbuca, ci incrocia, insomma, creando presenza dove prima c’era assenza.

Lucia Mascino veste i panni di una scrittrice in crisi, che ha dei personaggi iniziali di vari romanzi che non scriverà mai, perché non riesce ad andare avanti. Gli editori, per sfangare l’anticipo, le organizzano reading e conferenze in giro per l’Italia, in modo da tirar su qualche economia e riuscire a vendere, all’uscita degli eventi, qualche copia delle vecchie opere.

  • In cartellone anche Gaia Nanni e Alessandro Riccio che venerdì 11 marzo (ore 21:15) portano in scena LA MECCANICA DELL’AMORE.

Orlando, un anziano signore schivo e abituato a vivere in modo molto disordinato, è costretto dall’assistente sociale a prendersi in casa una donna robot programmata per fare le pulizie, pena il trasferimento in un ricovero. I risultati saranno stupefacenti…Uno spettacolo di Alessandro Riccio intenso ed esilarante, dove due mondi diversi e lontanissimi si incontrano e si scontrano: la testardaggine dell’anzianità con la mancanza di elasticità di un robot.

  • Chiude la stagione, domenica 3 aprile (ore 21:15) ROMEO E GIULIETTA. L’amore è saltimbanco, con Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zoppello.

La storia ci riporta nella Venezia del 1574 dove due improbabili saltimbanchi vengono incaricati di mettere in scena la più grande storia d’amore di tutti i tempi: quella tra Romeo e Giulietta. Una rilettura del classico shakespeariano con uno stile irriverente e scanzonato, che coinvolge il pubblico in un divertente mix di trame, dialetti, improvvisazioni, duelli e pantomime. Una macchina comica che sa rendere contemporanea una tradizione senza tempo.

Numerose le iniziative di promozione: Carta dello Spettatore FTS, che offre vantaggi come il biglietto ridotto in tutti i teatri del circuito, eccetto quello in cui viene sottoscritta; Biglietto futuro, biglietto a 8 euro per under 35 in collaborazione con Unicoop Firenze; Carta studente della Toscana, biglietto a 8 euro per gli studenti universitari in possesso della carta; Buon compleanno a teatro, che regala il biglietto nel giorno del compleanno; Biglietto sospeso, che consente di offrire uno spettacolo a chi vive un momento di difficoltà; Diventa storyteller, per pubblicare le proprie recensioni e commenti alla serata sul sito toscanaspettacolo.it

Info e biglietteria 

Inizio spettacolo ore 21:15

Biglietti

primi posti: intero € 15 / ridotto € 13

secondi posti: intero € 12 / ridotto € 10

studenti universitari possessori della carta Studente della Toscana, under 35 Biglietto futuro (in collaborazione con Unicoop Firenze)

biglietto ridotto € 8 

Abbonamenti

Prezzo abbonamento 5 spettacoli

primi posti: intero € 65 / ridotto € 55

secondi posti: intero € 50 / ridotto € 45

Acquisto biglietti/abbonamenti

sabato 15 gennaio – biblioteca Venturina, h. 14.30 – 16.30; mercoledì 19 gennaio – Teatro dei Concordi, h. 17:00 – 19:00; venerdì 21 gennaio – biblioteca Venturina, h. 14.30 – 16.30; sabato 22 gennaio – Teatro dei Concordi, h.  10:00 – 12.30; mercoledì 26 gennaio – Teatro dei Concordi. h. 17.00 – 19.00; giovedì 27 gennaio – biblioteca Venturina, h. 14.30 – 16.30; venerdì 28 gennaio– Teatro dei Concordi, h. 17.00 – 19.00

Riduzioni

over 65, possessori della ‘Carta dello spettatore FTS’ (solo biglietti), iscritti nel 2021 alle Biblioteche di Venturina Terme e Palazzo dei Racconti di Campiglia Marittima, iscritti Università Libera Val di Cornia.

Prezzo biglietto ridotto € 8: riservato agli studenti delle Università possessori della carta “Studente della Toscana” e agli under 35 “Biglietto Futuro” (in collaborazione con Unicoop Firenze)

prevendita biglietti

nei giorni di spettacolo dalle ore 18 e sul circuito TicketOne dopo la fine della campagna abbonamenti

Info e prenotazioni

Associazione Nuovo Teatro dell’Aglio

WhatsApp 375 5615955

info@teatrodellaglio.org

teatroconcordi.it 

@teatroconcordi.it

comune.campigliamarittima.li.it

toscanaspettacolo.it

Lascia un commento