filosofi rinascimento_2019 video

LEONARDO DA VINCI / 500 ANNI. Conferenze, visite, incontro, libri… ecco gli appuntamenti al Museo del Tessuto di Prato

Focus, Prato
Nell’anno in cui ricorrono i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, il Museo del Tessuto dedica al genio fiorentino una speciale rassegna di iniziative collaterali alla mostra attualmente in corso e che caratterizzeranno il programma culturale del Museo per tutta la primavera. 
Da marzo fino a maggio, profondi conoscitori del Maestro quali ad esempio Andrea De Marchi – curatore della mostra di Palazzo Strozzi “Verrocchio, maestro di Leonardo” – e Claudio Giorgione – curatore Leonardo, Arte e Scienza del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci – si avvicenderanno in un ciclo di conferenze per far conoscere al grande pubblico alcuni degli aspetti meno noti della sua creatività.
Non solo pittore, inventore, disegnatore, anatomista – come tutti ben sanno – ma anche progettista, architetto, scenografo, discipline con cui si confronterà durante il suo soggiorno milanese presso la corte di Ludovico il Moro.
Il programma si compone anche di visite guidate, laboratori per famiglie, visite spettacolo con attori, presentazioni di libri, workshop di cucito creativo.
Un calendario ricco e variegato che nasce, come accade oramai da alcuni anni, grazie alla preziosa collaborazione con enti ed associazioni culturali del territorio.

Giovedì 14 marzo alle ore 18.00 apre il ciclo di conferenze il prof. Andrea De Marchi,
ci accompagnerà in un viaggio alla scoperta degli anni di formazione di Leonardo, illustrandone gli esordi nella Firenze di Lorenzo il Magnifico. Un appuntamento unico da non perdere, programmato a pochi giorni di distanza dall’apertura della mostra di Palazzo Strozzi di Firenze.

bvisita DanielaGiovedì 28 marzo alle ore 21.00 sarà la volta di Flavio Crippa, fisico, studioso di tecnologie antiche soprattutto legate alle lavorazioni seriche, progettista di macchine del settore tessile, nonché autore dello straordinario modello di telaio meccanico – funzionante – in scala reale 1:1 conservato presso il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
La serata, dal titolo “La più bella e sottile invenzione” di Leonardo. Il telaio automatico e la sua interpretazione, è realizzata in collaborazione con l’Associazione ex Allievi ITIS Buzzi. Nel corso della serata verrà presentato il numero della rivista Notizie Nostre con uno speciale sulla mostra curato dalla conservatrice del Museo.

Durante il suo soggiorno milanese Leonardo fu anche sperimentatore di messinscene epocali create per le feste di corte di Ludovico il Moro. Di questo e delle sue invenzioni per un teatro pieno di meraviglie, macchine e marchingegni si parlerà giovedì 4 aprile alle ore 18.00 con Teresa Megale, docente di Discipline dello Spettacolo presso il SAGAS – Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte, Spettacolo dell’Università di Firenze.

A cura di Claudio Giorgione e in collaborazione con l’ordine degli Architetti e degli Ingegneri della Provincia di Prato la conferenza di giovedì 18 aprile ore 18.00 sul tema della Città Ideale che Leonardo studia per Ludovico il Moro e i cui disegni, databili tra il 1487 e il 1490, sono contenuti nel manoscritto B dell’Institut de France. Ancora una volta si rinnova la collaborazione con il Palazzo delle Professioni e con gli Ordini professionali, questa volta su un tema – come quello della pianificazione di un territorio – di grande respiro e di forte attualità.

Tutte le conferenze sono ad ingresso gratuito.

Per coloro che non avessero ancora visto la mostra “Leonardo da Vinci, l’ingegno, il tessuto” il Museo del Tessuto ha in programma ben tre modalità per visitarla.

Dalla collaborazione con l’Associazione Marginalia nasce un’inedita visita spettacolo con attori, un percorso dal forte impatto emotivo che trasformerà la visita in un’esperienza da ricordare. Le visite si terranno le domeniche 17 e 31 marzo, 14 e 28 aprile alle ore 16.30 con un biglietto speciale di euro 10 (prenotazione obbligatoria allo 0574 611503).
Per gli amanti degli itinerari in città, che il Museo sta sperimentando con successo da qualche anno grazie alla collaborazione con l’Associazione ArteMìa, domenica 7 aprile e sabato 4 maggio alle 15.30 sarà possibile associare la visita alla mostra del Museo alla scoperta delle “Gioconde”, opere esposte in esclusiva all’Art Hotel Milano provenienti dall’Archivio Carlo Palli, vulcanico collezionista pratese di fama internazionale. Costo 10 euro, prenotazione obbligatoria al 340 510 1749, info@artemiaprato.it.
A maggio si replica invece con le visite guidate riservate per i soci coop. Dopo il successo degli appuntamenti di febbraio, grazie alla collaborazione con UnicoopFirenze, sono state calendarizzare nuove date per soddisfare tutte le numerose richieste che continuano ad arrivare: sabato 4 maggio, domenica 12 maggio, sabato 18 maggio, domenica 26 maggio ore 16.00. Costo euro 6 con prenotazione obbligatoria allo 0574 611503.

Il programma si compone inoltre di un workshop di cucito creativo, nato dalla collaborazione con l’azienda fiorentina Arti21 e indirizzato a tutti gli amati del cucito e della modellistica. I corsisti si cimenteranno nel taglio e cucito per la creazione di una camicia dal taglio rinascimentale, impreziosita da ricami eseguite con macchine professionali Bernina e Janome. Il corso, a numero chiuso e dal costo di 40 euro, si terrà sabato 30 marzo dalle 10.00 alle 18.00.

Non poteva mancare la presentazione di un libro in questo ricco programma.
Ecco quindi che giovedì 11 aprile alle ore 17.30 la scrittrice Elisabeta Gavrilina illustrerà il suo nuovo romanzo “Ebbe nome Lionardo. Il Genio nato a Vinci” (Angelo Pontecorboli editore, Firenze).
Il romanzo svela le origini del suo ingegno poliedrico a cominciare dalla storia della sua nascita di figlio illegittimo. Con leggerezza, rigore storico e un tocco d’ironia, l’autrice racconta il Leonardo più intimo: il suo mondo e l’insaziabile curiosità che ne plasmò il pensiero, i sogni e le paure, i mestieri in cui si mise alla prova.
L’evento si inserisce nella rassegna Incontri con l’autore a cura della Biblioteca Lazzerini e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Prato.
Ingresso libero, a seguire visita guidata gratuita alla mostra.

Seguendo il filo conduttore del “Leonardo inedito” giovedì 9 maggio alle ore 18.30 andremo alla scoperta diLeonardo viticoltore, grazie alla collaborazione con l’associazione fiorentina Chiave di Vino. Pochi infatti sanno che Leonardo coltivava una vigna a Firenze, attività che poi ha continuato anche a Milano ricevendone una in dono dagli Sforza. Una serata di degustazione di vini toscani intervallata da musiche e racconti inediti su uno degli aspetti più intimi di Leonardo.

Per il pubblico dei più piccoli torna la consueta programmazione di attività per famiglie. Un settore cin continua crescita, grazie anche alla professionalità dei partner che il Museo coinvolge ogni anno per arricchire la propria offerta alle famiglie.
Quest’anno non poteva che essere il Museo Galileo di Firenze il partner prescelto, con una proposta pensata per i ragazzi dai 7 ai 10 anni ispirata a Leonardo che unisce arte e scienza, in programma sabato 9 marzo alle ore 16.00 e in replica sabato 13 aprile.
Il programma per famiglie si compone di ulteriori appuntamenti consultabili alla pagina webhttps://www.museodeltessuto.it/attivita-famiglie-marzo-maggio-2019/

Tutto il calendario, nonché le informazioni sui costi e le modalità di partecipazione sono consultabili sul sitohttps://www.museodeltessuto.it/mostra-leonardo-da-vinci-programma-eventi/

INFO
Museo del Tessuto  Via Puccetti, 3 – Prato
Tel. 0574-611503; www.museodeltessuto.it ; info@museodeltessuto.it

Lascia un commento