LIRICA IN PIAZZA. Grande successo del ritorno dell’opera a Massa Marittima. Notevole la presenza di spettatori stranieri

L’edizione numero 35 di Lirica in Piazza si è svolta secondo le aspettative, riportando sul sagrato della cattedrale di San Cerbone, a Massa Marittima, grandi artisti e opere importanti. La kermesse si è aperta il 3 agosto con l’Otello di Giuseppe Verdi interpretato nella maniera più classica con la regia di Gianmaria Romagnoli e la direzione musicale del Maestro Claudio Maria Micheli. Magistrale l’interpretazione, sia canora che teatrale, del personaggio di Otello da parte del tenore Gianluca Zampieri.

La seconda serata è andato in scena il recital operistico “Moni Ovadia racconta il Don Giovanni” con il maestro concertatore Sergio la Stella al pianoforte e i cantanti finalisti del concorso internazionale di canto lirico Ottavio Ziino e dalla fondazione Boris Christoff. Si è trattato di una scelta alternativa, quella di mettere in scena una narrazione dell’opera di Mozart, che va in continuità con la proposta del 2019, quando Moni Ovadia è stato la voce narrante nel Flauto magico. L’allestimento futurista fatto di proiezioni, studio delle luci e fondali e scenografie mobili montate su un grande ciclorama è stato appositamente progettato per Massa Marittima dallo scenografo Giovanni di Mascolo.

Gran finale in bellezza, la sera del 5 agosto, con “La Traviata”. (Nelle immagini di scena a lato e sopra il titolo). La direzione musicale del Maestro Maurizio Morgantini ha magistralmente condotto l’orchestra con energia e trasporto. La regia di Natale de Carolis, ha portato nella piazza medievale di Massa Marittima una scenografia essenziale con uno studio attento del colore e una ricerca dei costumi. L’allestimento è stato curato nel dettaglio. Eccezionale l’interpretazione di Violetta da parte della cantante Nina Solodovnikova che ha sostituito la soprana Paola di Gregorio.  

“Lirica in Piazza si conferma un evento di successo e di grande richiamo. – ha commentato Irene Marconi, assessore comunale alla Cultura – Anche quest’anno abbiamo avuto un pubblico entusiasta con la presenza di spettatori italiani e di molti stranieri che vengono a Massa Marittima proprio per vivere la magia del bel canto in un contesto unico come quello della nostra piazza. È stata molto apprezzata la formula di unire all’esperienza di cantanti affermati, la freschezza e l’energia di giovani talenti che si sono misurati con opere impegnative. Le scelte della direzione artistica vanno nella direzione dell’innovazione, con l’utilizzo delle nuove tecnologie per rispondere alle esigenze di un pubblico sempre più esperto ed esigente”.

 

Lascia un commento