“Io manifesto”, una mostra di volantini, manifesti e documenti di propaganda del Movimento Studentesco. Poi una riflessione storica e un seminario per insegnanti. A Livorno, nella Biblioteca Istoreco, dal 10 al 13 dicembre

Libri & Fumetti, Livorno

Si svolgerà dal 10 al 13 dicembre 2019 presso la sala biblioteca Istoreco (Via G. Galilei 40 – Livorno) IO MANIFESTO, esposizione di documenti di propaganda, volantini e manifesti relativi al Movimento studentesco tratti dalle carte dell’archivio PCI – federazione di Livorno, Archivio di Stato e Emeroteca di Livorno.
La mostra documentaria, realizzata grazie al patrocinio ed al contributo della Regione Toscana e che si inserisce all’interno del progetto di archiviazione, valorizzazione e diffusione delle carte della Federazione livornese del PCI conservate presso l’archivio Istoreco, sarà visitabile il 10 ed il 12 dicembre dalle 15 alle 18 e l’11 ed il 13 dicembre dalle 9 alle 16.

All’interno della mostra saranno due gli eventi che permetteranno un ulteriore approfondimento.

Martedì 10 dicembre alle ore 15 si svolgerà l’iniziativa Gli studenti scendono in piazza, tracce documentali e riflessione storica. All’evento interverranno Lorenzo Valgimogli (Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana) Michela Molitierno (archivista Istoreco) Catia Sonetti (Direttrice Istoreco) Giacomo Luppichini (Cgil scuola) e Leonardo Niccolai (ex rappresentate studenti). 

Giovedì 12 dicembre si svolgerà invece il seminario di formazione per i docenti La scuola è il nostro Vietnam. Dopo l’intervento di Catia Sonetti, Monica Galfrè (Università di Firenze) presenterà il suo volume La scuola è il nostro Vietnam. Il ’68 e l’istruzione secondaria italiana.

A margine dei due eventi sarà inoltre proiettato Della conoscenza (1968, Alessandra Bocchetti), documentario realizzato dal Movimento studentesco e conservato in originale presso l’AAMOD, Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico.

  • La mostra e la partecipazione agli eventi, compreso quello formativo per gli insegnanti, sono a ingresso/partecipazione gratuiti.

Lascia un commento