CORONAVIRUS. La Fondazione CR Firenze dona quattro monitor, quattro telemetrie per elettrocardiogramma e un ecografo alla Fondazione Santa Maria Nuova

Firenze, Focus

Quattro monitor, quattro telemetrie per ecg e un ecografo sono stati donati alla Fondazione Santa Maria Nuova da parte di Fondazione CR Firenze. Le attrezzature sanitarie, del valore totale di quasi 100 mila euro, serviranno ad affrontare l’emergenza sanitaria in corso a causa della diffusione del coronavirus. Si tratta di altri importanti interventi che rientrano nell’ambito di un primo stanziamento di 3.2 milioni di euro approvato dal Consiglio di amministrazione e poi ratificato dal Consiglio di Indirizzo della Fondazione CR Firenze. Nel dettaglio, l’ecografo sarà utilizzato nel nuovo reparto di cure intermedie legate al Covid-19 dell’Ospedale Piero Palagi, mentre i monitor e le telemetrie ecg saranno destinate all’Ospedale di Santa Maria Nuova per rafforzare l’area di terapia subintensiva cardiologica.

 “Con queste importanti donazioni la Fondazione CR Firenze continua il suo impegno a sostegno delle strutture sanitarie del nostro territorio – afferma Gabriele Gori, direttore generale di Fondazione CR Firenze -. Le attrezzature acquistate sono il risultato di una campagna di ascolto dei soggetti che stanno operando in prima linea per fronteggiare questa situazione di difficoltà. L’obiettivo del nostro ente in questo momento è quello di agire in concreto per dare una mano a medici, infermieri e operatori sanitari che instancabilmente combattono la dura battaglia contro il coronavirus. A loro il nostro più sentito grazie”.

 “Ringraziamo la Fondazione CR Firenze per questo importante contributo, fondamentale nella battaglia che quotidianamente gli operatori sanitari stanno portando avanti contro il Covid-19 – commenta il presidente della Fondazione Santa Maria Nuova, Giancarlo Landini Le priorità delle strutture diventano quelle dell’intera comunità e ognuno si sta impegnando a fare la propria parte, senza risparmiarsi. In questa pandemia la velocità di reazione è tutto e la grande solidarietà mostrata da realtà importanti e sensibili del territorio, come appunto la Fondazione CR Firenze, è vitale per tutto il sistema”.

Lascia un commento