Orchestra da Camera Fiorentina liuteria

Viole, violini e violoncelli antichi protagonisti dei Concerti della Liuteria Toscana, 20 serate fino a dicembre 2019. Inaugurazione il 6 ottobre con la musica di Castelnuovo-Tedesco. L’8 c’è il Quartetto di Fiesole, il 27 e 28 arriva Bruno Canino

Firenze, Musica

I primi strumenti risalgono all’epoca etrusca. Da allora una continua ascesa per la liuteria toscana, in particolare dal Rinascimento ai giorni nostri. Un’eccellenza del territorio a cui rende omaggio il festival “I concerti della liuteria toscana”, 20 serate da ottobre a dicembre 2019, a Firenze, in cui torneranno a suonare violini, viole e violoncelli plasmati da maestri artigiani e, in molti casi, restaurati da mani altrettanto sapienti.

Liuteria Claudio Arezio pic ok
Liuteria Claudio Arezzo

Strumenti antichi che portano le firme, tra gli altri, di Lorenzo e Tommaso Carcassi, Giovanni Battista Gabrielli, Gasparo Piattellini e Luigi Cavallini ma anche gioielli più recenti dell’arte liutaria usciti dalle botteghe di Paolo Vettori e Figli, Sorgentone Mecatti, Claudio Arezio, Franco Giraud, Massimo Nesi.

Ricchi di storia anche gli spazi che ospiteranno il festival: l’Auditorium di Santo Stefano al Ponte, il Museo di Orsanmichele, la Basilica e il Cenacolo di Santa Croce, l’Auditorium della Fondazione CR Firenze, il Conservatorio Luigi Cherubini e Palazzo Medici Riccardi, dove sono in programma due serate e ingresso libero.

Sul palco saliranno nomi illustri della classica, a cominciare dal pianista Bruno Canino, ospite dei concerti dell’Orchestra da Camera Fiorentina di domenica 27 e lunedì 28 ottobre all’Auditorium di S. Stefano al Ponte, e Patrizio Serino, primo violoncello dell’Orchestra del Maggio Fiorentino, solista insieme al fratello e violinista Marco Serino del doppio appuntamento di domenica 1 e lunedì 2 dicembre all’Auditorium di S. Stefano al Ponte, sempre con l’Orchestra Fiorentina.

E poi, il Quartetto di Fiesole, martedì 8 ottobre alla Società Dantesca con il violista Vladimir Mendelssohn e mercoledì 6 novembre all’Auditorium della Fondazione Cr Firenze con il violoncellista Marco Dalsass; l’Ensemble Etruria Barocca, giovedì 31 ottobre al Museo di Orsanmichele, il Coro e l’Orchestra Desiderio da Settignano diretti da Johanna Knauf, domenica 17 novembre all’Auditorium di S. Stefano al Ponte.

Il festival prenderà il via domenica 6 ottobre all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte con la serata La musica di Mario Castelnuovo-Tedesco. Gran finale giovedì 5 dicembre nella Basilica di Santa Croce con il “Requiem” di Mozart eseguito dall’Orchestra da Camera Fiorentina e dal Coro Harmonia Cantata diretti da Giuseppe Lanzetta (ingresso libero a invito).

  • Tre appuntamenti sono a ingresso libero, per gli altri è previsto un biglietto di 10 euro. Prevendite in corso nei punti www.boxofficetoscana.it/punti-vendita e online e su www.ticketone.it.
  • Il festival è organizzato da Orchestra da Camera Fiorentina in collaborazione con Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo e Fondazione CR Firenze. Si ringraziano per l’ospitalità Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze. Direzione artistica a cura del Maestro Giuseppe Lanzetta.
INAUGURAZIONE DOMENICA 6 OTTOBRE
LA MUSICA DI CASTELNUOVO-TEDESCO

Una viola settecentesca di Gasparo Piattellini, un violino dello stesso periodo uscito dal laboratorio della famiglia Carcassi, un violoncello di Franco Giraud e un violino realizzato da Massimo Nesi: sono gli strumenti che risuoneranno domenica 6 ottobre (ore 21) all’Auditorium di Auditorium di Santo Stefano al Ponte Vecchio (ore 21 – piazza Santo Stefano – Firenze – biglietto 10 euro) nell’ambito della serata La musica di Mario Castelnuovo-Tedesco dedicata al compositore fiorentino, costretto a trasferirsi negli Stati Uniti a causa delle leggi razziali emanate dal fascismo.

Noto per le sue partiture per chitarra, Mario Castelnuovo-Tedesco è stato tra i compositori più creativi e poliedrici del ‘900, quasi un “neoromantico”, per quella sua eleganza melodica che rimanda ai francesi Ravel e Debussy.

Sul palco un ensemble composto da Letizia Lazzerini all’arpa, Tommaso Tarsi alla chitarra, Francesco Darmanin, Iacopo Carosella e Fabio Battistelli ai clarinetti, Marco Lorenzini e Riccardo Capanniai violini, Leonardo Bartali alla viola e Iacopo Luciani al violoncello.

Apre la serata l’”Ottetto per arpa, tre clarinetti e quartetto d’archi” seguito dal celebre “Quintetto per archi e chitarra op. 143”, un’opera “melodiosa e serena – come la descrisse lo stesso Castelnuovo-Tedesco  in parte neoclassica e in parte neoromantica.  Potrei dire che è scritto in modo quasi schubertiano, dal momento che Schubert è sempre stato uno dei miei compositori preferiti”.

Al successo del “Quintetto per archi e chitarra” contribuì una registrazione realizzata a Siena nel 1953 da Segovia con gli archi del Quintetto Chigiano.

MARTEDÌ 8 OTTOBRE 2019
QUARTETTO DI FIESOLE e VLADIMIR MENDELSSOHN

I Concerti della Liuteria Toscana continuano martedì 8 ottobre nella Sala Mazzoni della Società Dantesca Italiana (ore 21 – Palagio dell’Arte della Lana – via dell’Arte della Lana, 1 – Firenze – biglietto 10 euro) con una serata che vede in scena lo storico Quartetto di Fiesole, impreziosito per l’occasione dal violista rumeno Vladimir Mendelssohn.

In programma il “Quartetto per archi n. 4 in do maggiore, K 157” di Wolfgang Amadeus Mozart, il “Quartetto per archi n. 12 in do minore, D. 703 – Quartettsatz” di Franz Schubert, il “Quintetto per archi n. 2, op. 87” di Felix Mendelssohn.

Dopo aver utilizzato per molti anni strumenti del 1700, il Quartetto di Fiesole, ha fatto la scelta di suonare tutti strumenti Marino Capicchioni – liutaio originario di San Marino, attivo fino al 1977 – proprio per avere un’omogeneità che in altre combinazioni sarebbe stata meno pronunciata.

Si tratta di strumenti di grande raffinatezza e pregio, tutti presenti in svariate pubblicazioni e appartenenti alla produzione matura. Il violino di Alina Company, del 1971, è stato 45 anni in collezione e conserva i tratti originali dell’autore, infatti non sono stati sostituiti neanche anima e ponticello. Altro esempio luminoso della liuteria del maestro è il violino di Simone Ferrari, del 1953.

La viola suonata da Flaminia Zanelli, del 1950, e il violoncello dell’anno 1962 suonato da Sandra Bacci, costituiscono riferimenti rappresentativi dello stile dell’autore. Entrambi in gentile concessione da parte di una collezione privata fiorentina.

I CONCERTI DELLA LIUTERIA TOSCANA
ottobre  – dicembre 2019

Info concerti
Cell. 339 1632869 – 334 6006361
www.orchestrafiorentina.itinfo@orcafi.it

Direzione artistica
Giuseppe Lanzetta

Progetto
Orchestra da Camera Fiorentina

In collaborazione con
Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo
Fondazione CR Firenze

Si ringraziano per l’ospitalità
Associazione OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte
Città Metropolitana Firenze
Comune di Firenze
Regione Toscana

PROGRAMMA COMPLETO ottobre/dicembre 2019

Inaugurazione
Domenica 6 ottobre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Auditorium di S. Stefano al Ponte – piazza S. Stefano, 3 – Firenze
Strumenti: Violino Massimo Nesi e Bottega Carcassi, viola Gasparo Piattellini, violoncello Franco Giraud
La musica di Mario Castelnuovo-Tedesco
Arpa: Letizia Lazzerini
Chitarra: Tommaso Tarsi
Clarinetti: Francesco Darmanin, Fabio Battistelli
Clarinetto Basso: Iacopo Carosella
Violini: Marco Lorenzini, Riccardo Capanni
Viola: Leonardo Bartali
Violoncello: Iacopo Luciani
M. Castelnuovo-Tedesco       Ottetto per arpa, tre clarinetti e quartetto d’archi
                                                    Quintetto per chitarra e archi

Martedì 8 ottobre 2019 – ore 21  – ingresso 10 euro
Sala Mazzoni – Società Dantesca Italiana
Palagio dell’Arte della Lana – via dell’Arte della Lana, 1 – Firenze
Strumenti: Marino Capicchioni
QUARTETTO DI FIESOLE
Con la partecipazione del violista VLADIMIR MENDELSSOHN
Violini: Alina Company, Simone Ferrari
Viole: Flaminia Zanelli, Vladimir Mendelssohn
Violoncello: Sandra Bacci
W.A. Mozart                          Quartetto per archi n. 4 in do maggiore, K 157
F. Schubert                            Quartetto per archi n. 12 in do minore, D. 703 “Quartettsatz”
F. Mendelssohn                    Quintetto per archi n. 2, op. 87

Martedì 15 ottobre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Sala del Buonumore – Conservatorio Luigi Cherubini – piazza delle Belle Arti, 2 – Firenze
Strumenti: Quartetto della Bottega Paolo Vettori e Figli
QUARTETTO DELL’ORCHESTRA
TOSCANA CLASSICA
Violini: Daria Nechaeva, Neri Nencini
Viola: Marco Gallina,
Violoncello: Leonardo Ascione
G. Puccini                            Crisantemi
F. Mendelssohn                  Quartetto per archi n. 2 in la minore, op. 13
J. Haydn                               Quartetto per archi n. 76 in re minore, op. 76 n. 2

Giovedì 17 ottobre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Sala del Buonumore – Conservatorio Luigi Cherubini – piazza delle Belle Arti, 2 – Firenze
Strumenti: Quartetto di Carlo Vettori, copia del Quartetto di Andrea Amati realizzato per Carlo IX di Francia
QUARTETTO AMITIÉ
Violini:  Marco Lorenzini, Claudio Freducci
Viola: Sabrina Giuliani
Violoncello: Sandra Bacci
F. Consolo                      Quartetto N° 2 in la minore (1890 – dall’Archivio della Biblioteca del   Conservatorio L. Cherubini di Firenze)
W.A. Mozart                   Quartetto n. 19 in do maggiore, K. 465 (Le dissonanze)

Domenica 20 ottobre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Auditorium di S. Stefano al Ponte – piazza S. Stefano, 3 – Firenze
Strumenti: violini di Ettore e Luigi Cavallini, viola Dario Vettori, violoncello di Claudio Arezio
QUARTETTO CHERUBINI
Violini: Daria Nechaeva, Neri Nencini
Viola: Marco Gallina
Violoncello: Leonardo Ascione
L.V. Beethoven                 Quartetto per archi n. 4 in do minore, op. 18 n. 4
D. Shostakovich               Quartetto per archi n. 8 in do minore, op. 110

Giovedì 24 ottobre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Museo di Orsanmichele – via dell’Arte della Lana – Firenze
Strumenti: Viole di Gasparo Piattellini e Marino Capicchioni, violino di Massimo Nesi e della Bottega Carcassi
ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA
I Brandeburghesi di Bach
J.S. Bach                       Concerto per Brandeburghese N° 6 Per 2 Viole archi e cembalo
                                        Viole Leonardo Bartali e Flaminia Zanelli
A. Marcello                   Concerto per oboe e orchestra – solista Davide Guerrieri
J.S. Bach                       Concerto Brandeburghese N. 5 per violino, flauto e cembalo
                                        Violino Marco Lorenzini, flauto Angela Camerini, clavicembalo Mara Fanelli
J.S. Bach                        Concerto  in re minore per violino oboe e orchestra
                                         Violino Marco Lorenzini, oboe David Guerrieri
J.S. Bach                        Concerto Brandeburghese N. 3 per archi

Domenica 27 e lunedì 28 ottobre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Auditorium di S. Stefano al Ponte – piazza S. Stefano, 3 – Firenze
Strumenti: Liuteria fiorentina e toscana del 1900
ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA
Direttore GIUSEPPE LANZETTA
Pianoforte BRUNO CANINO
W.A. Mozart                    Concerto per pianoforte n. 20 in re minore, K 466
L.V. Beethoven               Sinfonia n. 8 in fa maggiore, op. 93    

Giovedì 31 ottobre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Museo di Orsanmichele – via dell’Arte della Lana – Firenze
ENSEMBLE ETRURIA BAROCCA
Direzione DIMITRI BETTI
Stupor Mundi
A. Corelli                                   12 concerti grossi op.6

Lunedì 4 novembre 2019 – ore 21 – ingresso libero
Palazzo Medici Riccardi – Sala Luca Giordano – Via Cavour, 3 – Firenze
Strumenti: Violoncello  Luigi Cavallini 1850
TRIO 99
Violino: Eoin Ducroit
Violoncello: Tommaso Verlinghieri
Pianoforte: Dominic Chamont
R. Schumann                             Trio n. 1 in re minore per violino, violoncello e pianoforte, op. 63
F.J. Haydn                                  Piano Trio n. 39 in sol maggiore
S. Rachmaninov                        Trio elegiaque n. 1 in sol minore

Mercoledì 6 novembre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Auditorium Fondazione CR Firenze – via Folco Portinari, 5r – Firenze
Strumenti: Marino Capicchioni
QUARTETTO DI FIESOLE
Con la partecipazione del violoncellista MARCO DALSASS
Violini: Alina Company, Simone Ferrari
Viola: Flaminia Zanelli
Violoncelli: Sandra Bacci e Marco Dalsass
F. Schubert                               Quartetto il la minore op.29
F. Schubert                               Quintetto in do maggiore con 2 violoncelli op.163

Mercoledì 13 novembre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Cenacolo di Santa Croce – Piazza S. Croce 16 – Firenze
Strumenti: Violini di Lorenzo Ventapane e Serafino Casini, violoncello Marino Capicchioni, viola di provenienza toscana realizzata da anonimo e Stelio Rossi
SESTETTO D’ARCHI DELL’ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA
Violini: Marco Lorenzini e Beatrice Bianchi
Viole: Camilla Insom e Niccolò Presentini
Violoncelli Sandra Bacci e Elettra Mealli
A. Borodin                           Sestetto per archi in re minore
A. Schoenberg                    Verklärte Nacht, op. 4

Domenica 17 novembre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Auditorium di S. Stefano al Ponte – piazza S. Stefano, 3 – Firenze
Strumenti: Botteghe Sorgentone e Mecatti, Paolo Vettori e Figli, violino di Alfredo del Lungo
CORO E ORCHESTRA DESIDERIO DA SETTIGNANO
Direttore: JOHANNA KNAUF
C. Gounod                          Messa solenne in do maggiore per soli, coro e orchestra
C. Fauré                             Pavane per coro e orchestra
C. Saint Saens                   Danza macabra
M. Ravel                             Bolero

Martedì 19 novembre 2019 – ore 21 – ingresso libero
Palazzo Medici Riccardi – Sala Luca Giordano – Via Cavour, 3 – Firenze
Strumenti: Violoncelli dei Maestri Liutai Paolo Stucchi, Carlo Vettori, Sergio Nasetto
FLORENCE CELLO ENSEMBLE
Il violoncello all’opera
Violoncelli: Tyler Stewart, Amelia Sharp, Giacomo Petrucci,
Teresa Mondati, Andrea Volcan, Emma Biglioni
Direttore e arrangiatore: LUCIO LABELLA DANZI
G. Verdi                            I masnadieri
P. Piatti                             Rimembranze del Trovatore
C. Popper                         Requiem
G. Rossini                        Aria di Figaro da Il barbiere di Siviglia
G. Puccini                        Fantasia su temi di Tosca
G. Bizet                           Carmen    

Venerdì 22 novembre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Auditorium Fondazione CR Firenze – via Folco Portinari, 5r – Firenze
Strumenti: Violoncello Claudio Arezio, violino e viola Tommaso Morano
QUARTETTO D’ARCHI  FORSIZIA
Con la partecipazione del violoncellista LEONARDO ASCIONE
Violini Michele Pierattelli e Damiano Isola
Viola Tommaso Morano
Violoncello Francesco Abatangelo
F.J. Haydn                          Quartetto per archi n. 76 in re minore, op. 76 (Kaiser)
F. Schubert                         Quintetto per archi in do maggiore, op. 163

Mercoledì 27 novembre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Auditorium Fondazione CR Firenze – via Folco Portinari, 5r – Firenze
Strumenti: Viola Gasparo Piattellini 1760
TRIO D’ARCHI CONSONANZA
Violino Ladislau Petru Horvath
Viola Igor Polesitky
Violoncello Roger Low
L. Boccherini                       Trio per archi in re maggiore
F. Schubert                          Trio per archi in si bem
L.v. Beethoven                    Trio in mib op 3 n° 1

Venerdì 29 novembre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Auditorium Fondazione CR Firenze – via Folco Portinari, 5r – Firenze
Strumenti: Giuseppe  Bargelli (Firenze 1929), violino della Famiglia Carcassi (XVIII sec), viola Gasparo Piattellini, violoncello Franco Giraud 1986 su modello Maggini 1500/1600
SESTETTO DELL’ORCHESTRA TOSCANA CLASSICA
Violini: Damiano Tognetti, Riccardo Capanni
Viole: Leonardo Bartali, Flaminia Zanelli
Violoncelli: Sandra Bacci, Iacopo Luciani
J.Brahms                            Sestetto op.35
P.I. Tchaikovsky                Sestetto op.70 “Souvenir de Florence”

Domenica 1 e lunedì 2 dicembre 2019 – ore 21 – ingresso 10 euro
Auditorium di S. Stefano al Ponte – piazza S. Stefano, 3 – Firenze
ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA
Violino: Marco Serino
Violoncello: Patrizio Serino
A. Paert                           Fratres per orchestra d’archi
L.v. Beethoven               Concerto  per violino e orchestra in re maggiore op 61
R. Schumann                 Concerto in la minore per violoncello e orchestra, op. 129

Giovedì 5 dicembre 2019 – ore 21 – ingresso libero a invito
Basilica di S. Croce – Piazza S. Croce – Firenze
Omaggio a Mozart nell’anniversario della morte
Strumenti: gran parte degli strumenti utilizzati nelle precedenti serate
ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA
CORO HARMONIA CANTATA
Direttore: Giuseppe Lanzetta
Maestro Del Coro Raffaele Puccianti
Soprano: Patrizia Cigna
Mezzo soprano: Patrizia Scivoletto
Tenore: Vladimir Reutov
Basso: Diego Colli
W.A. Mozart                  Ave Verum Corpus per Coro e Archi KV 618
W.A. Mozart                  Requiem per Soli Coro e Orchestra in Re minore KV 626

Info concerti
Cell. 339 1632869 – 334 6006361
www.orchestrafiorentina.itinfo@orcafi.it


Lascia un commento