“Stanno tutti bene”, appuntamento dal 4 all’8 agosto con il festival culturale di Gragnano (sulle colline di Capannori). Grande spazio ai libri (a cura di Paolo Ciampi) fra musica (dai Sinfonico Honolulu a Magoni-Spinetti), teatro, cibo e vino di qualità. Il programma

C’è posto anche per i libri a Stanno tutti bene, il festival culturale che dal 4 all’8 agosto 2021 torna a Gragnano (sulle colline di Capannori, Lucca) con la sua “formula magica” capace di fondere musica di grandi artisti nazionali e internazionali, teatro, cibo e vino di qualità. Un festival che l’estate scorsa ha saputo richiamare tra le vigne della Tenuta Lenzini migliaia di persone, di tutte le età, e che in questa seconda edizione vuole andare alla ricerca delle parole che fanno stare bene, grazie alla presenza di alcuni interessanti autori.

Paolo Ciampi, giornalista e scrittore

Lo spazio letterario, curato dal giornalista e scrittore fiorentino Paolo Ciampi, si apre mercoledì 4 agosto alle 21 con una riflessione sulle ragioni del cuore e lo fa partendo dal libro di Alessandra Cotoloni “Taxi Milano 25” (ed. San Paolo, 2021), che racconta la splendida storia – piena di dolcezza, generosità e forza – di Caterina Bellandi, la tassista di Firenze divenuta famosa per il servizio di trasporto gratuito riservato ai bimbi malati dell’Ospedale Meyer e alle loro famiglie. 

Si prosegue giovedì 5 agosto con “I racconti del ritorno” (Feltrinelli) di Alessandro Vanoli che parlerà del ritorno e, in particolare, del ritorno a se stessi, azione che da sempre racchiude il senso di ogni viaggio, da Ulisse a Dante, da Napoleone a Evita Perón fino a David Bowie. 

Tornare da un viaggio, ma anche ripartire, parola chiave dopo l’esperienza personale e collettiva imposta dalla pandemia. Di ripartenze si parlerà venerdì 6 agosto con Andrea Bocconi – scrittore, psicoterapeuta e docente della Scuola del viaggio – autore del libro “Io, altrove” (Ediciclo). 

Sabato 7 agosto tre ospiti e tre libri per stare bene ritrovando storie e luoghi. Arrivano al festival Tito Barbini con “Il fabbricante di giocattoli” (Arkadia), Alessandro Gianetti con “La ragazza andalusa” (Arkadia) e lo stesso Paolo Ciampi con “Tre uomini a piedi” (Ediciclo). I tre autori, tra i più raffinati e seguiti a livello nazionale nella narrazione dei luoghi e delle loro storie, accompagneranno il pubblico in un viaggio dall’Argentina alla Spagna, dalla Polonia alla Via degli Dei, sull’Appennino tosco-emiliano. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con Erodoto108, rivista di viaggi, luoghi, persone.

Infine, domenica 8 agosto, tutti i benefici dello stare all’aria aperta con “Il giro d’Italia in 70 picnic” curato da Silvia Ceriegi e “Tre” di Giuseppe Leo Leonelli, due volumi editi da I libri di Mompracem.

  • Tutti gli appuntamenti si tengono alle 21. L’ingresso è gratuito ma il numero di persone ammesso ogni sera è contingentato per rispettare la normativa Covid. Per assicurarsi l’accesso alle serate è possibile partecipare al crowdfunding a sostegno del festival Stanno Tutti Bene, promosso dagli organizzatori – l’associazione Lillero, insieme a Salamini e Tenuta Lenzini – sulla piattaforma Eppela. Per informazioni: https://bit.ly/2TXZMzx 

 

MERCOLEDI’ 4 AGOSTO 2021

LA FONTANA DI CHIARA ore 18.30; ore 19.30

Quante donne!!! 

di Chiara Foianesi

Le donne di Lella: letture recitate, testi di Lella Costa

PALCO B ore 20.00

Duoende

Giulia Grassi e Francesco Berrafato danno vita a una commistione che affonda le radici nella tradizione slava e nella musica colta di Berio e Bartok.

SPAZIO LETTERARIO ore 21.00

A cura di Paolo Ciampi 

Stare bene con le ragioni del cuore
“Taxi Milano 25” di Alessandra Cotoloni (San Paolo)

Zia Caterina è tassista di Firenze conosciuta in Italia e nel mondo per la sua opera di assistenza ai bambini malati di tumore che accompagna con allegria e leggerezza sul suo taxi colorato: il Taxi Milano 25, appunto. Il libro di Alessandra Cotoloni – con prefazione di Simone Cristicchi – è una storia di dolcezza, generosità, forza che fa bene a tutti. Per guardare oltre la pandemia.
L’autrice conversa con Sabrina Fioravanti

ARENA SPETTACOLO ore 22.30

Timba Cuban

Progetto di recupero musicale della tradizione cubana

Di Jose’ Ramon Caraballo Armas.

Il genere musicale timba cubana si sviluppa in forma indipendente dalla salsa che e’ andata diffondendosi nel resto del mondo. La timba fonde elementi del rock, del funk, dell’hip-hop, del rap, del jazz, del son, della rumba, e anche della nueva trova in un’esplosione di sonorità. 

GIOVEDI’ 5 AGOSTO

LA FONTANA DI CHIARA

Quante donne!!! ore 18.30; ore 19.30

di Chiara Foianesi

Le donne di Stefano: letture recitate, testi di Stefano Benni

PALCO B ore 20.00

Endimione

Studia canto per circa due anni e decide quindi di dare una voce ai suoi testi maturando il progetto pop-rock Endimione nel suo home-studio.

Scrive della necessità di risvegliare i propri scopi e di ritrovare la via della propria umanità.

SPAZIO LETTERARIO ore 21.00

A cura di Paolo Ciampi 

Stare bene ritornando a noi stessi
“I racconti del ritorno” di  Alessandro Vanoli (Feltrinelli)

Un grande storico, ma anche uno straordinario narratore, capace di incantare ogni ascoltatore con le sue storie. Con noi parlerà del ritorno che è il senso di ogni viaggio e che è sempre un ritorno a noi stessi. Riuscirà a mettere insieme persino Ulisse e David Bowie.

L’autore conversa con Paolo Ciampi
Al sax Susanna Crociani

ARENA SPETTACOLO ore 22.30

Sinfonico Honolulu

I Sinfonico Honolulu sono un’ukulele orchestra composta da otto elementi: sei ukulele, un basso e una batteria. Questa formazione è riconosciuta come la prima e la più importante orchestra italiana di ukulele, nota per aver rivisitato i più grandi successi del pop e del rock internazionale insieme ai migliori brani della canzone d’autore italiana riconvertiti in sonorità spensierate da sei frizzanti ukulele. 

Folcast

Una delle migliori sorprese del Festival di Sanremo 2021 Daniele Folcarelli, romano, ventinove anni, arriva all’Ariston forte del primo posto ad AmaSanremo e della conquista, quindi, di uno dei sei posti di Sanremo Giovani. La sua “Scopriti” è una bella canzone che mette insieme soul e melodia, cantata con una giusta dose di personalità.

VENERDI’ 6 AGOSTO

LA FONTANA DI CHIARA ore 18.30; ore 19.30

Quante donne!!!

di Chiara Foianesi

Le donne di Franca: letture recitate, testi di franca Valeri

PALCO B ore 20.00

Tundra

La musica del gruppo è caratterizzata da una forte componente chitarristica e testi in italiano. Il 16 aprile 2021 è uscito “Nuvole rosa, ragni e guai”, primo album della band. Rispetto all’EP omonimo del 2019, la band si presenta ora meno garage/post-punk revival, e con nuove sonorità aspira ad un habitat ancora più alternative rock all’italiana.

SPAZIO LETTERARIO ore 21.00

A cura di Paolo Ciampi

Stare bene ripartendo
“Io, altrove” di Andrea Bocconi (Ediciclo)

Psicoterapeuta, scrittore e docente di scrittura, persino schermidore a livello agonistico, ma soprattutto straordinario viaggiatore. Nei suoi libri ci ha raccontato le distanze dell’India ma anche dell’Abruzzo attraversato con gli asini. Ora ci insegna a ripartire dopo la pandemia e a raccontare questa esperienza fondamentale. 

L’autore conversa con Paolo Ciampi

ARENA SPETTACOLO ore 22.30

Petra Magoni e Ferruccio Spinetti in Musica nuda

In diciotto anni di intensa attività concertistica in tutto il mondo, Musica Nuda ha collezionato riconoscimenti prestigiosi vantando nel proprio palmarès la “Targa Tenco 2006” nella categoria interpreti, il premio per “Miglior Tour” al Mei di Faenza 2006 e “Les quatre clés de Télérama” in Francia nel 2007.

Nel corso degli anni Ferruccio e Petra hanno portato il loro progetto in giro per il mondo, riuscendo a raggiungere anche spazi prestigiosi tra cui l’Olympia di Parigi e l’Hermitage di San Pietroburgo. Inoltre, sono stati ospiti del Tanz Wuppertal Festival di Pina Bausch e, sempre in Germania, hanno aperto i concerti di Al Jarreau.

SABATO 7 AGOSTO

LA FONTANA DI CHIARA ore 18.30; ore 19.30

Quante donne!!!

di Chiara Foianesi

Le donne di Dorothy: letture recitate, testi di Dorothy Parker

PALCO B ore 20.00

Michele Lai 

Michele Lai nasce e scappa da La Spezia per studiare ingegneria elettronica all’Università di Pisa e per scoprire, non senza sforzo, che tutti quei circuiti gli avrebbero dato al cervello, se non inquadrati nell’unica branca dello scibile in grado di scaldargli il cuore: la musica.

Mookids

Vincitori della prima edizione di Firenze Suona Music Contest

Un trio emergente e sorprendente che arriva da Pisa e che fa dell’elettronica il suo marchio di fabbrica. I toscani Andrea Vignali (batteria elettronica), Lorenzo Chiaverini (voce e chitarre) e Daniele Pacini (basso, synth e sequenze) suonano insieme da sempre e hanno le idee chiare e “traboccanti” da quando hanno deciso che la musica avrebbe fatto parte della loro vita. I loro brani sono fatti di sequenze, suoni elettronici, cantati riverberati e ritmi serrati, estremamente coinvolgenti.

SPAZIO LETTERARIO ore 21.00

A cura di Paolo Ciampi

Stare bene ritrovando storie e luoghi
“Il fabbricante di giocattoli” di Tito Barbini (Arkadia)
“La ragazza andalusa” di Alessandro Gianetti (Arkadia)
 “Tre uomini a piedi” di Paolo Ciampi (Ediciclo)
Per troppo tempo la pandemia ci ha chiuso in casa e ci ha separato dai luoghi. Ora ritrovarli è come riscoprirli, a partire dalle storie che custodiscono. Il nostro festival è riuscito a mettere insieme tre autori tra i più raffinati e seguiti a livello nazionale nella narrazione dei luoghi e delle loro storie. Con loro viaggeremo dall’Argentina alla Spagna, dalla Polonia alla Via degli Dei.

In collaborazione con Erodoto108, rivista di viaggi, luoghi, persone

ARENA SPETTACOLO ore 22.30

Airportman

Scrive di loro l’autorevole Blow Up: “Airportman sono Giovanni Risso e Marco Lamberti. Fanno musica per incontri (o abbandoni) notturni. Colonne sonore da sceneggiato (quello della nostra vita), corrette da quanto è successo nel rock negli anni.”

Byenow

Byenow è un progetto nato nel 2016, composto da Andrea Dellapiana e Nicholas Remondino (Tweeedo; Otonn). 

Un duo di chitarra acustica, voci, batteria e tastiere: fra folk e sperimentazione, unisce una matrice cantautorale di respiro internazionale ad arrangiamenti art-pop e manipolazioni elettroniche.

DOMENICA 8 AGOSTO

LA FONTANA DI CHIARA ore 18.30; ore 19.30

Quante donne!!!

di Chiara Foianesi

Le donne di Lella: letture recitate, testi di Lella Costa

PALCO B ore 20.00

Baldo degli Ubaldi

Baldo degli Ubaldi è un fiasco di vino rosso, una canottiera bianca a coste, un cappello di paglia. 

Baldo degli Ubaldi suona di passato, come le canzoni che ci divertiamo a cantare, brani della tradizione popolare italiana che narrano storie ancora degne di essere raccontate.

SPAZIO LETTERARIO ore 21.00

A cura di Paolo Ciampi

Stare bene all’aria aperta

Ora che vediamo la luce in fondo al tunnel abbiamo voglia di fare quanto a lungo non ci è stato possibile. E ciò che prima ci sembrava facile e scontato si è rivelato in tutta la sua importanza. Il piacere di un picnic, per esempio, convivialità e aria aperta. Ma anche il senso di un cammino che è incontro e scoperta e a volta sa farsi romanzo.

“Il giro di Italia in 70 picnic” a cura di Silvia Ceriegi (I libri di Mompracem)

“Tre” di Giuseppe Leo Leonelli (I libri di Mompracem)

Gli autori conversano con Sabrina Fioravanti e Paolo Ciampi

ARENA SPETTACOLO ore 22.30

Daniele Silvestri

La cifra stilistica di Daniele Silvestri coniuga la ricerca di una nuova canzone d’autore con il riscontro del grande pubblico, mescolando talento e tradizione, leggerezza espressiva e impegno civile.

Ospite di Stanno Tutti Bene con uno spettacolo intimo e minimale in cui vicinanza fisica ed emotiva sapranno fondersi senza soluzione di continuita’.

TUTTI I GIORNI AL TRAMONTO

Il suono che sarà a cura di Kizzy Rovella ore 18.30

Percorso conoscitivo del suono per gruppi di massimo 12 persone su prenotazione

Usare il suono, il rumore, la musica, i sensi, come forme comunicative differenti rispetto a quelle a cui siamo abituati, è una via che porta ad esplorare e potenziare la libertà di espressione di ogni persona.

Dall’improvvisazione libera, utilizzando la voce e i molti strumenti musicali a disposizione, al dialogo sonoro, dal suonare i sensi al RAP, e al conoscere strani strumenti provenienti da ogni parte del mondo.

Karacongioli e Fabio Saccomanni ore 18.00; ore 20.30

11 strati di cipria performance ore 19.00

Installazioni e regia di Marianna Perilli

Dance Artist, Valerie Claroni

Action Painting, Dario “Lustro” Barsotti

Voce narrante, Sandra Tedeschi

E con la partecipazione di: Melanie Angeloni, Rita Bacchiddu, Francesco Bargi, Elisabetta Ciancaglini, Carlotta Lattanzi, Elisa Pollastrini, Giorgio Panconi, Michela Randaccio, Amedeo Taddeucci

Testi di Rainer Maria Rilke, Carmelo Bene, Milan Kundera e Nicola Perilli

House band We love surf presso l’area picnic ore 21.00

Ama suonare, andare al mare con la tavola. Non è strano e per di più lo fa per davvero. We Love Surf è un duo rocknroll/beat/surf nato a Carrara nel 2011 grazie ad Andrea Marcori con il desiderio di connettere surf praticato e musica. We Love Surf, dopo l’Ep ‘Holiday’ (2011) e due album, **’Go!’** (2012) e ‘Up and Riding’ (2014), nel 2016 trova la sua vera dimensione nel duo con il terzo album ‘Peachy Keen’, confermando una sempre più evidente attitudine rocknroll. Le onde di We Love Surf attraversano tutta la penisola grazie ad un’intensa attività live che conta più di trecento concerti negli ultimi quattro anni.

Lascia un commento