Le memoria dei luoghi: sei visite guidate a Rosignano e nelle sue frazioni (si parte il 28 giugno) alla scoperta di luoghi, storia, ricordi. Primo appuntamento a Vada “Dall’antico porto alla Resistenza”

Focus, Livorno

È iniziato il conto alla rovescia per “La Memoria dei luoghi”, una rassegna storico-culturale che animerà l’estate 2020, organizzata dal Comune di Rosignano per scoprire i segreti e le bellezze del territorio. Dal 28 giugno fino al 30 di agosto, 6 appuntamenti, tutti di domenica dalle 10 alle 12, per valorizzare il patrimonio artistico e naturale di Rosignano e delle sue frazioni.

La prima visita guidata sarà domenica 28 giugno, con “Storia di Vada: dall’antico porto alla Resistenza”. Il ritrovo è fissato in piazza Garibaldi a Vada davanti alla Chiesa. A luglio, poi, gli appuntamenti saranno due. Il 12 luglio andrà in scena “Anarchia e Resistenza a Rosignano Marittimo”, un percorso che partirà da piazza Pietro Gori e che porterà i visitatori in giro per il borgo. “I Macchiaioli e le Ville del Cinema” invece sarà il tema del secondo appuntamento del mese, fissato per domenica 26, con ritrovo in piazza della Vittoria a Castiglioncello, proprio di fronte al Castello Pasquini. Ad agosto l’estate rosignanese entrerà nel vivo e le visite guidate saranno tre. Si parte il 2 con “Il Villaggio industriale Solvay: Fabbrica e città-giardino”, con ritrovo davanti al Teatro Solvay per un tour legato alla fabbrica e alla sua espansione. Il 9 agosto si prosegue con “Arte a Castiglioncello tra le due guerre” e anche in questo caso il ritrovo sarà in piazza della Vittoria, di fronte al Castello Pasquini. L’ultimo appuntamento dell’estate 2020 sarà domenica 30 agosto, con un’altra visita guidata dedicata al “Villaggio industriale Solvay: Fabbrica e Città-Giardino”.

Come detto, tutte le visite avranno la durata di due ore, dalle 10 alle 12. La partecipazione agli appuntamenti è gratuita, ma i posti disponibili sono solo 15 per ogni visita guidata. È perciò obbligatoria la prenotazione, chiamando il numero 3408673143 o inviare una mail all’indirizzo segreteria@microstoria.it, entro il venerdì precedente.

Ogni visita, ovviamente, verrà organizzata nel rispetto delle misure igienico-sanitarie previste dall’attuale normativa di contrasto al Covid-19, perciò tutti i partecipanti saranno registrati dagli operatori e prima della partenza sarà rilevata loro la temperatura corporea. Inoltre, durante i percorsi dovrà essere mantenuto il distanziamento sociale, con almeno un metro tra una persona e l’altra e dovranno essere indossate le mascherine in modo corretto.

Lascia un commento