L’arte a parole: Scripta Festival al Museo Marini dal 4 al 7 ottobre e alla Libreria Brac un’installazione di Daniela Comani. Tutto il programma

Firenze, Focus

Dal 4 al 7 ottobre 2018 torna a Firenze Scripta Festival. L’arte a parole, ideato e curato da Pietro Gaglianò e organizzato e promosso dalla Libreria Brac di Firenze con la collaborazione del Museo Marino Marini, e presenta una serie di appuntamenti dedicati alla critica d’arte, ai suoi autori e ai suoi editori.

Il festival, interamente autoprodotto, che ha avuto una prima edizione a maggio dello scorso anno, torna rinnovato nei luoghi e si arricchisce di contenuti. L’intera rassegna sarà, infatti, ospitata al Museo Marino Marini, mentre la Libreria Brac accoglierà un’installazione di Daniela Comani, artista di origini bolognesi di base a Berlino il cui lavoro affronta i temi della storia, dell’identità e degli stereotipi sociali.

L’edizione di quest’anno si intitola “Fronteggiare il disastro”: il tema nasce dall’osservazione di uno smarrimento etico in tutti gli strati della società. Con i libri, con l’arte e con l’imperativo di tenere aperti spazi per il pensiero libero, gli autori di Scripta fanno tutti la loro parte, coerentemente al progetto curatoriale nato dalla necessità di ricucire la distanza tra il pubblico e una politica della produzione culturale sempre più centrata sulla spettacolarità delle proposte.

image001-14

Il festival prenderà avvio il 4 ottobre alle ore 18 alla Libreria Brac, Via de’ Vagellai 23 r, con l’inaugurazione dell’installazione di Daniela Comani Best Book Titles (nella foto sopra il titolo un particolare), realizzata appositamente per la libreria in occasione del festival.  Il Museo Marino Marini ospiterà, per tutta la durata del festival, un’altra installazione di Comani Novità editoriali 2007-2017.
Il dibattito, invece, entrerà nel vivo dal 5 al 7 ottobre , quando nel grande spazio del Museo Marino Marini, per tre giorni, si succederanno tra gli altri: Flaminio Gualdoni, Christian Caliandro, Serena Carbone, Ilaria Bernardi, Bruno Di Marino, Gianni Pettena, e Bruno Corà.
Oltre a Daniela Comani, che presenterà i suoi libri d’artista, saranno presenti anche Bianco-Valente con il catalogo della mostra Terra di me, realizzata in occasione di Manifesta a Palermo.
Le giornate del festival proseguiranno con 2 appuntamenti serali dedicati alla musica e alla performance.
Il 5 ottobre alle ore 21.30 con il recital di Fanny e Alexander “I libri di Oz” Chiara Lagani, fondatrice della compagnia, metterà in scena, per la prima volta a Firenze, una conferenza-spettacolo che riporta lo spettatore nelle fantastiche atmosfere di Oz. Il recital è tratto da “I libri di Oz” di Frank Lyman Baum, nell’edizione curata e tradotta da Chiara Lagani con le illustrazioni di Mara Cerri per I Millenni di Einaudi. La regia e l’animazione video è di Luigi de Angelis.
Il 6 ottobre alle 21.30 OoopopoiooO (Vincenzo Vasi & Valeria Sturba) eseguiranno un 
concerto surreale e dadaista per voci, theremin e cianfrusaglie elettroacustiche.

Hanno aderito al progetto editori italiani e stranieri: Archive Books, Corraini, Gli Ori, Humboldt Books, Johan& Levi, Meltemi, Mimesis, Postmedia Books, Silvana Editoriale, Sternberg press.
Fb https://www.facebook.com/Scripta-Festival-Larte-a-parole-2018-Firenze-ottobre-2018-1854392911495798/

Tutti gli eventi sono a ingresso libero.
Le sedi del Festival:
Libreria Brac, Via de’ Vagellai 28 r, Firenze;
Museo Marino Marini, Piazza San Pancrazio, Firenze.

Programma

Giovedì 4 ottobre – Libreria Brac
19.00 Presentazione dell’installazione di
Daniela Comani Best Book Titles, 2018

Venerdì 5 – Museo Marino Marini
17.30 Daniela Comani
1975 – Diario di strada / Diary from the Road
Archive Books, 2017
/
Novità editoriali
Corraini Edizioni, 2012
introduce Pietro Gaglianò

18.30 Serena Carbone
Marcel Broodthaers. Poetiche dell’ombra
Mimesis, 2018
introduce Daria Filardo

19.30 Flaminio Gualdoni
Corpo delle immagini, immagini del corpo
Johan&Levi, 2017
introduce Laura Lombardi

21.30 Fanny & Alexander 
I libri di Oz, con Chiara Lagani
regia Luigi De Angelis
recital

Sabato 6 – Museo Marino Marini
17.30 Christian Caliandro
Italia Evolution
Meltemi, 2018
introduce Marco Brizzi

18.30 Bruno Di Marino
Segni, sogni, suoni. Quarant’anni di videoclip da David Bowie a Lady Gaga
Meltemi, 2018
introduce Fulvio Paloscia

19.30 Bianco-Valente
Terra di me
Silvana Editoriale, 2018
introduce Pietro Gaglianò

21.30 OoopopoiooO
(Vincenzo Vasi & Valeria Sturba)
concerto

Domenica 7 – Museo Marino Marini
17.30 Ilaria Bernardi
La Tartaruga Storia di una galleria
Postmedia Books, 2018
introduce Lucilla Meloni

18.30 Gianni Pettena
The Curious Mr. Pettena. Rambling around USA 1971-73
Humboldt Editore, 2017
/
About Non Conscious Architecture, a cura di Marco Scotini
Sternberg Press, 2018
introduce Marco Scotini

19.30 Bruno Corà
Kounellis. Impronte
Gli Ori, 2017
introduce Matteo Bergamini

Nei giorni del festival il Museo Marino Marini ospita l’installazione Novità editoriali a cura di Daniela Comani, 2007/2017

Lascia un commento