Wolfram_Christ_2

Il Festival del Maggio Musicale Fiorentino fa rotta su Livorno con un concerto della sua orchestra. Sul podio del Teatro Goldoni il maestro Wolfram Christ

Concerti e Lirica, Firenze, Livorno

Il Festival del Maggio Musicale Fiorentino, giunto all’82° edizione, esce dai confini del teatro del capoluogo toscano per allargarsi all’area metropolitana di Firenze ed alla Regione tutta: giovedì 6 giugno 2019, alle ore 21 approderà così al Teatro Goldoni di Livorno con il concerto dell’Orchestra del Maggio diretta dal tedesco Wolfram Christ, artista sul podio delle più prestigiose orchestre di tutto il mondo. L’appuntamento, che conclude la Stagione Musicale del Goldoni, consentirà di ascoltare sul palcoscenico livornese una compagine strumentale tra le più apprezzate da direttori e pubblico con un programma di eccezionale bellezza: la Sinfonia n. 3 in re maggiore D. 200 di Franz Schubert, breve e concentrata, caratterizzata da una grande scorrevolezza, leggerezza e grazia espressiva e la Sinfonia n.8 in fa maggiore op. 93 di Ludwig van Beethoven, opera che presenta i caratteri di un elegante e misurato classicismo.

Wolfram_Christ_1

L’Ottava è una sinfonia dalla natura intima: non quella di un’opera “fatale”, come la celeberrima Quinta segnata dall’incombere del “Destino” ma, come è stato opportunamente osservato, il tentativo di salire alla calma di un’arte superiore, fatta di leggerezza e trasparenza. Elementi questi che saranno ben evidenziati dalla raffinata ed attenta lettura del M° Christ, già prima viola nei Berliner Philharmoniker e poi applaudito in qualità di direttore d’orchestra in una lunga carriera sui palcoscenici internazionali. Tra le sue maggiori collaborazioni, quella con la Kurpfalz Chamber Orchestra di Mannheim, di cui ha ampliato l’attività anche all’estero, collaborando con solisti di fama mondiale e con la Stuttgarter Kammerorchester, a cui è legato da un rapporto profondo e che ha guidato anche in una lunga tournée in Sudamerica nel 2012. Nel 2014 per l’etichetta Hänssler Classic incide le Sinfonie di Amburgo di Carl Philipp Emanuel Bach con la Stuttgarter Kammerorchester, ritenute dalla critica fra le migliori interpretazioni in disco.

Fondata nel 1928, l’Orchestra del Maggio ha avuto come capitoli fondamentali della sua storia la direzione stabile di Riccardo Muti (1969-1981) e quella di Zubin Mehta, Direttore principale dal 1985, che firma in ogni stagione importanti produzioni sinfoniche e operistiche e la guida in tournées. Nel corso della sua storia è stata guidata da alcuni fra i massimi direttori quali De Sabata, Marinuzzi, Gavazzeni, Serafin, Furtwängler, Kleiber, von Karajan, Bernstein, Schippers, Abbado, Maazel, Giulini, Prêtre, Sawallisch, Solti, Chailly, Sinopoli, Ozawa e Gatti. Illustri compositori come Richard Strauss, Pietro Mascagni, Ildebrando Pizzetti, Paul Hindemith, Igor Stravinskij, Goffredo Petrassi, Luigi Dallapiccola, Krzysztof Penderecki e Luciano Berio hanno diretto loro lavori, spesso in prima esecuzione. Fin dagli anni cinquanta l’Orchestra realizza numerose incisioni discografiche, radiofoniche e televisive, insignite di prestigiosi riconoscimenti fra i quali, nel 1990, il Grammy Award.

Biglietti per il concerto ancora disponibili al botteghino del Goldoni, aperto il martedì e giovedì dalle 10 alle 13 ed il mercoledì, venerdì e sabato dalle 16.30 alle 19.30 e su www.ticketone.it. Prezzi: Intero € 15, Giovani under 25 € 5; Formula Famiglia: 2 adulti + figli, ogni figlio € 1,00

Lascia un commento