Un selfie (molto rock) fra i ritratti di Dante, Petrarca e Boccaccio. Gli Imagine Dragons visitano gli Uffizi guidati dal direttore Eike Schmidt. Poi passeggiata a Boboli

Un selfie ‘rock’ all’ombra dei grandi ritratti di Dante, Petrarca e Boccaccio di Andrea del Castagno, nell’aula di San Pier Scheraggio degli Uffizi.

Imagine Dragons low

A concederselo, nel pomeriggio del 4 giugno 2019, sono stati i rockers americani Imagine Dragons, in vacanza a Firenze dopo il successo della loro unica data europea della loro tournée tenuta domenica scorsa proprio nel capoluogo toscano davanti a oltre 55mila spettatori.

Imagine Dragons_Leonardo

 

Protagonisti del tour nel celebre museo, condotto dal direttore Eike Schmidt (nelle foto a destra e a sinistra con gli Imagine Dragons), sono stati Wayne Sermon (chitarre), Ben Mc Kee (basso), Daniel Platzmann (batteria); assente, invece, il cantante Dan Reynolds.

I musicisti, in compagnia di alcuni familiari e fidanzate, hanno così ammirato con la guida di Schmidt il doppio ritratto dei Duchi di Urbino di Piero della Francesca, la Primavera e la Venere del Botticelli e le sale di Leonardo e di Michelangelo, ‘dribblando’ le richieste di foto e selfie di svariati fan, soprattutto tra i visitatori più giovani, che li avevano riconosciuti. La visita in Galleria è durata circa un’ora; dopodiché, la band ha deciso di raddoppiare il tour culturale nel complesso, trascorrendo il resto del pomeriggio a passeggio nel Giardino di Boboli.

Lascia un commento