“Enigma Pinocchio. Da Giacometti a LaChapelle”: il 29 ottobre prima conferenza legata alla mostra aperta fino al 22 marzo 2020 a Villa Bardini

Arte, Firenze

08_Jim DinePinocchio, le cui avventure e la cui storia sono tra i racconti più conosciuti al mondo – reso interprete delle inquietudini della contemporaneità dalle migliori penne di questo Novecento –  è al centro di una mostra a Villa Bardini, via Costa San Giorgio a Firenze. Una grande esposizione che vuole dare conto del ruolo e dell’importante passaggio che questa figura ha avuto nell’arte del secolo appena trascorso. 

05_De molfetta

Da Giacometti a LaChapelle, da Munari a Paladino, da Calder a Ontani, da McCarthy a Venturino Venturi, la marionetta di legno ha segnato non solo l’immaginario collettivo ma anche l’arte a tutto tondo, che di questa mostra è protagonista.

Martedì 29 ottobre 2019, alle ore 17, si terrà a Villa Bardini (tel. 055 20066233 – www.villabardini.it) la conferenza di Daniela Marcheschi intitolata “Pinocchio contemporaneo del futuro”.

01_Sam Havadtoy

E’ il primo degli eventi collaterali della mostra “Enigma Pinocchio. Da Giacometti a LaChapelle” aperta in villa fino al 22 marzo 2020. L’ esposizione, a cura di Lucia Fiaschi, è promossa da Generali Valore Cultura, Fondazione CR Firenze, Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron.

Sono esposte oltre 50 opere – tra sculture in legno, ferro e cartapesta, dipinti, bronzi, foto e video – di artisti come Giacometti, LaChapelle, Munari, Paladino, Calder, Ontani, McCarthy, Jim Dine, Venturino Venturi e altri ancora che hanno fatto di Pinocchio l’interprete delle inquietudini della contemporaneità/l’icona del nostro tempo, afferrandone la natura metamorfica. (Nelle foto opere di Sam Havadtoy, De Molfetta, Jim Dine).

La conferenza è gratuita con prenotazione obbligatoria (eventi@villabardini.it).

14_Sam Havadtoy

Lascia un commento