territori

“Politiche locali del cibo in Toscana”: incontro (promosso dall’Anci) a Livorno per costruire una rete regionale di “food policies”

In cantina e in cucina

“Politiche locali del cibo in Toscana”: è questo il titolo dell’incontro organizzato da Anci Toscana che si terrà a Livorno lunedì 28 ottobre 2019 (dalle 10, sala conferenze Pamela Ognissanti via Gobetti 11) su buone pratiche e strategie per costruire una rete regionale delle ‘food policies’.

Una preziosa occasione per affrontare una materia che acquista sempre più spazio e interesse nelle agende delle amministrazioni locali, poiché porta con sé alcuni dei temi centrali per i territori e le comunità: l’economia locale, la tutela dell’ambiente, la promozione turistica. A Livorno in particolare si parlerà di eticità, sostenibilità, biodiversità e del valore socio economico delle filiere locali.

Ai lavori, che saranno aperti dalla vicesindaca del Comune di Livorno Monica Mannucci e chiusi dall’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi, parteciperanno tecnici della Regione Toscana, esperti del settore ed amministratori comunali, che racconteranno le buone pratiche messe in campo nei loro territori: oltre che a Livorno a Camaiore, a Capannori con la piana di Lucca, a Firenze, a Campi Bisenzio, in Garfagnana.

L’evento si colloca nell’attività che Anci Toscana sta svolgendo con i Comuni per la tutela e la promozione dei territori, in particolare con il lavoro del Tavolo per la valorizzazione delle tipicità della filiera agroalimentare toscana: l’esempio più significativo è il progetto “I territori della toscana ed i loro prodotti” realizzato con l’Accademia dei Georgofili e il patrocinio di Unicoop Firenze, con una serie di incontri e la pubblicazione di guide di grande successo.

L’incontro di Livorno è il primo di una serie già in calendario: i prossimi appuntamenti saranno a Capannori il 26 novembre e a Siena il 13 dicembre.

“La scelta di Livorno come prima tappa di confronto sulle varie esperienze nel campo delle politiche locali del cibo non è casuale” dichiara la vicesindaca Monica Mannucci. “ Livorno vanta una significativa esperienza sul tema con un progetto di strategia alimentare che ha portato alla costituzione di un Consiglio del cibo, un organo rappresentativo cittadino di vigilanza e proposizione. Livorno può quindi a buon diritto  inserirsi e dare il proprio contributo  alla realizzazione di una rete regionale sulle food policies nella consapevolezza del ruolo di primo piano che le città oggi devono sempre più assumere nella progettazione e costruzione di un sistema cibo su scala urbana”.

Lascia un commento