CORONAVIRUS. Bibbona, tutti negativi al test sierologico ospiti e personale della Rsa Fattori. Livorno, tamponi negativi su 13 ospiti delle Rsa comunali

Focus, Livorno
  • BIBBONA / TEST SIERODIAGNOISTICI NELLA RSA FATTORI: TUTTI NEGATIVI (OSPITI E PERSONALE) AL COVID-19

Svolti i test per la sierodiagnosi su ospiti e personale all’interno della Rsa ‘Carlo Fattori’, test previsti dalla Asl per scongiurare la diffusione del Covid-19 e al fine di verificare la presenza di positività o meno. “Fortunatamente, i risultati “sono più che soddisfacenti, dal momento che tutti, ospiti e personale, sono risultati negativi al Coronavirus. Il risultato raggiunto – spiega il Presidente della struttura, il dottor Andrea Panetta – è frutto di una rigidissima applicazione delle norme emanate, sia in campo nazionale che regionale, sin dai primi di marzo. Il risultato raggiunto dimostra che fino a questo momento la gestione di questa prima fase si possa ritenere soddisfacente. In tutto questo un pensiero particolare, insieme ad un grande ringraziamento, va – continua Panetta – ai familiari degli ospiti che, in tutto questo periodo, si sono visti privare della possibilità di offrire una carezza, un bacio, un abbraccio ai loro cari. Studieremo prossimamente la possibilità di effettuare dei piccoli collegamenti attraverso telefonini, sempre nel rispetto delle regole sulla privacy, al fine di poter metterli in contatto con i propri cari. La strategia fin qui adottata sembra essere stata vincente, e visti i risultati ne è valsa la pena tanta ristrettezza. Con questo non vuol dire che è finita qui, anzi guai ad abbassare la guardia proprio in questo momento. Dobbiamo stringere i denti, insistere ed andare avanti”. 

Un risultato accolto positivamente anche dal Sindaco, Massimo Fedeli, “certo che le procedure e gli accorgimenti messi in campo dal personale della struttura avrebbero evitato la diffusione del virus all’interno della Rsa. Chiedo ai familiari e a tutte le persone vicine agli ospiti di Casa Fattori ancora uno sforzo: bisogna, infatti, continuare a mantenere la giusta distanza sociale. Chiedo infine al personale sanitario e non, a cui vanno i miei più sentiti ringraziamenti, di proseguire su questa strada e continuare a mettere la salute degli ospiti di Casa Fattori al primo posto tra le priorità nella gestione della struttura”.

  • LIVORNO / NEGATIVI I TAMPONI EFFETTUATI SU 13 OSPITI DELLE RSA COMUNALI RISULTATI POSITIVI AL TEST SIEROLOGICO
Hanno dato tutti esito negativo i tamponi effettuati sui 13 ospiti delle RSA comunali che erano risultati positivi al test sierologico e per i quali, sulla base dell’ordinanza 28 del Presidente Rossi, era previsto il trasferimento in una struttura interamente dedicata alle cure intermedie all’interno del presidio ospedaliero livornese.
“Il bilancio nelle RSA comunali è molto soddisfacente”, commenta l’assessore al Sociale Andrea Raspanti. “Se il secondo tampone di controllo sui 13 ospiti che erano risultati positivi al test sierologico dovesse avere, come probabile, esito negativo saremmo di fronte a 1 solo caso di Covid su 230 ospiti. Una prova del buon lavoro svolto, di concerto tra gli uffici comunali, i privati che hanno in appalto il servizio nelle due strutture e la Asl”.
Dopo gli esiti dello screening sierologico era stato allestito in appena 12 ore un reparto Covid al piano terra di Villa Serena, per evitare qualunque forma di contatto con gli ospiti negativi al test.
“Una risposta molto tempestiva, che credo meriti una menzione. Voglio ringraziare – dice ancora Raspanti – tutti i lavoratori e le lavoratrici delle nostre RSA per la professionalità e la dedizione dimostrata in questa circostanza come nelle settimane scorse, in una situazione anche normativamente sottoposta a continue evoluzioni e a fronte di difficoltà non banali. Un numero di positivi così basso è il riflesso di una serie di misure applicate con tempestività e molta attenzione. Rivolgo un pensiero anche ai familiari degli ospiti, perché capisco che star loro lontano, rinunciando alle visite, sia un sacrificio necessario ma anche doloroso. Li ringrazio per la pazienza. Penso che siano contenti di sapere che i loro cari sono in un ambiente sicuro e controllato”.

 

Lascia un commento