Bussole per i tempi nuovi: a Villa Bardini (Costa San Giorgio, Firenze) protagonista dell’ultimo incontro è il professor Donzelli, presidente della Fondazione Meyer e ordinario di pediatria. Il 2 settembre alle ore 18

È Gianpaolo Donzelli, presidente della Fondazione Meyer, professore ordinario di Pediatria all’Università di Firenze e membro del Comitato Nazionale per la Bioetica, il protagonista dell’ultimo dei cinque incontri del ciclo ‘Bussole per i tempi nuovi’ per riflettere sulla normalità nell’era del Covid. L’appuntamento è giovedì 2 settembre 2021, alle ore 18, a Villa Bardini (ingresso da Costa San Giorgio 2). L’iniziativa, a ingresso gratuito, è promossa da Fondazione CR Firenze in collaborazione con la Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e il patrocinio dell’Università di Firenze. Essa intende approfondire i temi dell’ambiente, le problematiche legate alla socialità e al rapporto con gli altri con personalità di spicco nel mondo dell’industria, della scienza e della medicina. La pandemia ha infatti ricordato la fragilità della nostra condizione umana ma, allo stesso tempo, ha mostrato la grande capacità di reagire alle gravi minacce della nostra società.

La rassegna è curata da Luca Rosi, professore di Chimica Industriale presso l’Università di Firenze. Gianpaolo Donzelli farà un intervento dal titolo ‘Nascere e Morire al tempo del Covid’; modera l’europarlamentare e medico Pietro Bartolo.

“Siamo molto soddisfatti dell’esito di questa rassegna – affermano Luigi Salvadori, presidente di Fondazione CR Firenze e Jacopo Speranza, Presidente della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron – che abbiamo voluto avviare non appena gli effetti del Covid si sono attenuati. Siamo coscienti della grande responsabilità che questo tempo ci consegna e siamo anche consapevoli che la pandemia non può e non deve essere combattuta e superata solo per ritornare a quella che era la nostra normalità. Il mondo è inesorabilmente cambiato ed è destinato a cambiare ancora. La crisi del sistema globale deve essere assimilata per offrire un’occasione di superamento di limiti e di costruzione di nuovi orizzonti. Queste lezioni, con grandi personalità che ringrazio per aver accolto il nostro invito, sono state uno spunto di riflessione che va in questa direzione”.

  • L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti nel rispetto della normativa anti COVID-19. L’ingresso è consentito solo ai possessori di Certificazione verde (Green pass) in corso di validità, ai possessori di certificato di tampone negativo eseguito nelle 48 ore antecedenti la visita, ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica, ai visitatori extraeuropei con certificazione di guarigione o vaccinale. Sono esentati i bambini al di sotto dei 12 anni. Per partecipare è necessario prenotarsi qui.  

Lascia un commento