©MarioBrunello

Amici della Musica alla Pergola, fra arte del canto e la grandezza di Mario Brunello. Al “Niccolini” quartetto d’archi per Mozart

Firenze, Musica
Ian-Bostridge-foto-Simon-Fowler
Ian Bostridge (ph. Simon Fowler)

La Stagione degli Amici della Musica di Firenze porta al Teatro della Pergola un weekend con tre appuntamenti all’insegna della grande classica. Per il ciclo “L’arte del canto” il tenore inglese Ian Bostridge e il pianista Julius Drake sabato 18 novembre 2017 alle 16 daranno vita a un programma tutto francese tra Debussy, Poulenc, Berlioz e Ravel. Ian Bostridge, oltre a essere uno dei più importanti liederisti al mondo, è un talento a tutto tondo: studioso sopraffino, ha frequentato il post-dottorato in storia a Oxford prima di dedicarsi a tempo pieno alla carriera di cantante. Si è esibito in recital internazionali nelle più famose concert hall e al festival di Salisburgo, Edimburgo, Vienna, Aldeburgh e alla Schubertiade. Nel 1999 ha eseguito in prima mondiale un ciclo di lieder scritto espressamente per lui da Hans Werner Henze. Ha pubblicato con grande successo il libro “Il viaggio d’inverno di Schubert: anatomia di una ossessione”, dedicato al Winterreise di Schubert.
Lunedì 20 alle 21, ospite speciale del duo – che festeggia ben venticinque anni di attività insieme – Alessio Allegrini, corno solista dell’Accademia di Santa Cecilia, con Bostridge e Drake darà vita alle pagine di Schumann, Schubert e Britten.
Per il ciclo “Odissea Bach”, domenica 19 alle 21, ospite degli Amici della Musica il grande Mario Brunello (nella foto sopra il titolo)– una delle figure cardine della musica degli ultimi anni, che ha saputo coniugare abilità tecnica, creativa e abbattimento delle divisioni tra i generi musicali. Torna a Firenze per l’ultimo appuntamento dell’integrale della musica di Bach per violino e violoncello: la Sonata e la Partita per violino solo saranno eseguite al violoncello piccolo, mentre le Suites saranno eseguite sul magnifico violoncello Maggini del 1600.
Biglietti da 14 a 24 euro. Programma e informazioni su www.amicimusicafirenze.it

AL “NICCOLINI”: ISPIRAZIONE SETTECENTESCA PER UN QUARTETTODI ARCHI

Un violino costruito da Giovanni Battista Gabrielli nel 1764. Da cui un altro liutaio fiorentino, stavolta dei giorni nostri, Carlo Vettori, ha tratto ispirazione per la realizzazione di un quartetto d’archi che domenica 19 novembre 2017 risuonerà al Teatro Niccolini di Firenze, nelle mani del Quartetto dell’Orchestra da Camera Fiorentina.

Marco Lorenzini 2 pic
Marco Lorenzin

Appuntamento alle ore 21 – biglietto 15 euro – nell’ambito della rassegna “I concerti dei Quartetti della liuteria toscana”. Marco Lorenzini e Riccardo Capanni (violini), Leonardo Bartali (viola) Iacopo Luciani (violoncello) proporranno il “Quartetto in sol maggiore KV 387” di Wolfgang Amadeus Mozart, il primo dei sei lavori dedicati ad Haydn e accompagnati dalla celebre lettera in cui Wolfgang affida i suoi figli all’illustre padrino. E lo stile di Haydn aleggia anche nel secondo brano della serata, quel “Quartetto per archi do minore, op. 18 n. 4” che Ludwig van Beethoven composte a cavallo tra ‘700 e ‘800, mettendo in risalto soprattutto il primo violino, in questo caso affidato all’esperto Marco Lorenzini.

Il concerto – organizzato in collaborazione con in collaborazione con A.Gi.Mus.- sarà aperto da un breve video dedicato al lavoro dei liutai toscani, ideato da Gaia Giannangeli e realizzato da Juri Ciani per l’Osservatorio dei Mestieri d’Arte.

Dal 1988 Marco Lorenzini è primo violino dell’Orchestra da Camera Fiorentina, con la quale vanta centinaia di concerti in Italia e all’estero. Insieme all’arpista Patrizia Pinto ha preso parte alla realizzazione di un cd dedicato all’arte liutaria di Carlo Vettori.

“I concerti dei Quartetti della liuteria toscana” sono organizzati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e dall’Orchestra da Camera Fiorentina in collaborazione con l’Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte. Con il patrocinio di Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze.

Programma concerto domenica 19 novembre
W.A. Mozart – Quartetto in Sol Maggiore K 387
L. V. Beethoven – Quartetto per archi n. 4 in do minore, op. 18 n. 4

Lascia un commento