6 marzo, alla Galleria dell’Accademia si festeggiano due compleanni, quello di Michelangelo e i quattro anni dell’Associazione degli Amici della Galleria

La Galleria dell’Accademia di Firenze festeggia, sabato 6 marzo 2021, data in cui si ricorda anche il compleanno di Michelangelo Buonarroti, i 4 anni dalla creazione dell’Associazione degli Amici della Galleria dell’Accademia di Firenze. L’associazione è nata nel 2017 da un’idea di Cecilie Hollberg, direttore del museo, per sostenere le attività di questa importante istituzione, coinvolgendo i giovani, i fiorentini, gli italiani e i tantissimi stranieri che adorano proprio questo museo: un modo per riappropriarsi dell’Accademia, di viverla. Oggi conta circa 350 soci (tra soci fondatori, ordinari, aderenti e under 28) e dal 2019 aderisce a Fidam – Associazione Italiana Amici dei Musei.

“I musei, piccoli o grandi, hanno bisogno di sostegno – sottolinea Cecilie Hollberg (foto sopra il titolo) – E l’Associazione degli Amici si prende cura della Galleria dell’Accademia, ne tutela il valore che le spetta. Nel 2017 con Fausto Calderai, Presidente degli Amici, e un piccolo gruppo di appassionati siamo riusciti a riunire il primo nucleo di soci che in questi anni è molto cresciuto. Tutti coloro ai quali è stato chiesto di partecipare a questa avventura hanno aderito con calore. Insieme abbiamo realizzato molti progetti e altri ne realizzeremo.”

“Luogo d’incontro solenne e familiare insieme – prosegue Fausto Calderai, presidente dell’Associazione – la Galleria ha riunito negli Amici tante persone diverse per età e provenienza come sostegno di un Museo simbolo della città. Continuiamo nel nostro amore per l’Accademia e presto saremo nuovamente riuniti tra gli avi di noi tutti!”

Nel corso di questi anni, l’Associazione ha svolto numerose attività in differenti ambiti di intervento.

Del 2017 è la donazione, acquisita nella collezione museale, del busto marmoreo ritraente Giovanni Battista Niccolini, opera del celebre scultore Lorenzo Bartolini; nello stesso anno ha collaborato all’organizzazione dei due concerti per il museo: Dalla più alta stella dell’ensemble tedesco di musica antica Cappella de la Torre e Concerto per piano del pianista russo Igor Levit.

Nel 2018 e nel 2019, l’Associazione ha collaborato alla comunicazione dei principali eventi del museo, tra cui due edizioni diRecenti Restauri (ciclo di conferenze pensate per raccontare al pubblico i recenti interventi di restauro sulle opere del museo), due edizioni di Voci Fiorentine (approfondimenti sulle opere nelle collezioni permanenti del museo a cura di note personalità del mondo culturale fiorentino), I Musei Statali si presentano (rassegna di incontri volta a far conoscere importanti musei italiani e le loro collezioni tramite il racconto dei direttori stessi); nonché giornate di studio e conferenze quali Il Quadrilatero Lorenese delle arti e La disputa sull’Immacolata Concezione nella Toscana del Cinquecento.

Nel 2019  è risultata vincitrice di un bando CR Firenze con il progetto “La vita del museo” che ha permesso di finanziare per l’intero anno l’attività di una restauratrice all’interno del museo, per attività quali: manutenzione delle opere, assistenza alla movimentazione delle stesse, controllo climatico.

A partire dall’aprile 2020, a seguito della pandemia e del lockdown, con conseguente chiusura dei musei, l’Associazione ha collaborato alla realizzazione della newsletter settimanale della Galleria dell’Accademia di Firenze, così da proseguire la comunicazione con il pubblico.

Ha sempre organizzato, sin dalla sua nascita, attività specifiche per i propri soci tra cui anteprime, visite guidate, concerti e ogni anno il 6 marzo, proprio in occasione del compleanno di Michelangelo, una serata evento speciale, tra cui una tavola rotonda sul copyright David, l’immagine protetta e Arte fra mercato e museo.

Attualmente sta lavorando alla realizzazione di nuovi progetti che saranno comunicati quanto prima.

Per far parte dei Friends of David e per informazioni:

www.friendsofdavid.orginfo@friendsofdavid.org

Lascia un commento