Usciamo a riveder le stelle, al via a Livorno la stagione estiva della Fondazione Goldoni. Partenza il 10 giugno con Corrado Augias che narra Tosca (ore 20.45 al teatro Goldoni)

Si apre giovedì 10 giugno 2021, alle ore 20.45 al Teatro Goldoni di Livorno con lo spettacolo “Corrado Augias narra Tosca”, la stagione teatrale estiva “Usciamo a riveder le stelle” della Fondazione Goldoni.

Il popolare giornalista e scrittore romano (sopra il titolo: un promo piano di Corrado Augias) è ideatore ed interprete di una performance che si svilupperà come un racconto teatrale dedicato a Giacomo Puccini ed in particolare ad una delle sue opere più celebri ed amate: Tosca. Andrà così in scena, con la supervisione tecnica e mise en éspace di Angelo Generali per Corvino produzioni, una narrazione originale ed avvincente sul valore storico e musicale del capolavoro pucciniano: “Tosca contiene alcune delle più belle arie di Puccini – afferma Augias – ma insieme alle arie c’è il quadro della Roma 1800 sotto l’oppressivo regime pontificio. Il valore storico di Tosca va messo insieme a quello musicale”.

Le vicende della Roma papalina alle soglie del XIX secolo, alla vigilia della vittoriosa battaglia di Marengo condotta dal generale Napoleone Bonaparte contro gli austriaci, si intrecceranno con l’iter creativo ed artistico che portò alla composizione della celeberrima opera pucciniana, giusto un secolo dopo. “Questa musica la può scrivere Dio, e poi io!”: ad esclamarlo battendo il pugno sul pianoforte, fu lo stesso Puccini, a dar credito ad un testimone dell’epoca, mentre provava al pianoforte con i cantanti la scena della tortura  nel secondo atto dell’opera. Erano passati diversi anni da quando il compositore lucchese aveva accarezzato il progetto di trarre un’opera lirica dall’intenso dramma teatrale di Victorien Sardou, progetto che riuscì a concretizzarsi in anni di lavoro per andare finalmente in scena la sera del  14 gennaio 1900 al Teatro Costanzi di Roma, mentre l’Italia era attraversata da un clima di forti tensioni sociali: erano passati solo due anni dalle cannonate repressive dei moti milanesi e la situazione era tale che sette mesi dopo ci sarebbe stato il regicidio di Umberto I a Monza per mano dell’anarchico Gaetano Bresci. Se è vero, come narrano le cronache del tempo, che alla prima di “Tosca” c’era un palpabile nervosismo in teatro, con addirittura il timore da parte della polizia di un attentato da parte degli anarchici (in sala c’erano la Regina Margherita ed il Presidente del consiglio generale Luigi Pelloux), la rappresentazione fu salutata da tanti applausi, bis e numerose chiamate di Puccini alla ribalta. Da allora la fortuna di Tosca fu inarrestabile: dopo essere approdata alla Scala e a Torino, approdò in molti teatri italiani per giungere a luglio dello stesso anno al Covent Garden di Londra.

La narrazione di Augias permetterà così di entrare ancora più in profondità nelle pieghe storiche e musicali di una delle opere che ad oltre 120 anni dal suo debutto mantiene intatto tutto il suo fascino e la sua forza.

  • BIGLIETTI– 1° settore € 25 intero / € 25 ridotto under 25 – 2° settore € 20 intero / € 15 ridotto under 25
  • La biglietteria del Goldoni è aperta dal martedì al sabato con orario 10-13 e il giorno di spettacolo due ore prima dell’inizio. Biglietti in vendita online su www.goldoniteatro.it

NOTE BIOGRAFICHE / Giornalista e scrittore, Corrado Augias, è nato a Roma. E’ stato redattore capo e corrispondente da New York del settimanale “L’Espresso” e del quotidiano ” La Repubblica”, al quale tuttora collabora.

All’inizio degli anni ’60 ha partecipato al movimento dell’avanguardia teatrale romana con il Teatro del 101, diretto da Antonio Calenda, per il quale ha scritto “Direzione Memorie” e “Riflessi di conoscenza”, protagonista Gigi Proietti. Ha ideato e presentato trasmissioni televisive molto popolari tra le quali “Telefono Giallo” su casi criminali irrisolti, il programma di libri “Babele”, la rubrica quotidiana ” Le storie – Diario Italiano”, tutti per Raitre.

Al teatro è tornato per Promo Music con “Le fiamme e la ragione”, in cui ha portato in prima persona sulla scena la vicenda umana di Giordano Bruno. Sempre per Promo Music lavora alle serie i Segreti della Musica con il Maestro Giuseppe F. Modugno. I dvd, in allegato con Repubblica, hanno un grande successo e dal piccolo schermo approdano in teatro. 

Lascia un commento