Dettagli in opera_Rame13

Uovo alla Pop, domenica 23 settembre inaugurazione a Livorno del murale di Rame 13 che ha vinto il contest di street art. Aspettando (sarà a fine ottobre) il festival

Arte, Livorno
Un murale di Rame13
Un murale di Rame 13

È settembre e le “uovas” sono pronte a mettere nuovamente mano ai colori circondate da tante nuove artiste e artisti pronti ad arrivare a Livorno per lasciare un nuovo segno creativo. Il festival di street art di Uovo alla Pop sarà ufficialmente inaugurato a fine ottobre ma nel frattempo, per far entrare la città nell’umor creativo della street art, fervono nuove nascite artistiche, tour, incontri e nuove pareti. Domenica 23 settembre 2018 sarà inaugurato il murale vincitore del contest di street art lanciato da Uovo alla Pop durante il crowdfunding, vinto da Rame 13, nome d’arte della street artist Ginevra Rame. Il murale che prenderà vita a Porta San Marco è stato scelto proprio dai visitatori di Uovo alla Pop tramite votazione dei 12 bozzetti che sono stati in mostra per tutto il periodo di raccolta fondi.

Rame13
Rame 13

Gli artisti che si sono misurati nella creazione dei bozzetti sono stati chiamati a immaginare una storia artistica che raccontasse la dimensione della piazza, dell’incrocio di idee, spazi e colori. L’opera di Rame 13 si intitola “Ciarle de Barrios” e cattura con gli occhi dell’artista un vero e proprio omaggio a Livorno con le sue storie di strada, le sue passioni e i suoi colori, immaginando uno scorcio di piazza, con una serie di personaggi che intrecciano azioni e intenzioni. Una signora stende il bucato alla finestra, un uomo più avanti gioca a carte mentre un bambino corre rincorrendo un pallone, incrociando un giovane esploratore, un musicista, una ragazza stesa a prendere il sole. «Molti simboli che ho racchiuso nella mia opera sono rimandi a quello che per me è il carattere della città. Ho associato lo zaino del giovane esploratore allo spirito intraprendente, avventuroso e libero dei livornesi e ho trasformato la lenza di un pescatore nel cavo di una chitarra elettrica, per raccontare la dimensione del mare e della musica, fondamentali per questa città. Ho poi voluto racchiudere tutte queste scene nello skyline di Livorno lasciando intravedere il porto e il mare, e nel cielo, ho immaginato una texture composta da piccoli pesci azzurri» racconta Rame 13.

La borsa creata da Rame13 per Pinko
La borsa creata da Rame 13 per Pinko

Il 23 settembre l’inaugurazione comincerà alle 18 alla Galleria Uovo alla Pop, Scali delle Cantine 36-38, con la presentazione della mostra di Rame 13 in galleria e del suo murale in S. Marco, per poi proseguire per chi vorrà con il tour di street art guidato da Viola Barbara e Libera Capezzone alle 19, con partenza dal Ponte di Marmo nel quartiere Venezia, alla scoperta del museo a cielo aperto che giorno dopo giorno, si allarga in tutta la città, segnando l’arrivo, sempre più vicino del festival permanente e itinerante di street art “Parete Aperta”, sostenuto grazie al crowdfunding lanciato da Uovo alla Pop. Il costo del tour della durata di un’ora è di 5 Euro. Prenotazioni per il tour guidato a: uovoallapop@gmail.com – 3381499181.

LA BIOGRAFIA DI RAME 13
Rame 13 nasce a Pisa il 13 novembre del 1989. Nel 2015 partecipa a Paratissima a Torino. Nel 2016 inizia a dedicarsi all’arte urbana. Collabora con “Streetbookmagazine” e con il Progeas family con cui partecipa a Inseminazione artistica “La mostra disobbediente” e ”La mostra nel cemento”, ai Festival Suoni di villalba human evolution e al Wall skin per la Florence Tattoo Convention 2016.

Ad ottobre dipinge al “Gala de traficantului de cultura international” in Romania. Nel 2017 partecipa al Festival di Street art Up-Fest2017 a Bristol, al Festival Urban vision e Atomic garden. Nello stesso anno prende parte alla crew Elektro Domestik Force con la quale porta vanti il progetto T.U.C.C. (Tuscany Urban Color Correction). A fine anno dipinge per Pinko la nuova linea di borse Lovebag presso Galeries Lafayette di Parigi.

Il 2018 la vede molto impegnata nel mondo del tattoo, con la continua evoluzione della sua ricerca stilistica. A luglio 2018 ha dipinto un intero showroom a pennello partecipando al festival Urbanvision con un’intera parete dedicata al Blues.

 

Lascia un commento