Strings City, maratona musicale il 14 e 15 dicembre in luoghi d’eccezione a Firenze e nei comuni della Città Metropolitana. Apertura con ORT Attack a cura di Orchestra della Toscana

Firenze, Musica

Tutto pronto per la quarta edizione di Strings City, la maratona musicale dedicata agli strumenti a corde che sabato 14 e domenica 15 dicembre 2019 invaderà Firenze e i comuni della Città Metropolitana. Più di 90 concerti su oltre 50 palcoscenici d’eccezione per un festival diffuso che si snoderà tra palazzi storici, musei, biblioteche, teatri, luoghi iconici della città e location dal sapore più contemporaneo tra violini, viole, pianoforti, arpe, chitarre e voci straordinarie (tutti gli eventi sono a ingresso libero; per alcuni, indicati sul programma, l’ingresso è su prenotazione. Le prenotazioni sono valide fino a 5 minuti prima dell’orario di inizio; oltre questo termine i posti non occupati saranno assegnati alle persone che si saranno presentate alla location).

MarcoBorrelli_Museo Ferragamo_a cura di Conservatorio di Musica L. Cherubini
Museo Ferragamo, a cura del Conservatorio di Musica Cherubini (ph. Marco Borrelli)

Tra gli eventi da non perdere sabato 14 dicembre, l’apertura della kermesse con ORT Attack a cura di Orchestra della Toscana, un excursus da Čajkovskij a Sollima, tra repertorio classico e autori contemporanei a Palazzo Medici Riccardi (ore 10) e il consort di viole da gamba Lamentatio et recreatio al Teatro della Pergola, a cura della Scuola di Musica di Fiesole (ore 10). A seguire, il concerto Occhiali obbligati (possibilmente Ferragamo) con Stefano Zanobini e Andrea Landi al Museo Salvatore Ferragamo (ore 11.30) e all’Accademia delle Arti del Disegno (ore 12.30), mentre nella Sala Inferno della Fondazione Zeffirelli appuntamento con il violino di Luigi Papagni a cura del Maggio Musicale Fiorentino, con un repertorio che spazierà da Bach a Piazzolla, fino ai celebri accompagnamenti del film Amarcordfirmati da Nino Rota (ore 11.30 e 12.30).

Sala Bianca Palazzo Pitti©MarcoBorrelli_StringsCity2017_3585
Sala Bianca di Palazzo Pitti (ph. Marco Borrelli)

Nel pomeriggio, appuntamento nella sala Bianca di Palazzo Pitti per Italiani virtuosi, evento del Florence Cello Ensemble, a cura del Conservatorio Cherubini (ore 15), mentre il salone di Villa Bardini verrà pervaso dalle atmosfere iberiche con Sara Nanni e Saulo Garcia Diepa (ore 15.30 e 16.30); al Teatro della Pergola, invece, gli Amici della Musica propongono un concerto che spazia dalla musica rinascimentale ai canti tradizionali natalizi con The King’s Singers (ore 16). 

Ricco il programma pomeridiano della Scuola di Musica di Fiesole al British Institute – tra le nuove location della manifestazione – per gli episodi musicali Forza 4 con quartetti e quintetti d’archi su musiche di Mozart e Haydn (ore 15, 15.30 e 16.30), il duo di viole da gamba con AnticaMente (ore 16), l’ensemble vocale con Christmas carols (ore 17) e la performance per duo Staffetta a corde (ore 17.30). Altra new entry, l’Ex Tipografia dell’Istituto Geografico Militare, ospiterà Future, la performance di Tempo Reale con musicisti del Tempo Reale Electroacoustic Ensemble che suoneranno strumenti autocostruiti basandosi su corde di vario tipo (ore 17.30 e 18.30).  Si prosegue nel Cortile della Dogana di Palazzo Vecchio, dove il pianoforte messo a disposizione della città dalla Scuola di Musica di Fiesole sarà protagonista dei due cori Voci sacre su musiche di Antonio Vivaldi e Voci profane su repertorio di autori vari con Canti di Natale (ore 17.30 e 18.15), mentre in Sala d’Arme a Palazzo Vecchio risuonerà il solo Violoncelli tra le stelle, a cura del Conservatorio Cherubini (ore 19 e 19.30).

MarcoBorrelli_Salone Magliabechiano_a cura del Conservatorio di Musica L. Cherubini
Sala Magliabechiana, a cura del Conservatorio Cherubini (ph. Marco Borrelli)

Grande attesa per il concerto dell’Ensemble della Fujairah Fine Arts Academy, unico Conservatorio pubblico del mondo arabo nella Sala del Buonumore “Pietro Grossi” del Conservatorio, sinergia promossa e curata dal Conservatorio Cherubini (ore 19). Tra gli eventi che chiuderanno la prima giornata di Strings City, si segnalano l’appuntamento promosso da Scuola di Musica di Fiesole in collaborazione con Musicamorfosi allo Student Hotel, con Arsene Duevi dal Togo, polistrumentista che fonde world music e jazz (ore 19) e le improvvisazioni della cantante Stefania Scarinzi e del contrabbassista Guido Zorn in “dialogo” con le opere di Natalia Goncharova in occasione del concerto Tubetti di Jazz nelle sale di Palazzo Strozzi (14 dicembre, ore 20.30, 21.30 e 22.30).

Tutti i concerti sono gratuiti, fino a esaurimento posti, alcuni dei quali prenotabili online. Il programma completo sarà disponibile sul sito www.stringscity.it   

Strings City è anche in diretta sui social:

Facebook: facebook.com/stringscity

Instagram @stringscityfirenze

Twitter @StringsCityFi

 

Lascia un commento