Stagione Open del Conservatorio Boccherini di Lucca con otto concerti e oltre trenta masterclass. Il via ufficiale il 23 febbraio (alle ore 21) con l’orchestra e la chitarrista Julia Trintschuk. Il tema musicale è “I colori del primo ‘900”

Otto concerti, più di trenta masterclass con docenti da tutta Europa e collaborazioni di prestigio con enti italiani e stranieri. Si conferma di altissimo livello la stagione Open del Conservatorio “Luigi Boccherini” di Lucca, che partirà ufficialmente il 23 febbraio 2024 alle 21 all’Auditorium del Conservatorio con l’orchestra e la talentuosa chitarrista Julia Trintschuk diretti dal Maestro Orhan Şallıel. (Foto sopra il titolo: l’Orchestra del Conservatorio Boccherini di Lucca in San Francesco).
Arrivata alla quindicesima edizione, la stagione Open si rinnova e presenta un calendario dei concerti diverso dal solito, che avrà come protagonista assoluta l’orchestra del Conservatorio, che negli ultimi anni si è affermata come una delle compagini più attive sul territorio nazionale, confrontandosi con programmi complessi e solisti di indiscussa fama. 
Sei degli otto concerti in cartellone avranno ciascuno il proprio tema. Si parte con “I colori del primo ‘900” e la musica di Ravel e Rodrigo (23 febbraio), per passare alla “Scrittura per archi” diretto dal M° Tiberiu Dragos Oprea (15 marzo) e poi ancora il concerto con il M° Fabio Frizzi dedicato alla musica da cinema: “Cinecittà incanta Hollywood” (17 maggio), con pagine di Rota, Piovani, Ortolani, Rustichelli e dello stesso Frizzi. Il 14 giugno ancora il cinema come soggetto, con le musiche scritte dagli allievi del Master Mai per alcuni cortometraggi. Saranno gli stessi allievi a dirigere l’orchestra del “Boccherini”. Il 21 giugno tornano a Lucca per un’occasione davvero speciale due ex studenti del Conservatorio, oggi apprezzatissimi solisti: i fratelli Lucas e Kevin Spagnolo, rispettivamente flautista e clarinettista. Il primo è stato scelto, a soli 19 anni, come Primo Flauto della Beethoven Orchester Bonn; il secondo è considerato uno dei più̀ giovani e talentuosi artisti della sua generazione e ha collaborato e suonato con artisti del calibro di Stefano Bollani e Martin Fröst. Anche i fratelli Spagnolo suoneranno con l’orchestra, diretta per l’occasione dal M° GianPaolo Mazzoli. Mazzoli dirigerà anche il concerto del 12 luglio, dedicato allo “Stile italiano”, con musiche di Berio e Rota e il talento di Paolo Carlini, grandissimo interprete del fagotto. Dopo la pausa agostana, i concerti riprendono il 6 settembre con un “Omaggio ai compositori lucchesi”, le musiche di Boccherini, Geminiani, Catalani e Giacomo Puccini e la direzione affidata a Paolo Ponziano Ciardi. Grande chiusura con l’eclettico direttore d’orchestra e di coro, pianista, compositore e arrangiatore Massimo Dal Pra, che curerà “La musica per archi nell’Europa di inizio ‘900”, con pagine di Malipiero, Grieg e Warlock. 
«Abbiamo studiato questa nuova formula per la stagione Open per dare il giusto risalto al lavoro della nostra orchestra, un progetto per noi di primaria importanza – dice il direttore del “Boccherini” GianPaolo Mazzoli – Lavorare con importanti solisti e direttori è fondamentale per la formazione e il futuro degli allievi, che hanno così l’opportunità di comprendere veramente cosa voglia dire fare il musicista professionista. Oltre a queste otto serate, si confermano nell’ambito della stagione Open le prestigiose collaborazioni che in questi anni hanno visto il Conservatorio protagonista di concerti e spettacoli di rara bellezza, come quelli realizzati in occasione del Dance Meeting e del Lucca Classica Music Festival. In cantiere, inoltre, ci sono importanti novità che annunceremo nei prossimi mesi». 
I concerti dell’orchestra, che si terranno tutti all’Auditorium del “Boccherini” (piazza del Suffragio) alle 21, prevedono un biglietto dal costo di 10 euro, che può essere acquistato in loco o sul circuito Vivaticket (www.vivaticket.com). È previsto anche un abbonamento a 60 euro per tutti gli otto eventi.

Lascia un commento