SPECIALE PITTI UOMO. Scarpe creative, Murino testimonial (GUARDA I TRE VIDEO)

Firenze, Moda e Artigianato, Pisa

Cuoio di Toscana e Istituto Marangoni insieme per creare una scarpa innovativa e con un forte contenuto creativo in grado di portare il Made in Italy nel mondo. L’annuncio ufficiale della collaborazione è arrivato lunedì 9 gennaio 2017, vigilia dell’inaugurazione di Pitti Immagine Uomo n. 91 che apre a Firenze, alla Fortezza da Basso, martedì 10 gennaio (fino a venerdì 13, quando le collezioni si spostano sulle passerelle della fashion week maschile di Milano, dove alcuni stilisti – ad esempio Antonio Marras – affiancheranno alla linea uomo anche quella donna).

Prima la conferenza stampa in via Tornabuoni, sede dell’Istituto Marangoni, in attesa della super serata a Villa Cora di mercoledì 11 gennaio (ore 20.30, su invito) dove sarà presentato il corto “Niente per caso” commissionato da Cuoio di Toscana. Il mini doc-film  ha come interprete l’attrice Caterina Murino, ambasciatrice del prodotto toscano doc  per il 2017. Al party si esibirà anche Morgan (guarda il trailer del cortometraggio e i due mini-filmati che illustrano questo articolo).

Il progetto Cuoio di Toscana-Marangoni darà quindi vita ad un contest diretto agli studenti del master di Luxury Accessory Design & Management delle sedi di Istituto Marangoni nel mondo. Gli allievi saranno impegnati nell’elaborazione di una capsule collection di scarpe per uomo, donna e bambino, valorizzando la suola in cuoio, attraverso nuove tecnologie e creatività. A giudicare i prototipi elaborati sarà una giuria internazionale.

 

Il progetto è condotto in collaborazione con Toscana Manifatture, realtà che rappresenta il settore conciario e calzaturiero di Toscana. E la capsule sarà presentata all’edizione di giugno 2017 di Pitti Immagine Uomo.

Alla presentazione del progetto Cuoio di Toscana-Istituto Marangoni hanno partecipato Andrea Quirici presidente di Cuoio di Toscana, Fabio Siddu direttore del Marangoni, Paolo Nacci presidente di Toscana Manifatture e l’attrice Caterina Murino in veste di testimonial.

Lascia un commento