Pietrasanta, debutta (dal 9 all’11 ottobre in contemporanea con Libropolis) la prima Design Week-end, anteprima dell’evento che si volgerà nel settembre 2021

Da non perdere, Versilia

Novità Design Week-end a Pietrasanta. Il ricco ottobre di eventi della Piccola Atene della Versilia, caratterizzato ormai da tre anni dall’effervescente e quest’anno ancora più grande kermesse Libropolis, il festival dell’editoria e del giornalismo in agenda dal 9 all’11 ottobre 2020 nel complesso del Chiostro di S. Agostino, porta in dote un’altra bella sorpresa: l’anteprima della Design Week dedicata appunto al design.

Voluto dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti ed organizzato dallo Studio Coronel, quella in programma a Pietrasanta dal 9 all’11 ottobre, in concomitanza proprio con Libropolis, sarà un’anteprima. Un vero e proprio assaggio della Design-week che sarà nel settembre 2021 destinata a trasformare la capitale mondiale della lavorazione artistica del marmo e del bronzo, in un grande laboratorio di idee e progetti tra installazioni, conferenze, mostre e momenti di relazione che, mai come ora, sono necessari a far ripartire il nostro paese.Pietrasanta – spiega il sindaco Giovannetti – ha bisogno anche di un evento che avvicini i grandi progettisti, designer, architetti alla nostra città, ai nostri laboratori, ai nostri artigiani e alle nostre imprese e alle nostre attività in una logica di scambio culturale, esperienziale ed anche economico e turistico. Credo in questo percorso, e credo in questo progetto che porterà qualità, interesse e curiosità alla nostra proposta culturale complessiva. Abbiamo iniziato un nuovo percorso. Con il nostro progetto di destagionalizzazione della comunicazione #Pietrasanta365 la nostra città vivrà tutto l’anno”.

Pietrasanta (piazza Duomo) vista dal drone

Design Week-end è un format che si rifà alle design week ma rifugge le grandi metropoli per preferire borghi e piccoli comuni dove, l’identità locale, il paesaggio, il contesto culturale e, perché no, quello mondano contribuiscono al successo dell’evento. Anche l’idea di partire, per raggiungere una meta è parte dell’esperienza e del successo delle design eeek-end: che il design sia la scusa e il paesaggio la sorpresa.Pietrasanta è perfetta – spiega Paola Coronel, ideatrice e organizzatrice dell’evento – L’edizione toscana, infatti, si aggiunge a quella alpina di Courmayeur, che si è svolta a febbraio di quest’anno, riscuotendo pareri favorevoli di stampa, pubblico, aziende e municipalità, che ha subito messo a calendario la seconda edizione, fissata dal 4 al 7 febbraio 2021”. L’appuntamento di ottobre a Pietrasanta “sarà una sorta di grande brain storming. – spiega Cesare Chichi, architetto e presidente del comitato scientifico di Design Week-end – E’ importante coinvolgere tutti i possibili player, siano essi aziende del design o attori locali che, con la loro partecipazione, possono contribuire al successo della manifestazione. Design-week-end è un format aperto, che si presta ad essere arricchito e ampliato di anno in anno”.

La prima “Pietrasanta Design Week-end” cadrà, come anticipato, in concomitanza con Libropolis, con cui ha creato preziose sinergie: se da un lato, la lampada “Moon” di Davide Groppi e le sedute di Poltrona Frau, sotto la regia di 967Arch, contribuiranno alla scenografia degli spazi del Chiostro di Sant’Agostino, dall’altro, nel palinsesto del festival del giornalismo e dell’editoria, ci sarà un appuntamento, sabato 10 alle ore 21.00 dedicato “allo scrivere l’architettura” durante il quale Giorgio Tartaro, giornalista, autore e volto tv, dialogherà con tre progettisti di calibro internazionale quali Alfonso Femia, Aldo Parisotto e Massimo Roj sulle loro recenti pubblicazioni.

Tra le altre location coinvolte in questa anteprima, ci sarà anche il MuSA, dove venerdì 9 ottobre alle 14.30 e in diretta sui canali social @Designweek-end si terrà la conferenza di presentazione del palinsesto 2021: la seconda edizione a Courmayeur, dal 4 al 7 febbraio 2021 e la seconda edizione a Pietrasanta, fissata per fine settembre. Courmayeur Mont Blanc ha subito colto le potenzialità del museo virtuale, scegliendo di raccontarsi attraverso bellissimi video e l’installazione, “The voice of the Glacier”, della giovane artista valdostana Caterina Gobbi. Suoni e immagini trasporteranno i visitatori in vetta al Monte Bianco, dove il bianco immacolato delle nevi perenni rende questa località così unica e speciale. Al CAV, Centro per le Arti Visive, la mostra “Design Loci”: un dialogo tra miniature di prodotti cult del design e il paesaggio di Pietrasanta. Sempre al CAV, in uno spazio allestito ad hoc, l’head quarter della Pietrasanta Design Week-end, dove ricevere tutte le informazioni sulle prossime edizioni.

 

Lascia un commento