Pellemoda (fondata a Vinci nel 1979, specializzata nella lavorazione dicasi per le più importanti maison di moda) presenta il suo primo report di sostenibilità e diventa società benefit

Pellemoda, fondata a Vinci nel 1979 ad opera di Bruno Morelli, eccellenza italiana nella lavorazione di capi in pelle per le più importanti maison italiane e internazionali, presenta il suo primo Report di Sostenibilità: un documento che fornisce una panoramica dettagliata delle attività e delle performance virtuose da un punto di vista ambientale, sociale ed economico portate avanti dall’azienda appartenente alla Holding Morelli con un approccio trasparente. “Il documento che vi proponiamo rappresenta per la nostra azienda un importante momento di condivisione con tutti gli stakeholders della responsabilità e della serietà che ci guida nell’affiancare brand internazionali nella crescita del loro valore e nella produzione di alta qualità di capi di grande pregio.”, commenta Azzurra Morelli, CEO di Pellemoda insieme al fratello Giampaolo Morelli.

Azzurra e Giampaolo Morelli / Pellemoda

Il Report di Sostenibilità di Pellemoda è il frutto di un percorso che ha coinvolto trasversalmente l’azienda in ogni ambito, con l’obiettivo di acquisire sempre maggiore consapevolezza riguardo agli impatti del processo produttivo per orientare al meglio le decisioni.

Pellemoda ha dimostrato l’impegno in ottica ESG sin dal cambio di statuto societario, volto a renderla una Società Benefit, avendo come finalità di beneficio comune l’intento di operare in modo responsabile, sostenibile e trasparente verso ambiente, lavoratori, persone, comunità, territori e clienti, attività culturali e sociali, enti e associazioni e altri portatori di interesse. Nello specifico, si è posta attenzione alla riduzione ed il contenimento dei consumi e delle emissioni inquinanti nello svolgimento della propria attività; alla produzione di prodotti a minor impatto ambientale, che favoriscono il miglioramento dell’ambiente, e l’incentivazione dell’utilizzo di energie alternative; all’attività di sostegno alla comunità locale e alle categorie svantaggiate; all’assunzione di un modello organizzativo trasparente e l’istituzione di una procedura di controllo in due diligence della catena di fornitura.

L’obiettivo ultimo di Pellemoda è arrivare alla certificazione B Corp entro il 2025. A tal fine l’azienda si è posta come importanti futuri step da raggiungere la gestione della Parità di Genere, per cui prevede di ottenere la certificazione UNI125 entro il primo semestre del 2024; il programma Carbon Target Setting con Apparel Impact Institute per l’allineamento e la comune riduzione di emissioni di CO₂ e dell’acqua, aspirando al -45% entro il 2030.

Laboratorio di analisi di Pellemoda. resistenza allo strofinio della pelle

 

Lascia un commento