E’ morto Gianfranco Lamberti, ex sindaco di Livorno. Restituì alla città il Teatro Goldoni dopo un lungo restauro

Livorno

E’ morto a 71 anni l’ex sindaco di Livorno Gianfranco Lamberti, che da metà 2016 era diventato il primo cittadino di Montecorvino in provincia di Salerno, sua città di origine.

Lamberti è scomparso in ospedale a Livorno, dove era ricoverato da alcune settimane. Immediato il cordoglio delle istituzioni e non solo. Lamberti lascia la moglie, due figli e una nipotina. Medico ortopedico, si era laureato a Napoli con il massimo dei voti e per alcuni anni aveva esercitato la professione all’ospedale di Livorno, sua città di adozione che lo aveva “rapito” prima all’attività sindacale e poi alla politica nelle file del Pci. Nel corso del suo lungo mandato di sindaco (per 12 anni), Lamberti si era reso protagonista di numerosi progetti di ampio respiro (spesso fra polemiche) per la città, dall’area di Porta a Mare (l’operazione salvataggio del Cantiere Navale Orlando, acquistato poi da Benetti, con proseguimento dell’attività cantieristica, centro commerciale e abitazioni di lusso) al restauro complessivo della Terrazza Mascagni con ricostruzione dell’originario gazebo, dalla riqualificazione del lungomare al restauro del Teatro Goldoni, riconsegnato nel 2004 alla fruizione della città dopo un restauro durato molti anni. Il teatro, storico edificio legato alla tradizione belcantistica italiana, venne inaugurato nel gennaio del 2004 da Lamberti alla presenza dell’allora presidente della Repubblica, nonché livornese illustre, Carlo Azeglio Campi (nella foto un incontro fra Ciampi e Lamberti a Roma, dal sito Carlo Azeglio Ciampi). Nell’occasione fu mandata in scena “Cavalleria Rusticana”, opera del grande compositore livornese Pietro Mascagni.

Giungano alla famiglia Lamberti, in questo doloroso momento, le più sentite condoglianze da parte del sito www.toscanaeventinews

Lascia un commento