cof

LIRICA IN PIAZZA. A Massa Marittima appuntamento (domenica 4 agosto) con “Aida”. Una scenografia tecnologia e le voci di Paola Di Gregorio e di Gianluca Zampieri

Grosseto, Musica

“Ci sarà sempre uno sguardo alla tradizione ma il nostro obiettivo è quello di creare un’ esperienza quasi totale con lo spettatore immergendolo non in maniera didascalica, ma emozionale in un Egitto a cui abbiamo tolto i simbolismi che molti usano ma non ne conoscono il significato”. Il regista Gianmaria Romagnoli spiega in questo modo il nuovo allestimento di Aida di Giuseppe Verdi che andrà in scena domenica 4 agosto alle ore 21.15 a Massa Marittima. Si tratta della seconda opera in cartellone della 34 esima edizione di “Lirica in Piazza”, che sarà rappresentata in un palcoscenico unico e suggestivo come il sagrato della duecentesca Cattedrale di San Cerbone in Piazza Garibaldi. Una rassegna che si caratterizza da diversi anni per la sua proposta che coniuga la tradizione operistica con nuovi allestimenti progettati appositamente per la rappresentazione in piazza e un ampio uso di tecnologie multimediali, luci ed effetti speciali.

Lirica in Piazza

In questo caso la rilettura dell’Aida sarà una sorpresa innovativa e coinvolgente. Una scenografia colossale con diversi piani di azione e un  ciclorama alto 6 metri che circonderà  la pedana sul quale saranno proiettate immagini in movimento che si fonderanno con gli elementi scenografici contestualizzandoli. “In questo modo – spiega Renzo Renzi il direttore artistico dell’impresa Europa Musica – vogliamo far avvicinare alla lirica un pubblico che normalmente non assiste a questo genere di spettacolo e in particolar modo quello più giovane”

Aida è un’opera in quattro atti di Giuseppe Verdi, tra le più celebri del musicista, su libretto di Antonio Ghislanzoni, basata su un soggetto originale dell’archeologo francese Auguste Mariette. Racconta la storia di Aida, una principessa etiope catturata e condotta in schiavitù in Egitto. Radamés un comandante militare combattuto nella scelta tra il suo amore e la fedeltà al faraone. A complicare ulteriormente le cose, Radamés è amato da Amneris, la figlia del faraone, ma lui non ricambia il sentimento della principessa. Alla fine ai due amanti non resta che accettare il loro tragico destino.

regista Gianmaria Romagnoli

Tra gli interpreti il soprano Paola Di Gregorio avrà il ruolo di Aida (foto sopra il titolo), il tenore Gianluca Zampieri quello di Radamés, il basso Carlo di Cristoforo interpreta il re e il mezzo soprano Silvia Pasini vestirà i panni di sua figlia Amneris. La regia è di Gianmaria Romagnoli (foto a destra) mentre l’Orchestra Sinfonica Europa Musica sarà diretta dal maestro Maurizio Morgantini. Lirica in Piazza è organizzata dal Comune di Massa Marittima, prodotta da Europa Musica di Roma con l’Orchestra Sinfonica Europa Musica e il Coro Lirico Italiano. Il botteghino è aperto al pubblico in via Goldoni, adiacente alla piazza, dalle ore 17 fino inizio spettacolo Informazioni: telefono, 0566906554, www.liricainpiazza.itPrevendite online su www.boxofficetoscana.it   e in tutti i Punti Vendita Ticketone. La rassegna è sostenuta dalla Nuova Solmine spa, Cir Food, Unicoop Tirreno e finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Il prossimo spettacolo in cartellone sarà il Flauto Magico di Wolfang Amadeus Mozart lunedì 5 agosto, inizio alle ore 21.15.

  • In occasione di Lirica in Piazza i due musei della parte alta della città: la Torre del Candeliere – Cassero Senese e il Complesso Museale di San Pietro all’Orto, saranno aperti fino alle ore 24. Inoltre chi possiede il biglietto della rassegna può accedere al Museo di San Pietro all’Orto con la tariffa ridotta. Ingresso omaggio agli spettacoli per tutti gli studenti con un accompagnatore che ha diritto ad una riduzione sul prezzo del biglietto. Info tel. 0566906511 oppure 0566906564.

Lascia un commento