La Sichuan Philarmonic Orchestra in piazza a Certaldo con musicisti dell’Orchestra delle Alpi di Rovereto e della Ymeo. Poi ad Amman per “La Bohème” di Puccini. Sul podio il giovanissimo Aram Khacheh, toscano di adozione

Firenze, Musica

Una prestigiosa istituzione musicale cinese, la Sichuan Philarmonic Orchestra, sarà in concerto sabato 25 agosto 2018, alle ore 21,15, in piazza Boccaccio a Certaldo (ingresso libero), insieme ad alcuni elementi della l’Orchestra delle Alpi di Rovereto e della Ymeo (Young musicians european orchestra). In programma la Sinfonia n. 9 Op. 95 “Dal Nuovo Mondo” di Antonin Dvorak ed il Peer Gynt, Suite n°1 Op. 46 di Edvard Grieg. In caso di maltempo il concerto si terrà nell’adiacente chiesa di San Tommaso Apostolo.

Nata nel 1973, la Sichuan Philharmonic Orchestra è l’ istituzione musicale più importante della provincia dello Sichuan, che conta oltre 80 milioni di abitanti ed una superficie grande una volta e mezzo l’Italia. Dal 2012, data a partire dalla quale l’Orchestra ha creato una propria stagione musicale, ha svolto oltre 100 concerti in tutto il mondo, anche in prestigiose sale come la Berlin Philharmonic Concert Hall, il Teatro di Pompei o il Gran Teatro di Roma in Italia. Nell’agosto del 2018 l’Orchestra è in Italia per alcune date (fra cui Verona e Trento) e la tournée si conclude proprio a Certaldo, ma subito dopo l’orchestra volerà, su invito della famiglia reale di Giordania, alla volta di Amman per eseguire La Bohème, nuovo allestimento in cartellone all’Amman Opera Festival, nel teatro romano di Amman.

La tournèe italiana della Sichuan Philharmonic Orchestra, organizzata dall’Associazione Culturale Euritmus di Rovereto in partnership con il Bazzini Consort di Brescia, vede un’unica data in Toscana, che è appunto quella di Certaldo. L’evento è stato possibile grazie alla proposta del giovanissimo direttore d’orchestra ingaggiato per questa tournèe, Aram Khacheh, 21 anni, di origini persiane ma che ha vissuto a Certaldo per molti anni, che è stata accolta con entusiasmo dal Comune di Certaldo. Khacheh adesso studia composizione a Brescia e fa parte del Bazzini Consort, del quale è direttore artistico. Da qui è la collaborazione con gli organizzatori del tour, la direzione d’orchestra e la proposta, che si sta felicemente realizzando, di una data del concerto anche a Certaldo.

Lascia un commento