Il pensiero di Isaac Luria detto il Leone: lo racconta Paolo Orsucci Granata alla Bottega del Caffè di Livorno

Uncategorized

Nuovo appuntamento, lunedì 3 giugno 2019, alle ore 21.00, alla Bottega del Caffè viale Caprera, 35, con Barà (in ebraico ברא – creare) ciclo di eventi e conferenze su argomenti che riguardano la cultura sia del territorio sia di altre tematiche, a cura di Enzo Neri, in collaborazione con dell’Associazione Lavoratori Comunali di Livorno A.P.S.

L’incontro di lunedì 3 giugno sarà tenuto dal giornalista e scrittore Paolo Orsucci Granata e avrà come tema “Il pensiero di Isaac Luria detto il Leone”. Isaac Luria è un rabbino e pensatore ebreo del XVI secolo, tra i più profondi esponenti della Kabbalah. Isaac Luria fondò una scuola kabalistica a Safed, i suoi studi fondano la kabbalah lurianica aprendo in tale modo al mondo dei gentili il misticismo ebraico. La dottrina da lui elaborata, che affonda le radici nel misticismo ebraico medievale, ha influenzato il suo tempo fino a entrare a pieno diritto nel canone filosofico dell’Ebraismo.

Paolo Orsucci Granata lavora a Chi l’ha visto? (RAI 3) e scrive di Ebraismo: I labirintici sentieri (2008) sulla mistica ebraica, Dio benedisse il settimo giorno e lo santificò (2012) sullo Shabbat, Quale è la via del vento? (2014) sul rabbino Isidoro Kahn e Moisè va alla guerra (2017) sul contributo degli ebrei italiani al primo conflitto mondiale. È inoltre autore di Lettera a mio figlio sull’amore (2018). Tutti i suoi libri sono editi dalla Salomone Belforte & C.

Associazione Lavoratori Comunali di Livorno A.P.S. – BOTTEGA DEL CAFFE’, viale Caprera, 35

Tel. 0586 894228 – Mobile +39 (334) 1089432 – asslavcom@gmail.com  –  www.asslavcomunali.livorno.it

Martedì e giovedì dalle ore 14,30 alle ore 18,00; mercoledì e venerdì dalle ore 09,00 alle ore 12,00

Lascia un commento