Feydeau a Lastra a Signa con “L’albergo del libero scambio”. A Rosignano “Quello che non ho” con Neri Marcorè. A Lamporecchio apre la stagione Barbara De Rossi

Firenze, Pistoia, Teatro e Danza

IL VAUDEVILLE NELLA VERSIONE DI DAVIDE CARNEVALI

Splendido esempio di commedia degli equivoci, “L’albergo del libero scambio” è un vaudeville scritto da Gerorges Feydeau nel 1894 che si pone come specchio della società parigina di fine ‘800. Venerdì 26 gennaio 2018 al Teatro delle Arti di Lastra a Signa (Firenze – ore 21 – biglietti 15/13/10 euro – prevendite www.boxol.it) lo spettacolo va in scena nella versione di Davide Carnevali per la Compagnia Il Mulino di Amleto, con la regia di Marco Lorenzi (nella foto una scena della commedia). Un nuovo testo, capace di innescare la miccia dello scandalo che aveva accompagnato i primi allestimenti e di mettere lo spettatore di fronte a se stesso.L’albergo del libero scambio 2

Gli attori Roberta Calia, Yuri D’Agostino, Elio D’Alessandro, Federico Manfredi, Barbara Mazzi, Silvia Giulia Mendola, Raffaele Musella, Alba Maria Porto portano sul palco una borghesia ancora attuale, caratterizzata dall’immobilismo, già presente nella drammaturgia di Feydeau dove i personaggi compiono peripezie gigantesche sulla scena per poi tornare al punto di partenzaLa rilettura del Mulino di Amleto aggiunge ai caratteri qualcosa di beckettiano, a partire proprio da questa impossibilità di mutare la propria condizione. Musiche originali di Elio D’Alessandro.

Prevendite presso la biglietteria del teatro – orari: martedì 10-13, mercoledì e venerdì 17-20 – nei punti vendita del circuito BoxOffice e online su www.boxol.it.

Aperitivo teatraleDalle ore 20 buffet + drink a 6 euro (si consiglia la prenotazione, tel. 055 8720058 – 331 9002510). Spettacolo + aperitivo teatrale 15 euro.

Biglietti
Intero 15 euro
Ridotto 13 euro per over 65, under 26, soci Coop, soci BCC, soci Biblioteca Comunale e Amici del Museo Caruso
Ridotto 10 euro fino a 21 anni

Info, prevendite e prenotazioni
Teatro delle Arti – viale Matteotti 5/8, Lastra a Signa (FI)
tel. 055 8720058 – 331 9002510
teatrodellearti.lastraasigna.fi@gmail.compromozione@tparte.it – www.tparte.it
Prevendite on line www.boxol.it e nei punti vendita del circuito BoxOffice
Orari biglietteria teatro: martedì 10-13, mercoledì e venerdì 17-20
La biglietteria è aperta inoltre tutte le serate di spettacolo e di proiezione film

IL TEATRO-CANZONE DI NERI MARCORÈ A ROSIGNANO

Sarà ospite del Teatro Solvay domenica 28 gennaio 2018 alle ore 21,15 Neri Marcorè con lo spettacolo di teatro canzone “Quello che non ho” (nella foto sopra il titolo). Uno degli appuntamenti clou della stagione promossa dal Comune di Rosignano Marittimo con Fondazione Toscana Spettacolo e il supporto di Armunia si annuncia con un sold out delle prevendite tramite il circuito Boxoffice. Per consentire quindi di vedere lo spettacolo ad un numero più ampio possibile di persone, saranno messi in vendita come secondi posti i biglietti per la galleria del teatro a partire dalle ore 18 di domenica 28.
Giorgio Gallione firma la drammaturgia e la regia dello spettacolo che fa dialogare due grandi artisti e intellettuali del Novecento su temi che spaziano dall’ambiente all’industria, dall’inquinamento al razzismo. La formula è il teatro-canzone con musiche e testi di Fabrizio De Andrè, l’approccio è quello de La rabbia di Pier Paolo Pasolini per raccontare una serie di storie di oggi, che mettono in luce le fratture della logica nella gestione del mondo.

Marcorè è protagonista sul palco insieme alle voci e chitarre di Giua, Pietro Guarracino, Vieri Sturlini, con gli arrangiamenti musicali Paolo Silvestri. Il popolare attore negli ultimi anni ha molto frequentato il teatro musicale, esplorando Gaber e i Beatles, per costruire spettacoli che guardano sia al teatro civile che alla bizzarra giocosità del surreale. In “Quello che non ho” reinventa il teatro-canzone con tre chitarristi e cantanti dal talento virtuosistico, per costruire una visione personale dell’oggi ispirandosi a due giganti del recente passato.
La stagione al Teatro Solvay prosegue il 28 febbraio con “Il sindaco del Rione Sanità” di Eduardo De Filippo.
Lo spettacolo non è più in prevendita sul circuito Boxoffice o i punti Coop, ma solo alla biglietteria del Teatro Solvay dalle ore 18 del giorno dello spettacolo.  Informazioni: Armunia 0586 754202, 0586 759021.

LAMPORECCHIO, INAUGURAZIONE DI STAGIONE CON BARBARA DE ROSSIE FRANCESCO BRANCHETTI

Apre il sipario venerdì 26 gennaio 2018 alle ore 21 la stagione di prosa del Teatro Comunale di Lamporecchio ospitando “Il bacio di Ger Thijs” (tradotto da Enrico Luttmann), un testo profondamente intriso di umanità, affidato all’interpretazione di Barbara De Rossi e Francesco Branchetti, che firma anche costumi e regia. Lo spettacolo si avvale delle musiche di Pino Cangialosi e delle scene di Alessandra Ricci.

IL BACIO – Barbara De Rossi e Francesco Branchetti
Barbara De Rossi e Francesco Branchetti

Al centro la storia di un incontro tra un uomo e una donna: una panchina, un bosco, dei sentieri, due vite segnate dall’infelicità, forse dalla paura ma che, in una sorta di magica ‘terra di mezzo’, arrivano a sfiorarsi, a toccarsi. Una donna che va alla ricerca del suo destino, un uomo che fa i conti con i suoi fallimenti e con la sua storia. La magia e i misteri di sentieri e di un bosco fa da sfondo all’incontro tra i due, la magia del mondo che li circonda ed una strana quiete, che talvolta guadagna il suo ‘spazio’, accompagnano l’avvicinarsi di queste due anime. Dalla diffidenza iniziale, alle prime confidenze ad una complicità a tratti quasi struggente e intrisa di emozione, il tutto raccontato con una leggerezza di tocco, con una grazia che accompagna l’indagine psicologica dei personaggi e della nascita di un sentimento forse d’amore. 

Lo spettacolo inaugura una programmazione, organizzata e promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale, con quattro spettacoli in abbonamento, da gennaio ad aprile, all’insegna della leggerezza e dell’intrattenimento di qualità: un cartellone molto ‘al femminile’ impreziosito dalla presenza di attrici, molto apprezzate e amate dal pubblico del teatro, del cinema e della TV: oltre a Barbara De Rossi, Maddalena Crippa (L’allegra vedova. Café chantant, 9 febbraio), Veronica Pivetti (Vicktor & Vittoria, 28 marzo) e Gaia De Laurentiis (L’inquilina del piano di sopra, 8 aprile).

Sono in vendita i nuovi abbonamenti. Prevendita biglietti dal 25 gennaio alla Biglietteria del Teatro Comunale. Durante la campagna abbonamenti e nei giorni di prevendita la Biglietteria (tel. 333 9250172) sarà aperta dalle 16.30 alle 19 (il venerdì anche dalle 10.30 alle 13). In orario di prevendita non serale è possibile acquistare abbonamenti e biglietti anche con App18 e bonus docenti). Info 0573 991609 – 27112 / 0573 800621 – 800624 – 800659

 

Lascia un commento