eatPRATO: si chiama Energ-EAT ed è firmata da Andrea Sacchetti la nuova “barretta energetica” monoporzione. Un dolce pensato per l’edizione Walking (in corso) della manifestazione

In cantina e in cucina, Prato

Eccola la nuova opera di piccola pasticceria firmata dal Sacchetti Junior per la collezione di eatPRATO. Un nuovo dolce monoporzione decisamente contemporaneo e all’insegna della leggerezza e del buonumore.

Andrea Sacchetti  firma Energ-EAT

E’ Andrea, il Sacchetti Junior, che ormai affianca da anni suo padre, il “laboratorio d’idee” dalla creatività più vivace, vocato proprio alle novità. Non a caso è sua l’idea della barretta energetica visto che l’edizione 2020 di eatPRATO si gioca tutta sul cammino e termina proprio con la giornata nazionale del trekking urbano.

“Un dolce a base di frutto della passione, nocciole, quinoa, semi di girasole, tutti prodotti altamente antiossidanti, energetici e salutari senza dimenticare il piacere e la dolcezza del cioccolato al latte”, racconta Andrea Sacchetti. L’ispirazione viene dalla voglia di offrire qualcosa di innovativo che incuriosisca non solo la nostra clientela, ma anche coloro che magari verso i dolci nutrono qualche diffidenza. E’ così che nasce Energ-EAT.

Energ-EAT è un’idea di Andrea, l’ha pensato e voluto lui, l’abbiamo provato insieme, mi ha convinto moltissimo” – racconta l’Accademico, noto per le pesche di Prato e per altri gioielli della pasticcieria pratese.

Quasi un piccolo divertissement del gusto giocando sull’assonanza del suffisso eat, un dolce rotondo al palato, dal sapore caldo, confortevole come si desidera durante o dopo una lunga camminata ma al tempo stesso Energ-EAT può essere anche un piccolo dono per farsi ricordare, un pensiero corroborante.

RICETTA BARRETTA Energ-EAT

FONDO CROCCANTE

MOU AL  FRUTTO DELLA PASSIONE

CREMINO ALL’ARACHIDE PRALINATA

FONDO CROCCANTE

120 g riso soffiato

40 g quinoa soffiata

40 g semi di girasole

1 g fior di sale

250 g cioccolato al latte 38%

150 g pasta nocciola

Mescolare il cioccolato temperato con la pasta nocciola quindi mescolare con gli altri ingredienti. Una volta che il composto sarà omogeneo stendere in un quadro 30×30 con uno spessore di 1 cm. Lasciare cristallizzare e raffreddare a 10°-14° C.

MOU AL FRUTTO DELLA PASSIONE

400 g panna

100 g glucosio 38 de

260 g zucchero

210 g polpa frutto della passione

30 g burro 

30 g burro di cacao

4 g acido citrico in soluzione con acqua 1:1

Portare la panna lo zucchero e il glucosio a 110° C, quindi versare il burro e la polpa di frutto della passione nel composto e portare il tutto a 121° C ed infine aggiungere il burro di cacao e l’acido citrico, lasciando sul fuoco. Una volta omogeneo  versare in un quadro per avere uno spessore di circa mezzo centimetro. Lasciar freddare per 24 h a temperatura ambiente.  il giorno successivo tagliare delle strisce larghe mezzo centimetro e metterle tutte in fila sul fondo croccante lasciando un po’ di spazio tra una e l’altra.

CREMINO ALL’ARACHIDE PRALINATA

350 g pasta di arachide pralinata

350 g cioccolato al latte 38%

140 g burro di cacao

Mescolare gli ingredienti assieme e sciogliere a 45° C, quindi temperare raffreddando il tutto a 26° C. Infine versare nel quadro in modo che il cremino vada a riempire gli spazi tra le strisce di mou. Una volta freddo tagliare la misura desiderata di barretta ed infine glassare con del cioccolato al latte 38% e decorare con delle nocciole.

eatPRATO è la manifestazione a marchio registrato di promozione e valorizzazione dei prodotti e dell’enogastronomia di Prato e del suo territorio organizzata dal Comune di Prato e dalla Strada del Vino e dei Sapori di Carmignano.

 eatPRATO è un evento completamente eco-friendly, con l’uso di soli materiali riciclabili e plastic free.

Aggiornamenti sul programma su www.eatprato.it

 

 

Andrea e Paolo Sacchetti mentre degustano la barretta monoporzione

Lascia un commento