Camogli, al Teatro Sociale una settima con quattro appuntamenti: da “Giusto” alle “Lettere da molto lontano”. Il programma dettagliato

Ecco i prossimi appuntamenti previsti nel cartellone del Teatro Sociale di Camogli.

 

Mercoledì 7 febbraio 2024, ore 21.00

Giovedì 8 febbraio, ore 10.30

(recita per le scuole)

GIUSTO!

scritto diretto e interpretato da Rosario Lisma (foto sopra il titolo)
aiuto regista, Alessia Donadio
costumi, Daniela De Blasio
illustrazioni, Gregorio Giannotta
produzione
Fondazione Luzzati Teatro della Tosse
Spettacolo per la “Giornata contro il bullismo”
Giusto è un impiegato intelligente, mite e fin troppo educato in un mondo grottesco di spietato cinismo. I suoi colleghi d’ufficio, all’Inps di Milano, sono un microcosmo di ridicole creature
animali, in cui lui, nato su uno scoglio in mezzo al mare, si sente straniero e solo. Abita in un appartamento in condivisione con una coinquilina che non c’è mai e con Salvatore, un calabrone enorme che  passa il tempo dipingendo finestre sulle pareti.
Per poi provare a passarci attraverso. 
Giusto discende da Fantozzi e dal Principe Myskin. La sua è la storia surreale, buffa e dolente di una diversità nel mondo contemporaneo. Ma è anche un invito a superare le certezze che ci proteggono e i limiti che da soli ci siamo dati. Giusto ha un solo grande impossibile sogno: baciare Gigliola, detta la Balena,
la figlia bella ma grassa del suo potentissimo capo. Ci riuscirà? Ad accompagnarlo sul palco i personaggi che popolano il suo mondo surreale, evocati attraverso le illustrazioni suggestive di Gregorio Giannotta, artista ironico e poetico, noto per le sue creature fiabesche.
 
Prezzi: 15 € (intero), 10 € (ridotto), 7 € (under 12)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 Giovedì 8 febbraio, ore 17.30

Ridotto del Teatro Sociale

I TEMI DELLA MUSICA/7

 Musica riprodotta vs. musica dal vivo
a cura di Giulio Odero
Settimo appuntamento con gli incontri curati dal M° Giulio  Odero, che con passione, conoscenza e ironia fa da guida in un  viaggio, ricco di incontri, deviazioni e sorprese, nel mondo  musica colta. Il tema di questa settimana è il confronto tra la
musica riprodotta e la musica eseguita dal vivo.
Ingresso libero

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Venerdì 9 febbraio, ore 19.30

Aperitivo a Teatro

BLUES LEGACY

 ideazione, composizione e arrangiamenti di
Claudio Lugo
Small Factory Ensemble
Il gruppo musicale Small Factory nasce dall’idea di Claudio Lugo di costituire un ensemble di giovani musicisti/e ispirato
agli organici dixieland tipici della prima fase del nascente jazz in New Orleans. Il progetto si propone di riconnettersi alla
tradizione delle prassi musicali del jazz delle origini, con un
programma di composizioni e arrangiamenti che restituiscano quel repertorio storico in forme stilistiche più vicine alle
sensibilità del pubblico odierno, rivolgendosi in particolar modo alle giovani generazioni. Per questo primo capitolo, intitolato “Blues Legacy”, ci si è ispirati a un importante testo di Angela Davis del 1998 (‘Blues e femminismo nero’, recentemente pubblicato in italiano dalle Edizioni Alegre) nel quale Davis analizza il corpus dei blues di Gertrude ‘Ma’ Rainey, Bessie Smith e Billie Holiday mettendo efficacemente in luce come nella loro opera di poesia orale cantata, le tre grandi interpreti e autrici abbiano per prime coraggiosamente documentato – sostenute da un formidabile ed inedito successo discografico – gli aspetti più difficili della condizione delle donne africane – americane nel periodo del
Proibizionismo in Nord America; condizione che le costrinse a subire, di fatto, una duplice subalternità: in quanto nere, e in quanto donne. Il trio Esperanto alla ritmica (Luca Falomi,
Riccardo Barbera e Rodolfo Cervetto che ha cogestito l’iniziativa) ha voluto dare prezioso sostegno al gruppo dei/delle giovani,
accomunando così sul palco due generazioni di musicisti/e genovesi.
Prezzi: 27 € e 22 € (rispettivamente intero e ridotto Platea, solo concerto); 32 €  e 27 € (rispettivamente intero e ridotto Palchi, con aperitivo). 
L’aperitivo viene servito dal “Caffè del Teatro”, esclusivamente nei Palchi, durante lo spettacolo. L’acquisto del biglietto nei
Palchi è vincolato all’aperitivo. 

‍°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Domenica 11 febbraio, ore 16.00

Lunedì 12 febbraio, ore 10.30

(recita per le scuole)

TEATRO RAGAZZI

 LETTERE DA MOLTO LONTANO

di  Elena Dragonetti e Simona Gambaro

 Liberamente tratto dalle storie

di Toon Tellegen

con  Simona Gambaro

Andrea Panigatti

Raffaella Tagliabue

regia di Elena Dragonetti

scene e costumi Laura Benzi
movimenti scenici e coreografici Silvia Bennet

luci Davide Riccardi 

Teatro Nazionale di Genova

Una sera d’estate, nell’angolo di un Parco, uno Scoiattolo, seduto in cima a una catasta di sedie e mobiletti, è impegnatissimo a scrivere lettere. Alla Balena, al Pinguino, al Grillo, ma in particolare alla sua “cara, carissima Formica”. Arriva un’altra lettera portata dal vento: l’Elefante chiede alla Chiocciola di poter danzare almeno una volta con lei sopra il suo guscio, solo pochi passi, è il suo desiderio più grande, quello di essere leggero, quello di essere come nessuno si aspetta che lui sia. Dietro una porta la Formica si prepara a partire, per un viaggio oltre l’orizzonte, per scoprire dove finisce il cielo…  Intanto l’indomani sarà il compleanno del Bosco e ci sarà una grande festa a cui tutti sono invitati. Lo spettacolo è ispirati all’opera di Toon Tellegen, acclamato autore olandese per l’infanzia paragonato al nostro Gianni Rodari

Prezzi: 15 € (intero), 10 € (ridotto), 7 € (under 12)

 

Lascia un commento

Toscana Eventi & News