sposacadavere2

“La sposa cadavere”: all’Obihall due serate in puro stile gotico

Firenze, Focus

Amore, morte e ricerca della verità: sono questi i temi principali de “La sposa cadavere”, spumeggiante musical ispirato ad un’antica fiaba ebreo-russa del XIX secolo, resa famosa dal film d’animazione omonimo di Tim Burton e Mike Johnson del 2005. Il musical sarà in scena in un nuovo allestimento e con una storia del tutto originale firmata MagnoProg mercoledì 28 e giovedì 29 dicembre 2016 presso l’Obihall di Firenze (ore 21, Lungarno Aldo Moro 3).

Lo spettacolo, su testi originali di Gregory Eve e musiche composte per l’occasione da Claudio Corona, vede la regia di Riccardo Giannini (tra le passate produzioni, Rocky Horror Live e Hair musical tribute). Sul palco oltre 20 artisti tra attori, cantanti, ballerini e musicisti, che si destreggeranno tra “l’Aldiqua”, il mondo dei vivi, in realtà dai toni grigi e freddi, e un “Aldilà” colorato, che segnala il contrasto tra la paura della morte e l’accettazione serena della stessa. La storia racconta di Victor, un uomo che recita la promessa d’amore per la sua sposa, Victoria, infilando l’anello in quello che crede un ramo fuoriuscito dalla terra. Quel ramo, poi, si rivelerà essere l’anulare di una donna uccisa nel giorno del suo matrimonio, Emily, sepolta in abito da sposa che, grazie a quelle parole, tornerà in vita legandosi al giovane. Solo l’amore vero potrà sciogliere l’incantesimo, per coronare il sogno d’amore.

L’allestimento è ispirato ai film gotici di Universal Studio degli anni ’30, ad esempio Frankenstein. Tra i protagonisti (nella foto a lato il cast) ci sono Diana Del Bufalo (cantante, attrice, tra le collaborazioni “Amici” di Maria De Filippi e “Colorado” al fianco di Paolo Ruffini) vestirà i panni di Emily, La sposa cadavere; Luca Avagliano (attore di cinema e teatro, allievo di Anna Marchesini, nato a Prato e con una decennale esperienza a Roma) interpreterà Victor, il promesso sposo (di lui dice “È un umano troppo umano, la mia interpretazione si ispirerà un po’ a Gene Wilder”); Claudia Cecchini (Dirty Dancing, Il Cappello di Paglia, Ladies) sarà Victoria, la giovane fanciulla che dovrà convolare a nozze con Victor, mentre Beatrice Baldaccini (protagonista in vari musical, fra cui “Grease” della Compagnia della Rancia e “Footloose” di Stage Entertainement Italia), si destreggerà tra vari ruoli. Completano il cast Simone Marzola, Numa Nardoni, Davide Arena, Alberto Ceville, Marina Melani e Riccardo Giannini.

L’ensemble, che si esibirà su coreografie di Luigi Ceragioli, è composto da Filippo Carli, Valentina Di Stefano, Susannah Iheme, Margherita Landi, Giulia Piana (anche lei con esperienza alla trasmissione “Amici”). Le musiche di Corona, dallo swing, al pop, al rock, saranno eseguite dal vivo dalla band formata da Lorenzo Bagnoli alla chitarra, Francesco Cangi al trombone e chitarra, Marco Caponi al sax, Alessandro Cianferoni al basso, Daniele Cianferoni alla batteria, Lorenzo “Lollo” Furferi al pianoforte, Manuel Martini ai percussioni. Le scenografie sono di Gianni Calosi e Sebastiano Di Falco, i costumi di Niccolò Gabbrielli.

Lascia un commento