Pupazzo di Neve e il suo piccolo grande amico: l’ORT suona (al Teatro Verdi di Firenze) e il pubblico si commuove

Firenze, Musica

Torna la rassegna “Tutti al Teatro Verdi!” che mette in scena spettacoli destinati al pubblico dei bambini, ragazzi e famiglie. Una rassegna in programmazione il sabato pomeriggio al Teatro Verdi di Firenze (via Ghibellina 99). L’appuntamento di sabato 17 dicembre 2016 alle ore 16.30 è  con “Il Pupazzo di Neve”. Si tratta di un cartone animato con musica eseguita dal vivo dall’Orchestra della Toscana, che racconta una commovente storia tra il bambino e il pupazzo da lui costruito nel giardino di casa; per magia il pupazzo si anima e diventa il suo migliore amico, insieme passano ore felici e vivono momenti meravigliosi. Una straordinaria musica descrittiva accompagna le avventure dei due inseparabili amici e tra le melodie spicca un tema musicale cantabile e indimenticabile dal titolo “Walking in the air”.

Creato nel 1982 è l’opera che ha dato celebrità a Howard Blake, musicista inglese, apprezzato pianista, arrangiatore e compositore di musiche per radio, televisione e cinema. Ha collaborato con Henry Mancini e Bernard Herrmann ed è l’autore delle colonne sonore dei Duellanti di Ridley Scott, di Blood Relatives di Claude Chabrol, e di altri capolavori del cinema. Per la musica sinfonica e da camera ha scritto tra l’altro un “Concerto per pianoforte” in occasione del 30° compleanno di Lady Diana.

A raccontare e interpretare la storia dei due inseparabili amici la voce di Annamaria Guerrini (foto a lato), attrice fiorentina, dotata di un particolare talento comunicativo, che la vede protagonista di numerose rassegne per “Teatro Ragazzi” (famosa la straordinaria interpretazione dell’Orsetto Paddington sempre con l’ORT). Sul podio Carlomoreno Volpini, che da anni collabora con la formazione toscana in varie produzioni per il pubblico dei bambini e ragazzi.

 

Prezzi – Posti unico: bambini €5,00 — adulti €8,00 (tutti più diritti di prevendita) – Biglietti in vendita presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19) e online su www.teatroverdionline.it

Lascia un commento