IMG_6192

Antella, settanta voci (e 14 appuntamenti) alla ricerca di Proust. Nel weekend ci sono anche Alberto Severi e Lutero di Osborne

Firenze, Teatro e Danza

 

Settanta voci del panorama culturale nazionale e locale alla “ricerca” di Proust. “Alla ricerca del tempo perduto” di Marcel Proust è il nuovo progetto firmato dal regista Riccardo Massai al teatro di Antella, che in quattordici appuntamenti che da venerdì 3 novembre 2017 fino al 16 marzo 2018, immergerà il pubblico nel capolavoro della letteratura che rivivrà attraverso settanta interpreti speciali (un mosaico nella foto sopra il titolo), tra i quali svettano i nomi di Massimo Verdastro, Giuliano Scabia, Simone Lenzi, Maddalena Crippa, David Riondino, Sandro Lombardi, Elena Stancanelli, Iaia Forte, ma anche figure del mondo della cultura a 360 gradi fra cui Drusilla Foer, Marco Giorgetti, Alessandro Riccio e la principessa Giorgiana Corsini… In collaborazione con l’Institut français di Firenze.
“Per il terzo anno Archètipo propone la lettura di capolavori della letteratura mondiale sottolinea Massai – Dopo i racconti del ‘900 italiano e il Don Chisciotte delle stagioni scorse, quest’anno invitiamo il pubblico a cimentarsi in un unicum della letteratura mondiale, il capolavoro eterno che tanto timore incute per la sua estensione in sette volumi. Con questo progetto chiediamo al pubblico una vera e propria immersione nella Cattedrale Proust, fornendogli una valida alternativa alle serie televisive. Gli appuntamenti saranno quattordici, perché c’è bisogno di un tempo altro, un tempo “dedicato” per ritrovare il tempo perduto, per conoscere e riconoscere in noi i suoi protagonisti: Swann, Odette, Oriane, Albertine, Gilberte, il signor di Charlus, Robert Saint-Loup, Morel e molti altri. Ciò che questa operazione si propone di offrire – prosegue Massai – oltre a un prodotto di alto valore culturale, è un piacevole attraversamento del capolavoro proustiano: nonostante la curiosità che da sempre suscita, l’idea di affrontarlo da soli può intimorire e spingere in molti a desistere, ma una volta letto, e letto insieme, si rivelerà un colosso imprescindibile e indispensabile alla conoscenza dell’umano”.
I lettori: Simona Arrighi, Irene Barbugli, Miriam Bardini, Sandra Bedino, Paolo Bonacelli, Gabriele Bracco, Roberto Caccavo, Luisa Cattaneo, Fulvio Cauteruccio, Sabina Cesaroni, Valentina Chico, Giorgiana Corsini, Giovanni Crippa, Maddalena Crippa, Giovanna Daddi, Italo Dall’Orto, Masolino d’Amico, Daniela D’Argenio Donati, Lorenzo Degl’Innocenti, Teresa Fallai, Benedetto Ferrara, Siro Ferrone, Emma Fiorentino, Drusilla Foer, Amerigo Fontani, Iaia Forte, Maria Caterina Frani, Rosanna Gentili, Marco Giorgetti, Titti Giuliani Foti, Giovanni Guidelli, Silvia Guidi, Lucrezia Guidone, Simone Lenzi, Maurizio Lombardi, Sandro Lombardi, Andrea Macaluso, Adelaide Mancuso, Dario Marconcini, Fabio Mascagni, Ciro Masella, Riccardo Massai, Massimiliano Mastroeni, Joseph Medina, Giusi Merli, Malvina Montelatici, Gregorio Moppi, Gaia Nanni, Maria Paiato, Manuela Plastina, Alessandro Riccio, David Riondino, Eva Robin’s, Simone Rovida, Rosa Sarti, Angelo Savelli, Giuliano Scabia, Alberto Severi, Elena Stancanelli, Marco Toloni, Angela Torriani Evangelisti, Gianluigi Tosto, Massimo Verdastro, Marco Vichi, Beatrice Visibelli, Silvano Panichi.
Pianisti: Laura Tocchioni, Daniele Marchetti, Irene Polidori.
Danzatrici: Valentina Caini, Eleonora Insinna; coreografie di Federica Faldi.

La stagione al Teatro di Antella proseguirà sabato 4 novembre 2017, nell’anniversario dell’alluvione di Firenze, sarà il giornalista e autore Alberto Severi, in un paesaggio sonoro tessuto da Vanni Cassori, a interpretare in prima persona il suo “Fincostassù”, festeggiando così dieci anni di rappresentazioni.

Attesa inoltre per il “Lutero” di John Osborne che nelle domeniche 5, 12 e 19 novembre alle 15.30 farà rivivere la figura dell’eretico per antonomasia, in occasione dei 500 anni dall’affissione delle Tesi alla Cattedrale di Wittenberg. In programma nel Cimitero monumentale di S. Maria all’Antella, lo spettacolo vedrà protagonisti Simone Rovida, Gianni Andrei, Paolo Biribò, Rosario Campisi, Ettore Marrani, Maurizio Pistolesi, Ugo Benini, Leone Fioravanti e Mattia Moschi. In collaborazione con la Misericordia di S. Maria all’Antella, la Fondazione Pubbliche Assistenze e l’Estate Fiorentina.
Info e programma completo www.archetipoac.it.

Biglietti € 13/11 – infoline 055 621894

 

Lascia un commento