Al Maggio Musicale Fiorentino due prime in due giorni: “La Sonnambula” (ambientata negli anni Trenta) e “La Traviata” (in stile Dolce Vita)

Concerti e Lirica, Firenze

Quello del 18/19 novembre 2017 sarà un fine settimana in Toscana con grandi appuntamenti lirici. Si comincia – come già annunciato – dal Teatro del Giglio di Lucca dove “La Fanciulla del West” di Giacomo Puccini apre la stagione 2017/2018. La “Fanciulla” (del cui debutto lucchese parleremo più nel dettaglio nei prossimi giorni) apre anche il Lucca Puccini Days, mese dedicato al Maestro in concomitanza con gli anniversari della morte e della nascita.  Opera in tre atti su libretto di Guelfo Civinini e Carlo Zangarini, dal dramma The Girl of the Golden West di David Belasco, fu rappresentata la prima volta al Metropolitan di New York il 10 dicembre del 1910. Poi al Teatro del Maggio Musicale di Firenze ci saranno due prime in due giorni: quelle dell’opera di Bellini “La sonnambula” e “La Traviata” di Giuseppe Verdi.

“LA SONNAMBULA” 

La regia di Bepi Morassi ambienta “La sonnambula” di Vincenzo Bellini in una stazione sciistica svizzera degli anni ’30 del novecento; l’impianto scenico di Massimo Checchetto porta sul palco un gran torpedone rosso da cui fuoriescono i turisti che si uniscono alla gente del posto e una funivia per gli sciatori.sonnmbula2

La scena di Amina che vaga sonnambula su uno strapiombo roccioso è di grande effetto, così come la trasposizione scenica rende reale il mondo montanaro creato dal libretto di Felice Romani. Ecco al Maggio Musicale Fiorentino “La sonnambula” (due atti) di Vincenzo Bellini, prima rappresentazione al Teatro Carcano di Milano il 6 marzo 1831. Maestro concertatore e direttore Sebastiano Rolli, scene di Massimo Cecchetto, luci di Vilmo Furian, Orchestra e Coro (diretta Lorenzo Fratini) del Maggio Musicale Fiorentino. Nel cast Nicola Olivieri /Il Conte Rodolfo, Teresa/Giada Frasconi, Elvino/Shalva Mukeria, Lisa/Giulia Biolcato, Alessio Min Kin, Un notaio/Carlo Messeri.

L’allestimento debutta sul palcoscenico del Teatro del Maggio Musicale di piazzale Gui a Firenze sabato 18 novembre 2017 alle ore 20, repliche mercoledì 22 novembre ore 20, domenica 26 novembre alle 15.30, e mercoledì 29 novembre alle 20. 

“LA TRAVIATA”

Una delle opere più amate, conosciute e rappresentate di Giuseppe Verdi è traslata dalla regia di Alfredo Corno e dalle scene di Angelo Sala in una Italia degli anni ’50, deliberatamente ispirata alla dolce vita felliniana. In scena si intravedono cineprese d’epoca che riprendono una Violetta-Anita Ekberg bionda con abito nero replica la famosa scena del bagno nella fontana di Trevi, mentre il giovane Alfredo è un altro attore della troupe.traviata2

Nonostante le differenze, il libretto di Francesco Maria Piave si adatta in modo straordinario e la storia si rivela convincente, affascinante e ricca di dettagli e citazioni: la festa a casa di Flora è un momento conviviale del Teatro 5, dove si vedono come figuranti personaggi che sembrano provenire da La strada e 8 e ½, o dai danzatori di Satyricon. L’epilogo della vicenda è in una triste stanza d’ospedale, la cui solitudine raggela e rende tragica la fine di Violetta.traviata1

La Traviata, su libretto di Francesco Maria Piave, musica di Giuseppe Verdi, fa parte della trilogia popolare verdiana. Fu rappresentata la prima volta il 6 marzo 1853 al Teatro La Fenice di Venezia. Allestimento del Maggio Musicale Fiorentino, direttore John Axelrod (19, 21, 23 e 28 novembre 2017) e Sebastiano Rolli (30 novembre, 2 dicembre). Orchestra e Coro (diretto da Lorenzo Fratini) del Maggio Musicale. 

Nel cast: Francesca Dotto /Violetta Valery, Matteo Lippi/Alfredo Vermont, Sergio Vitale/Giorgiogermont, Ana Victória Pitts/Flora Bervoix, Marta Pluda/Annina, Rim Park/Gastone, DarioShikhmiri/Barone Duphol, Qianming Dou/Marchese D’Obigny, Adriano Gremigni/dottor Grenvil, Luca Tamani-Fabrizio Falli/Giuseppe, Nicolò Ayroldi-Nicola Lisanti/domestico di Flora, Antonio Montesi-Lisandro Guinis/commissionario.

“La Traviata”, al Teatro del Maggio di piazzale Gui, sarà in scena domenica 19 novembre 2017 alle ore 19, martedì 21 novembre alle 20, giovedì 23 novembre alle 20, martedì 28 novembre alle 20, giovedì 30novembre alle 20, sabato 2 dicembre alle 15.30. Biglietti: da 5 (solo ascolto) a 80 euro.

Lascia un commento