A Livorno un fine settimana con quattro mostre da non perdere: dalle collezioni “uscite” dai depositi ai 700 anni dalla morte di Dante. Un our fra Museo della Città Villa Mimbelli e Villa Fabbricotti

Anche sabato 20 e domenica 21 novembre 2021 sarà possibile visitare le numerose mostre allestite nei musei civici di Livorno. Ecco una panoramica.
Magazzini generali. Le collezioni livornesi dai depositi ai musei 
Museo della Città – piazza Luogo Pio
orario: sabato dalle 10 alle 20, domenica dalle 10 alle 19
Un’occasione imperdibile per ammirare dipinti su tela o su tavola, sculture, stampe, disegni, fotografie, oggetti, solitamente visibili solo agli addetti ai lavori, molti non meno importanti di quelli esposti abitualmente, tutti comunque con una loro storia da raccontare. 
Per informazioni: 
segreteria museo della città tel: 0586-824551
Pittori toscani nell’800
Museo civico Giovanni Fattori – via san Jacopo in Acquaviva, 65
orario: dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 
Allestita al primo piano del museo, e integrata nel suo percorso permanente, la rassegna vedrà esposti oltre 60 dipinti di Macchiaioli e Post Macchiaioli, con nomi come Giovanni Fattori, Signorini, Corcos, Benvenuti… 
La raccolta appartiene al collezionista Ettore Ermanno Morelli, che recentemente ha donato al Museo civico “G.Fattori” e alla città di Livorno, tre importanti opere: due dell’artista Michele Gordigiani, Autoritratto e Le sorelle Sartori e miss Leight; la terza, invece, è un Autoritratto di Nino Costa.
Per informazioni:
telefono 0586 – 808001/ 824607
Life’s beach – mostra fotografica di Martin Parr
Granai di Villa Mimbelli – via San Jacopo in Acquaviva, 65
orario: sabato e domenica alle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 19 
Gli scatti di Martin Parr, fotografo della prestigiosa agenzia parigina Magnum, raccontano il mondo dei bagnanti nel loro tempo libero, mentre stanno distesi al sole, senza “difese”, in costume da bagno, mentre si rilassano. 
La mostra, che assume significati molteplici relazionata a Livorno, da sempre città del mare che della balneazione ha fatto un sistema di vita, è promossa dalla Fondazione Carlo Laviosa in compartecipazione con il Comune di Livorno e l’agenzia Magnum di Parigi. 
Per informazioni:
telefono: 0586 – 808001/ 824607
Dante Alighieri – sta come torre ferma
Biblioteca Labronica Guerrazzi – sezione Villa Fabbricotti – viale della Libertà, 30
orario: sabato dalle 9 alle 13, domenica dalle 16 alle 18
Nel settecentesimo anniversario della morte di Dante, la città di Livorno rende omaggio al Sommo poeta con la mostra “Dante Alighieri – sta come torre ferma”  che, attraverso un percorso biografico e poetico, espone le edizioni più antiche e significative dell’opera dantesca conservate presso la biblioteca “F.D. Guerrazzi”.
La mostra è accompagnata da una serie di eventi collaterali previsti anche in questo fine settimana:  sabato alle ore 10 presentazione del video “L’inferno più bello – Dante illustrated by Botticelli”, domenica 21 alle ore 16 Letture ad alta voce con l’attore Jacopo Vettori che interpreta i brani tratti dai canti V, XXVI, XXXIII dell’Inferno e la versione integrale del canto XXXIII del Paradiso.

Lascia un commento