UTOPIA DEL BUONGUSTO. A Capannori arriva “Gaia”, scherzoso discorso al mondo di e con Stefania Ventura. Alla Salana (anche con la tradizionale cena)

Il festival teatral – gastronomico “Utopia del Buongusto” sbarca a Capannori. Lo fa con due appuntamenti di teatro comico. Il primo domenica 27 giugno 2021 alle 21,30 a La Salana, ostello sulla Via Francigena. La Compagnia Golden Show presenta “Gaia”. Veloce e scherzoso discorso al mondo di e con Stefania Ventura (sopra il titolo). Regia di Luca Negroni. Cena de “La Salana” alle 20,00 . Menù 1: primo, secondo e contorno, acqua, bibite analcoliche € 12,00. Menù 2: prosecco di benvenuto, primo, secondo e contorno, acqua, bibite analcoliche o vino € 20,00. Ingresso allo spettacolo euro 8. Informazioni e prenotazioni al 3280625881 o al 3203667354. Da non perdere: il gustosissimo cibo dell’osteria ed il fascino di un luogo di accoglienza millenaria.

«Anche quest’anno Capannori ospiterà alcuni eventi di  questa grande manifestazione che,  con numerosi appuntamenti in varie parti della Toscana, da molti anni riesce sapientemente ad unire il buon cibo e la valorizzazione dei luoghi con una cultura di qualità con proposte alla portata di tutti – afferma l’assessore alla cultura Francesco Cecchetti – un’occasione  per  trascorrere una serata estiva assistendo a spettacoli originali e di grande interesse anche con la possibilità di gustare buoni piatti legati alla tradizione».

Lo spettacolo – Nel corso di una notte, Gaia, una buffa donna, si sveglia come al solito tra un incubo e l’altro. Da quando è stato deciso il razionamento dell’acqua a causa della crisi idrica vive da giorni un forte disagio. Avendo letto l’enciclica di Papa Francesco, che verte sui temi ambientali e soprattutto sui mutamenti climatici, si intrattiene in una improbabile corrispondenza via e-mail, a senso unico, con l’autore dell’importante scritto. In realtà, la buffa donna, tramite i suoi di scritti, nel suo disquisire sul tema dei mutamenti climatici, trova il modo di collegarne gli effetti non solo al pianeta terra, ma anche ai suoi mutamenti d’umore in un tragicomico e ritmato flusso di coscienza.

Stefania Ventura è un’attrice di grandissima esperienza, ha collaborato fin da giovanissima con importanti compagnie teatrali tra cui quella dei De Filippo, questo monologo da lei scritto ha il pregio di presentare nei ritmi di commedia, con linguaggio leggero, divertente e fruibile anche dai giovanissimi, gli attuali temi ambientali reali e ben documentati grazie ad una preziosa collaborazione culturale con Legambiente.

Utopia del Bongusto prosegue a Capannori sabato 31 luglio alle 21,30, al Centro Culturale Compitese, Sant’Andrea di Compito. Guascone Teatro presenta “Ragazzacci” Non è l’età per le cravatte. Di e con Andrea Kaemmerle e Riccardo Goretti. Si tratta della quarta produzione di Guascone Teatro che vede in scena la coppia Goretti/Kaemmerle, due navigati autori-attori che per indole e formazione artistica hanno assorbito il piacere di fondere comicità e teatro d’avanguardia. Una pallottola di 67 minuti piena di testi, citazioni, racconti, aneddoti legati al mondo del teatro e dei suoi più traballanti miti. Una carriola di testi scritti da entrambi ed in “Ragazzacci” riportata in scena con l’audacia di chi sa più facilmente essere ragazzaccio che funzionario, più nomade che impresario. Un incontro di pugilato con il pubblico dove non sono previsti né sconfitti né feriti. 67 minuti dove poco importa se ci si sente da Route 67 in Oklahoma o da statale 67 Toscoromagnola. Ragazzacci si nasce, rimanerlo a vita poi è tutto un lavoro fatto di disciplina e panini.

Cena alle 20,00 presso la pizzeria “I tre tigli” € 12,00. Info e prenotazioni 3280625881 – 3203667354.

Da non perdere: una visita al camelietum, giardino unico in Italia, con più di 1000 piante di Camelia, dalle sasanqua, higo, sinensis e la ben conosciuta japonica. (www.camellietumcompitese.com). Dalle 17,00 visite guidate su prenotazione.

 

Lascia un commento