cecchino

Dopo il taglio dell’olmo di 200 anni, Campiglia dà il benvenuto al nuovo albero di Cecchino (anche con una poesia)

Focus, Livorno

Campiglia Marittima dà il benvenuto al nuovo albero di Cecchino lunedì 5 febbraio 2018 alle 10:30. In sostituzione del vecchio albero, il bicentenario olmo che è stato abbattuto l’8 giugno scorso perché ormai secco, nello stesso luogo è stato piantato un giovane olmo. Alla nuova pianta il cultore delle tradizioni campigliesi Arietto Martelli ha già dedicato un componimento poetico che è stato stampato su un cartello che gli sarà collocato vicino.

Il vecchio olmo era stato attaccato dalla grafiosi, ma soprattutto giunto al termine del suo ciclo vitale, così hanno detto gli esperti forestali che lo tenevano sotto controllo e che al sopralluogo della primavera 2017 hanno visto che la vegetazione non sarebbe ripartita. L’appuntamento per il benvenuto al nuovo albero è all’incrocio tra via 25 Luglio, via Guerrazzi e viale Mussio.

Il programma prevede alle ore 10.30 il saluto istituzionale, la benedizione, l’installazione del cartello illustrativo recante la dedica di Arietto Martelli. Partecipano le classi della Scuola dell’Infanzia e Primaria con disegni e temi. Nell’occasione la sindaca Rossana Soffritti illustrerà il progetto sulla memoria dell’albero di Cecchino alla quale hanno ad oggi aderito vari artisti locali come Teofilo Colombini, Carlo Giannitrapani, Gisella Giovannoni, Fulvio Ticciati, Daniele Toncelli, Paola Salvestrini, Giovanna Maria Vanni.

Lascia un commento