Seravezza, arrivano i Sacchi di Sabbia con “Sandokan” (lunedì 2 marzo). A Cecina appuntamento con “Antigone” e Sebastiano Lo Monaco al Teatro De Filippo (il 2)

SERAVEZZA / “SANDOKAN” ALLE SCUDERIE GRANDUCALI

Avventura, fantasia, ironia al teatro delle Scuderie Granducali di Seravezza domani, lunedì 2 marzo 2020 alle 21:15 con lo spettacolo “Sandokan” portato in scena dalla compagnia toscana dei Sacchi di Sabbia (foto sopra il titolo).

Come fece Salgari, che scrisse “Le tigri di Mompracem” senza spostarsi da casa, così questo racconto avventuroso si svolge in una cucina: attorno a un tavolo si raccolgono i quattro personaggi che, indossato il grembiule, iniziano a vivere le intricate gesta del pirata malese. Perno dell’azione è l’ortaggio, in tutte le sue declinazioni: carote-soldatini, sedani-foresta, pomodori rosso sangue, patate-bombe, prezzemolo ornamentale. E poi cucchiai di legno come spade, grattugie come cannoni, una bacinella piena d’acqua per il mare del Borneo, scottex per cannocchiali, e ancora sacchetti di carta, coltellini, tritatutto… Il racconto si affaccia alla mente degli spettatori per poi esplodere in una frenesia folle che contagia. La cucina è casa di Sandokan, nave dei pirati, villa di Lord Guillonik, foresta malese, spiaggia di Mompracem. Fedele all’ideale di un ironico esotismo quotidiano (Salgari non si avventurò mai oltre l’Adriatico) lo spettacolo è un elogio all’immaginazione, che rischia di naufragare nel blob superficiale dei nostri tempi, e al tempo stesso una satira di costume. Piccoli uomini (noi) e i loro grandi sogni si scontrano in un gioco scenico buffo ed elementare. Chi avrà la meglio?

Biglietti in vendita lunedì 2 marzo dalle 9 alle 13 presso la segreteria della Fondazione Terre Medicee e dalle 20:30 in poi, se ancora disponibili, direttamente al botteghino del teatro. Biglietti disponibili anche nel circuito Vivaticket.it

________________________________

CECINA / AL TEATRO DE FILIPPO C’È “ANTIGONE”. CON SEBASTIANO LO MONACO

Lunedì 2 marzo 2020 alle ore 21 il sipario del teatro De Filippo di Cecina si alza su Antigone nella personale ed attualissima versione della regista siciliana Laura Sicignano. Nel ruolo del tiranno Creonte si mette alla prova Sebastiano Lo Monaco, una delle colonne del teatro italiano. Sul palco, con Lo Monaco, recitano Lucia Cammalleri, Egle Doria, Luca Iacono, Silvio Laviano, Simone Luglio, Franco Mirabella, Barbara Moselli, Pietro Pace. Si tratta di una produzione del Teatro stabile di Catania. 

All’indomani di una guerra civile, Creonte re di Tebe deve riportare la pace tra le macerie attraverso un editto: il sovrano condanna a rimanere insepolto il cadavere di Polinice, uno dei fratelli contendenti. Creonte come nuovo regnante è consapevole che il suo dovere ora è sancire il confine tra vincitori e vinti, tra buoni e cattivi, scrivendo la storia con la ragion di stato e sradicando ogni possibile focolaio di ribellione. Si oppone a queste leggi la giovane Antigone, in nome di una giustizia umane che precede e supera le leggi. Antigone è la diversa e l’eccezionale: figlia di un incesto, per il destino di profuga a cui la condanna il padre cieco Edipo, per essere sorella di due fratricidi, per la forza della sua ribellione femminile. I giovani di questa tragedia si immolano. Il vuoto dei padri inghiotte quello dei figli, in un vorice che implode davanti agli occhi del mondo. Tutti i personaggi invocano gli dei ma non arriverà alcun deus ex machina a riportare la pace. 

Lo spettacolo sarà preceduto alle ore 18 e alle 19.30 da un incontro racconto “Parlando dello spettacolo Antigone di Sofocle” a cura del drammaturgo Parrini, con il direttore artistico del De Filippo Alessio Pizzech. L’incontro è gratuito e si svolgerà nel foyer del teatro; segue apericena su prenotazione (347 130 3148).

Antigone ha fatto registrare il tutto esaurito già con diverse settimane di anticipo. Si ricorda che il cartellone del De Filippo è consultabile sul sito del Comune di Cecina e sulla pagina facebook Teatro Cecina. 

 

Lascia un commento