Un pianoforte rosso che tutti possono suonare e una gigantografia di Lindsay Kemp: Livorno rende omaggio all’artista “totale”

Livorno, Musica

Un pianoforte rosso sul quale suonare, proprio dentro un vero, grande e storico teatro. E una gigantografia (vedi foto sopra il titolo) affacciata sulla Porta a Mare, fra Darsene portuali, cantieri navali e centri commerciali. Passando infatti dagli Scali Cialdini e Novi Lena a Livorno, sul complesso che ospita l’Istituto Tecnico Nautico Alfredo Cappellini, si può notare (facciata nord) una presenza del tutto particolare ed inaspettata: ad accogliere lo sguardo dei passanti c’è una enorme e sorridente faccia di Lindsay Kemp, una delle grandi icone del teatro internazionale. Kemp, artista totale – pittore, mimo, danzatore, coreografo, regista – ha segnato alcune tappe fondamentali della vita dei maggiori teatri e dei più prestigiosi festival grazie alle sue ormai iconiche produzioni e presenze di successo della Lindsay Kemp Dance Company. Inoltre, proprio nel mese di novembre 2016, il grande regista inglese (ma livornese di adozione, e fra poco vedremo perché) è stato l’artefice dell’apertura della stagione lirica del Teatro Goldoni con una nuova produzione del “Flauto magico” di Mozart (titolo unico del cartellone dei tre Teatri di Tradizione del circuito toscano, ovvero Livorno, Pisa e Lucca) e volentieri aveva accolto la proposta del Teatro livornese ad essere testimonial d’eccezione del nuovo cartellone.  “La cultura deve invadere i quartieri, le piazze, le strade e i palazzi di Livorno” ha detto il sindaco Filippo Nogarin, presidente della Fondazione Goldoni.

Così ecco erigersi sulla facciata del complesso scolastico il gigantesco “poster” di Kemp (nella foto a sinistra un particolare) realizzato dal Collettivo Miranda dopo un apposito bando della Fondazione Goldoni per la ricerca di artisti esperti ed attivi nel settore della Street-Art. Questa gigantografia, vera e propria installazione artistica, vuole essere un omaggio del Goldoni e della città a questo grande interprete che da circa un decennio ha scelto proprio Livorno come suo luogo di residenza e come sua patria adottiva.

E arriviamo finalmente al pianoforte rosso (nella foto sopra a destra). Il Goldoni, infatti, ha deciso di rinnovarsi, aprendosi sempre di più alla città e agli appassionati di teatro, musica e lirica. Per questo a partire dalle festività di Natale e Capodanno 2016/2017 nel foyer del Teatro fa bella mostra di sé un pianoforte rosso a mezza coda che potrà essere suonato da chiunque, da solo o in compagnia, durante le ore di apertura al pubblico; uno spazio che vuole essere aperto e frequentato, quasi un prolungamento ideale del palcoscenico per momenti di socializzazione e di incontro.

Lascia un commento