Seconda serata del Balagan Café a Firenze: un viaggio dal sud Italia al Mediterraneo. Protagonista Raiz, storica voce degli Almamegretta

Firenze, Musica

Giovedì 13 agosto 2020 nuovo appuntamento con la kermesse organizzata da Comunità Ebraica di Firenze e Rete Toscana Ebraica nel rispetto delle misure di prevenzione anti- Covid

BALAGAN CAFE’, SECONDA SERATA: VIAGGIO DAL SUD ITALIA AL MEDITERRANEO

Un viaggio dal Sud Italia per un abbraccio collettivo al Mediterraneo. E’ questo il tema del secondo appuntamento con il “Balagan Café” in programma giovedì 13 agosto a Firenze (giardino della Sinagoga – Via Farini, 6). “Percorsi ebraici” è il titolo dell’edizione 2020. L’ingresso è come sempre libero a partire dalle ore 19; ma per via delle disposizioni COVID, l’apericena va prenotata. È possibile farlo sul sito  www.balagancafe.it 

Protagonista della serata sarà RAIZ, la storica voce degli Almamegretta, che torna a Firenze dopo gli indimenticabili concerti di alcune stagioni fa. Insieme alla band pugliese RADICANTO (Giuseppe De Trizio chitarra, Adolfo La Volpe oud, Francesco De Palma percussioni) proporranno il loro originalissimo mix di musica ebraica e folk d’autore con brani dal loro recente album “Neshama”. 

Prima del concerto come ormai da tradizione un approfondimento, questa volta affidato a Gabriele Mancuso, esperto di musica e storia ebraica, che condurrà il pubblico in un viaggio alla scoperta della grande storia degli ebrei nel sud Italia, storia interrotta bruscamente dalla cacciata degli ebrei da Spagna e Portogallo a fine ‘400, che portò anche alla fine di secolari comunità ebraiche da territori di dominoo spagnolo come la Sicilia e tutto il nostro meridione.

La serata si aprirà alle 19:30 con l’appuntamento novità di questa ottava edizione, “Muzika Shelanu”, un concerto d’apertura con musicisti della Comunità Ebraica di Firenze: sarà sul palco la Tingo Band con Jacopo Nocchi (voce e percussioni), Lorenzo Bianchi (chitarra e voce), Camillo Levi (voce e percussioni) e Andrea Di Primio (tastiere/diamonica e voce). Una apprezzata street-band in un repertorio che va dal variegato patrimonio della musica tradizionale ebraica, gipsy e italiana, fino alla musica rock e pop dagli anni’60 fino ad oggi.

Lascia un commento