Premio fotografico nazionale Giovanni Gargiolli: venerdì 28 agosto la premiazione al Museo San Giovanni degli Agostiniani di Fivizzano

Arte, Massa-Carrara

Si svolgerà venerdì 28 agosto 2020, ore 18, al Museo San Giovanni degli Agostiniani di Fivizzano (via Umberto 1°), la premiazione ufficiale dei vincitori della prima edizione del “Premio fotografico Nazionale Giovanni Gargiolli”, concorso di fotografie organizzato dal Comune di Fivizzano in collaborazione con la Pro Loco di Fivizzano e con il patrocinio della Regione Toscana.

Alla premiazione parteciperanno Gianluigi Giannetti, sindaco di Fivizzano, Francesca Nobili, assessore alla cultura del Comune di Fivizzano, Giacomo Buglioni, consigliere della Regione Toscana, Piero Guerrieri Cortesi, presidente Pro Loco Jacopo di Fivizzano e Giammarco Puntelli, storico dell’arte.

I premiati, in particolare, saranno: Luca Marianaccio, fotografo di Grottaglie che con il suo scatto “Senza Titolo” (foto sopra il titolo) si è aggiudicato il primo posto, Cesare Barillà di Piacenza, arrivato secondo con la foto “Reggio Calabria. Processione per la festa di Santa Maria della Consolazione” (foto sotto a sinistra)Valter Iannetti di Busto Arsizio, classificatosi terzo con “Valle d’Aosta. Sulla china” (foto sotto a destra).

I vincitori sono stati scelti tra oltre 1500 foto arrivate e selezionate dalla giuria composta da Francesca Nobili (assessore alla Cultura del Comune di Fivizzano), Giammarco Puntelli (docente, storico dell’arte e critico d’arte), Claudio Barontini (fotoreporter e ritrattista di celebrities), Serafino Fasulo (fotografo e art director della Fondazione Laviosa) e Andrea Botto (fotografo, artista visivo e docente).

Fino al 13 settembre 2020, inoltre, sarà possibile ammirare le trenta fotografie finaliste alla mostra allestita all’interno del giardino dell’Ostello degli Agostiniani (via Umberto 1°), visitabile tutti i giorni in orario 9.30-23 con ingresso libero.

Tema dell’iniziativa è quello del “Viaggio italiano”, in memoria di alcuni scatti e ricerche realizzate da Gargiolli: i partecipanti hanno immortalato paesaggi, monumenti, piazze, tradizioni e folclore della nostra penisola restituendone una personale visione tramite i loro scatti a colori o in bianco/nero.

Obiettivo del premio, infatti,  è omaggiare e promuovere la complessa e illustre figura di Giovanni Gargiolli, (Fivizzano, 1838 – Roma, 1913) ingegnere, architetto e fotografo nato a Fivizzano che rivoluzionò il mondo della fotografia con la sua grande cultura. Gargiolli, infatti, non solo creò la prima associazione italiana di fotografi, scrivendo saggi tecnico-fotografici, ideando teleobbiettivi e apparecchi stereofotografici ma fondò e diresse anche il glorioso Gabinetto fotografico nazionale (Gfn), documentando puntualmente il patrimonio artistico italiano all’interno della difficile opera di catalogazione delle opere d’arte.

A tal proposito, prima della premiazione di venerdì, si svolgerà il racconto storico “Chi era Giovanni Gargiolli” a cura di Francesco Leonardi.

 

 

Lascia un commento