Mistico mediterraneo: Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura live a Terranuova Bracciolini

Arezzo, Dischi & Live

Si terrà sabato 2 dicembre 2017 all’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini (via Vittorio Veneto, 19) il concerto di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura (foto di Roberto Cifarelli). Il trombettista sardo e il bandoneonista marchigiano sul palco proporranno una dimensione espressiva basata sulla poesia dei piccoli suoni, in una complicità ben rodata attraverso il lungo sodalizio.

L’evento speciale, organizzato dal Comune di Terranuova Bracciolini in collaborazione con Valdarno Culture, rientra nella proposta culturale dell’amministrazione comunale, che punta a un’offerta che vuol essere partecipata e condivisa (inizio ore 21.30, biglietto 30 euro platea; 25 euro galleria).

Fresu (tromba, flicorno e effetti) e Di Bonaventura (bandoneon, effetti) dialogheranno nel segno degli strumenti ad aria e di un lirismo dagli aromi del Sud del mondo, nel progetto che nasce dal disco “Mistico Mediterraneo”, pubblicato dalla prestigiosa etichetta tedesca Ecm, in cui si incontrano suggestioni etniche, classiche ed elettroniche. Significativi saranno i passaggi in cui i suoni del metallo percosso da Fresu o quello dei tasti premuti a vuoto da di Bonaventura faranno da accompagnamento ritmico: segni sonori ispirati alla miglior tradizione di quello che potrebbe essere definito l’umanesimo strumentale del jazz, in cui la presenza di rumori “parassiti” restituisce la fisicità del rapporto con gli strumenti musicali, dal soffio del tenore di Ben Webster al ronzio del basso di Charles Mingus. Essenziale in questo processo la prospettiva sonica curata da Stefano Amerio.

La banda del paese e i maggiori premi internazionali, la campagna sarda e i dischi, la scoperta del jazz e le mille collaborazioni, l’amore per le piccole cose e Parigi. Esiste davvero poca gente capace di mettere insieme un tale abbecedario di elementi e trasformarlo in un’incredibile e veloce crescita stilistica, come fa Paolo Fresu. Con più di 300 album all’attivo, il musicista vanta collaborazioni importanti, da Uri Caine, a Carla Bley, Steve Swallow, Ralph Towner, Richard Galliano, fino a Ascanio Celestini, Stefano Benni, Alessandro Bergonzoni.

Compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, Daniele Di Bonaventura è nato a Fermo, e ha coltivato sin dall’inizio della sua attività un forte interesse per la musica improvvisata pur avendo una formazione musicale di estrazione classica (con un diploma in Composizione). Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro del cinema e della danza. Tra questi citiamo Enrico Rava, Rita Marcotulli, David Liebman, Toots Tielemans, Omar Sosa, Francesco Guccini e Peppe Servillo. 
 
Per info e prenotazioni 338-7829224; 335-6919900; 339-4762352 

Auditorium Le Fornaci, via Vittorio Veneto 19, Terranuova Bracciolini (Ar)
auditoriumfornaci@gmail.com; www.lefornaci.org

Lascia un commento