Leggere, ammalianti e “matematiche”: le bolle di sapone protagoniste al Museo Galilei di Firenze. Triplo spettacolo domenica 7 ottobre

Domenica 7 ottobre 2018 (ore 11, 15 e 16) il Museo Galileo presenta uno spettacolo che vede protagoniste le bolle di sapone. Le bolle di sapone, le cui prime rappresentazioni pittoriche risalgono alla fine del Cinquecento a opera di artisti olandesi, non hanno solo affascinato intere generazioni di grandi e piccini, ma hanno anche stimolato la fantasia di matematici, fisici e architetti che le hanno studiate da un punto di vista scientifico o le hanno prese a modello per realizzare i propri capolavori.

Stefano Righi, in arte D’Artagnan, il mago delle bolle, è il primo italiano della storia ad aver ottenuto un Guinness dei Primati con le bolle di sapone. Durante i tre spettacoli di domenica (ore 11.00, ore 15.00 e ore 16.00) sorprenderà i suoi spettatori con le sue creazioni: bolle di sapone create con le mani, con le racchette, con anelli di varie dimensioni, bolle che girano su loro stesse, tunnel magici, bolle colorate, vulcani di bolle e bolle di fuoco.
Dal punto di vista scientifico, inoltre, Emma Angelini del Politecnico di Torino spiegherà la struttura matematica, fisica, e chimica delle bolle di sapone: A cosa sono dovuti i loro colori iridescenti; come possono aiutarci a risolvere complessi problemi riguardanti lo spazio e altro ancora.

Al termine dell’attività merenda per tutti offerta da Mukki.

  • L’evento inaugura il ricco programma di attività “A tutta scienza” che il museo propone alle famiglie ogni sabato e domenica alle 15.00, dal 13 ottobre 2018 al 12 maggio 2019.

Consigliato ad adulti e bambini sopra i 5 anni
Costi: € 3,00 più il biglietto di ingresso al museo
Posti limitati, prenotazione obbligatoria allo 055 265311 o a weekend@museogalileo.it

Lascia un commento