Prima la danza, poi l’intramontabile commedia “Gallina vecchia” al Teatrodante Carlo Monni di Campi

Firenze

Una vera e propria festa della danza, con 170 ballerini da 9 diverse scuole, e un classico del vernacolo fiorentino che non invecchia mai. Sarà un fine settimana ricco di eventi quello del Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante 23): due giornate tra teatro e danza in attesa degli eventi di Capodanno.

Si parte sabato 17 dicembre alle 20.30 con “Una città che danza”, manifestazione non competitiva per valorizzare le migliori realtà del territorio dedicate al ballo, realizzata in collaborazione con Accademia di danza Hidron e giunta alla sua terza edizione. Tra i partecipanti di quest’anno, oltre all’accademia organizzatrice, ci saranno Lyric Dance Studio, ASD Ballet Centre, Motus Centro Danza, Art’inTe, Obiettivo Studio Danza, Officina delle Arti, Oltredanza e Danzarte. In qualità di ospiti speciali saranno presenti anche Federica Capozzoli di Kaos Balletto di Firenze, che si esibirà sulle note della Cenerentola di Prokofiev, e i danzatori di Studio 44, che interpreteranno alcuni estratti della versione di Notre Dame de Paris musicata da Riccardo Cocciante.

Domenica 18 alle 16.30 sarà la volta di “Gallina vecchia”, la celebre commedia scritta all’inizio del Novecento da Augusto Novelli e subito impostasi come un classico del teatro italiano in prosa, nella messa in scena della Compagnia Il Grillo. Con la regia di Raul Bulgarini e le interpretazioni di Sergio Forconi e Giovanna Brilli nei ruoli dei protagonisti, lo spettacolo racconta la storia di Nunziata, una scaltra bottegaia fiorentina capace di gestire con polso la propria impresa e la vita privata. Accanto al marito infermo, Nunziata ha un amante, Bista, che mantiene proprio sotto gli occhi del coniuge. Quando la donna rimane vedova e Bista spera di poter finalmente uscire alla luce del sole, lei, che si sente ancora piacente, s’invaghisce del fidanzato della sua giovane affittuaria Gina, e tenta di strapparlo alla ragazza per farne un nuovo amante. Bista e Gina però non sono d’accordo, e insieme decidono di capovolgere la situazione. Banco di prova per molte grandi attrici del Novecento, la ricca e attempata vedovella Nunziata è un personaggio vero, comico suo malgrado, ma anche dolce, romantico, quasi patetico. 

Biglietti per “Una città che danza”: ingresso unico 15euro, biglietti per Gallina vecchia”: 15 euro intero, 12euro ridotto. Per informazioni: www.teatrodante.it

Lascia un commento