Il mondo delle fiabe e l’arte di strada: a Rosignano Marittimo due notti magiche (3 e 4 agosto) con “Tre civette sul comò” nelle strade e piazze del borgo

“Tre Civette sul Comò” nasce dall’idea di continuare il percorso di valorizzazione del borgo medioevale di Rosignano Marittimo con un evento dedicato al mondo delle fiabe e realizzato mediante l’arte di strada, l’arte circense e l’intrattenimento popolare di filastrocche e leggende. Due notti magiche, il 3 e 4 agosto 2019, per grandi e piccini, nella fantastica cornice di vicoli e piazze che rendono Rosignano Marittimo il luogo ideale per creare suggestioni e visioni oniriche con i personaggi fiabeschi interpretati da artisti di varie nazionalità.

L’ingresso alla manifestazione, che coinvolge tutto il borgo medioevale, è gratuito in modo da favorire la partecipazione di turisti e residenti.

Sarà possibile interagire con i racconti proposti e unirsi alla parata inaugurale, che si terrà sabato 3 agosto 2019 alle ore 19 con partenza da Piazza San Nicola, per poi diramarsi in percorsi tematici verso le zone adibite agli spettacoli. 

Conferenza stampa Tre civette sul comò

L’evento è stato organizzato dalla ProLoco di Rosignano Marittimo con il supporto del Comune, la direzione artistica della Compagnia Mantica, scuola circense e organizzatrice di eventi teatrali e di spettacolo, e il prezioso aiuto logistico della Pubblica Assistenza di Rosignano che con oltre 25 volontari sarà presente per garantire le misure di safety e security previste dal piano della sicurezza (nella foto a destra la presentazione dell’evento).

  • Partecipano all’evento anche la Biblioteca Comunale con le Fiabe Animate a cura della Cooperativa Sociale Il Cosmo, il Museo Archeologico Palazzo Bombardieri con la compagnia L’orto degli Ananassi per un viaggio alla scoperta delle favole e delle storie dell’antichità, l’Associazione In Viaggio con Noi con uno spettacolo dedicato a Pinocchio realizzato da ragazzi diversamente abili, inoltre sarà presente con uno stand l’Associazione Francesca sono Io. 
  • Anche gli abitanti e gli esercenti di Rosignano Marittimo hanno contribuito in vari modi ad arricchire il programma dell’iniziativa e “le donne dell’albero” hanno creato addobbi a tema. Sarà allestita una zona Street Food, un piccolo mercato artigianale tematico e menù creati ad hoc saranno proposti da bar e ristoranti. 

“Una partecipazione così massiccia da parte dei cittadini, delle associazioni locali e dei commercianti non si vedeva da tempo. Tutto il paese ha partecipato all’organizzazione di questa manifestazione” hanno dichiarato all’unisono il vicesindaco Licia Montagnani e il presidente della Pro Loco Luigi Marino. “L’entusiasmo e la voglia di fare di tutti i soggetti coinvolti ci hanno convitto ad accettare questa scommessa – hanno replicato Claudio Masia e Ilaria Signori della direzione artistica di Mantica – infatti, progettare ed organizzare un evento come questo in poco più di un mese è un’impresa folle, ma noi sappiamo che per avere successo un festival di strada non deve essere solo bello e artistico: deve avere cuore. E quando c’è il cuore di tutto un paese i risultati arrivano. Abbiamo lavorato intensamente affinché questa prima edizione sia ricca di sorprese, coinvolgente e impreziosita da artisti di rilievo internazionale come Laura Kibel, artista di teatro visuale di fama mondiale che ha collaborato con il mitico Cirque du Soleil di Montreal ed è stata oggetto di tesi di laurea, e Teodor Borisov, attore e regista per teatro di marionette che si è formato all’Accademia Nazionale Krastyo Sarafov di Sofia (Bulgaria) e nel 2014 ha vinto il Premio italiano per gli artisti di strada, La Catena di Zampanò. Presenteremo in anteprima due produzioni Mantica: sTrilli e Carilot. Inoltre porteremo a Rosignano Marittimo un format di nostra invenzione, il Luna Park di Mary Poppins, un vero e proprio Luna Park di atmosfera vintage ricostruito in scala ridotta, con cinque postazioni di gioco animate”.

Per aiutare i visitatori ad orientarsi è stata creata anche una “mappa interattiva”, disponibile all’indirizzo http://www.compagniamantica.it/trecivettesulcomo/mappa oppure tramite il codice QR presente sulla grafica ufficiale di “Tre Civette sul Comò”, che consentirà di “navigare” all’interno del borgo di Rosignano Marittimo, di essere guidati verso le postazioni degli artisti e sapere in tempo reale quali spettacoli sono in corso e dove sono situati.

In occasione della manifestazione il centro di Rosignano Marittimo sarà chiuso al traffico e per evitare problemi di parcheggio saranno attive navette di collegamento da e per l’area di sosta ubicata in località il Giardino.

LA COMPAGNIA MANTICA / Compagnia di Spettacolo, fonde discipline artistiche provenienti da varie esperienze e utilizza come denominatore comune le arti circensi. Propone spettacoli di cui cura l’intera produzione, costumi originali e scenografie compresi, e singole esibizioni su tutto il territorio nazionale ed estero. Ha sede a Grosseto dove durante l’anno fa formazione presso la sua scuola di circo e discipline aeree. Organizza e segue progetti di circo sociale.

GLI ARTISTI Tantissimi gli artisti presenti, ciascuno con il proprio spettacolo: Ilaria Signori e Viola Cappelli con “sTrilli”; Valentina Morganti con il “Colorafacce”; Alessandro “Zoert” Terzo uno “One Man Band”; Gioia Zanaboni con “Capuche”; Marco Ceccotti e Francesco Picciotti con “Cappuccetto Rosshow”; Daniele Franchi con i ritratti del “Lupo cattivo”; Lorenzo Palombo, Chiara Morini, Alice Petrucci, Sabrina Irudal, Adele Amantini, Valeria Torre nella “Parata di Alice nel Paese delle Meraviglie” con i trampolieri e i personaggi più amati della storia; Gabriele Stoppa, Jacopo Rugiadi, Domenico Rodolfo Sarli, Francesco Masi accompagneranno la Parata con la loro Street band “Camillo Cromo”; Maria Caterina Riitano, Ghìsola Papalini, Matteo Steri, Lorenzo Suffritti, Jacopo Gaggioli, Sofia Marroni, Eleonora Signori si alterneranno al “Luna Park di Mary Poppins” dove gli ospiti, in un’atmosfera vintage, potranno partecipare ai giochi proposti; Francesco Pellitteri con il suo “Mangiafoco” e, insieme a Silvia Cavalletto in Parata con “Pinocchio”; Paolo Mele e Giuliana Randazzo con “Luna rossa”; Teresa Fazio con “Fatine Balene Balocchi”; Iolanda Pieri, Margot Culicelli e Gaia Dragoni con “Bolle Ribolle” laboratorio per grandi e piccini; Roberto Tarantino e Andrea Rocchi con “Il Gatto e la Volpe”; Valentina “Lunaridens” Devastato con “La Dama in fiamme”; Laura Kibel con “Va dove ti porta il piede”; Teodor “Lupo Bulgaro” Borisov, Maurizio Ponziani con il “Cantastorie”; Miguel Rosario con “Le orecchie di Zio Coniglio”; Maria Francesca Lazzi con “Rossana Gallina strana”; Nicoletta Furiati con “Raperonzolo”; Maria Romanazzi con “Achillea custode di fiabe”; Alessia Di Gloria con “Cenerentola”; Monica Gemignani con la “Strega di Hänsel e Gretel”; Chiara Grazzini e Claudio Masia con “Carilot”; le Compagnie, oltre alla citata Mantica: Brum Brum Grimm – Fiabe mobili, Camillo Cromo, BamBoom Art Studio.

Laura Kibel, da più di vent’anni sulla scena internazionale, è la solista italiana più nota al mondo nell’ambito del Teatro Visuale. È apparsa in prestigiosi programmi TV (Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Norvegia, Romania, Giappone, Cina, Canada, nonché RAI1, Canale5, Rai3, Rete4) ed è stata programmata in teatri, rassegne e festival internazionali, ottenendo numerosi premi e riconoscimenti. Ha collaborato con il mitico “Cirque du Soleil” di Montreal ed è stata oggetto di reportage e tesi di laurea.

Teodor Borisov, in arte Grande Lupo Bulgaro, si è formato all’Accademia Nazionale Krastyo Sarafov di Sofia (Bulgaria), dove si è laureato come Attore e Regista per teatro di marionette. Dal 2006 si esibisce nei più importanti festival di teatro di figura, dando vita a spettacoli incantevoli. Nel biennio 2007/2008 ha collaborato ai progetti di decentramento del Teatro La Fenice di Venezia. Nel 2011 è stato chiamato dal Teatro Nazionale bulgaro Ivan Vazov a Sofia che, per la prima volta dalla fondazione nel 1904, ha ospitato un artista di marionette per un progetto pluriennale. Nel 2012 è stato invitato dal Dams di Bologna per un laboratorio sulla “Costruzione della marionetta e microdrammaturgia”. Nel 2014 del “Premio italiano per gli artisti di strada, La Catena di Zampanò”.

 

Lascia un commento