Il cordoglio per la scomparsa di Piero Angela, giornalista e grande divulgatore. Il ricordo di Alfredo Benedetti, presidente della Versiliana

La Fondazione Versiliana si unisce al cordoglio della nazione per la scomparsa di Piero Angela annunciata nella tarda mattinata di sabato 13 agosto dal figlio Alberto. Il giornalista e grande divulgatore aveva 93 anni. (Sopra il titolo: una foto di qualche anno fa di Piero Angela durante Super Quark).
Per il nostro paese e per il mondo della cultura tutto – ha commentato il presidente della Fondazione Versiliana Alfredo Benedettila scomparsa di Piero Angela è una perdita enorme. Con il suo inconfondibile stile, ha contribuito in maniera eccellente alla diffusione della cultura e del sapere. Era non solo un uomo di immensa cultura ed uno straordinario divulgatore, ma l’ unicità che lo distingueva era soprattutto quella sua enorme capacità di dialogare con tutti, di farsi capire e ascoltare da tutti. Anche la Versiliana di Marina di Pietrasanta ha avuto l’onore di averlo ospite sia negli anni di Romano Battaglia che più recentemente nel 2019. – ricorda il presidente Benedetti – Fu in occasione della Festa del Fatto Quotidiano e ad accoglierlo ci fu un teatro gremito di persone. Aveva già 90 anni, ma chi ha avuto il piacere di ascoltarlo in Versiliana sicuramente ricorderà la straordinaria lucidità, la facilità di parola, la profondità degli argomenti e la capacità di rendere semplice anche materie di grande complessità. Al figlio Alberto e alla famiglia tutta, vanno le nostre sentite condoglianze e il più forte abbraccio di tutta la Versiliana.”

Lascia un commento