Enocosmesi, dalle vinacce della Tenuta di Andrea Bocelli le creme e gli oli essenziali (linea Lajatica) dell’azienda agricola Speziali Laurentiani ch vince il Premio Innovazione di Coldiretti

Focus, Pisa

Creme, oli essenziali e prodotti per la bellezza ed il benessere prodotti con gli estratti naturali di uva, le vinacce, della Tenuta di Andrea Bocelli miscelate al selezionatissime erbe toscane. La prima linea enocosmesi della Toscana dell’azienda agricola Speziali Laurentiani vince il Premio Innovazione di Coldiretti. Assegnato all’azienda agricola di Lorenzana di Matteo Bacci il premio per la categoria “Fare Rete” (nella foto).

Foto Matteo Bacci Speziali Lauretani Premio Innovazione ColdirettiNel suo caso la rete è con la famosa Tenuta agricola del tenore italiano che produce vino a Lajatico, una filiera tutta toscana e tutta rigorosamente legata all’eccellenza e alla qualità. L’azienda di Bacci è stata premiata a Firenze in occasione della consegna del Premio Innovazione Giovani di Coldiretti. 70 le aziende in lizza per una delle sei categorie previste dal premio. L’azienda agricola di Lorenzana si caratterizza per la ricerca e la produzione di cosmetici ottenuti impiegando materie prime vegetali, nel pieno rispetto della natura. La selezione delle materie prime impiegate e la garanzia della tracciabilità delle stesse sono i punti cardine dell’azienda. Si coltivano piante officinali mediterranee ottenendo gran parte delle materie prime impiegate in cosmesi come acque aromatiche, oli essenziali ed oleoliti.

Dalla collaborazione con la Tenuta Bocelli è nata Lajatica la prima linea di Enocosmesi che comprende appunto prodotti realizzati con estratti naturali di uva e miscelati con erbe toscane e olii essenziali. “Sporcarsi le mani e investire nella terra per realizzarsi professionalmente: l’agricoltura è anche questo, continue opportunità sulle quali puntare tra tradizioni passate, esperienze presenti e innovazioni future. E’ questo – spiega Fabrizio Filippi, presidente Coldiretti Pisa – il senso di questo riconoscimento che la nostra organizzazione da agli under 40 che in questi anni si sono impegnati in modo crescente rinnovando la nostra agricoltura. In questo particolare caso l’agricoltura assume anche un altissimo valore di promozione per il territorio dovuto dal prodotto e dall’abbinamento con una figura così prestigiosa come quella di Bocelli”.

L’assise degli under 40 di Coldiretti, è stata anche l’occasione per un momento di confronto “A tu per tu” con l’assessore all’agricoltura, Marco Remaschi, il quale ha manifestato la piena disponibilità ad affrontare le numerose questioni sollevate, in modo particolare quelle legate ai ritardi nell’erogazione dei finanziamenti. “I nostri giovani agricoltori – ha detto Marco Napoli, delegato dei giovani di Livorno e Pisa – partendo dalla tradizione, dalla terra, dal cibo e dalla cultura contadina hanno dato vita ad un’impresa innovativa, solidale, attenta all’ambiente e rispettosa delle comunità alle quali si rivolgono. Questo premio, dunque, non è un punto d’arrivo, ma un punto di partenza per tanti che desiderano investire il proprio futuro in agricoltura. Anche io, con la mia azienda, avevo partecipato nelle edizioni passate ed è stata un’esperienza di confronto molto utile”.
Per informazioni www.toscana.coldiretti.it oppure pagina ufficiale Facebook

 

Lascia un commento