Emergenza Covid: la Cna di Massa Carrara, in vista del ritorno in Zona Arancione, chiede di consentire ai cittadini gli spostamenti fra comuni per raggiungere parrucchieri, estetiste, tatuatori e piercer di fiducia. E inalza: con la Zona Rossa penalizzare a Massa Carrara 1.300 imprese su 23mila

“Consentire ai cittadini la possibilità di compiere spostamenti tra comuni limitrofi o contigui per raggiungere le attività artigiane di servizi alla persona di propria fiducia utilizzando il modulo di autocertificazione come estetisti, parrucchieri, tatuatori e piercer”: a chiederlo è Cna Massa Carrara in vista del ritorno per la Toscana in Zona Arancione. 

Gli artigiani ritengono che i cittadini, mantenendo la stretta osservanza dei protocolli di sicurezza, possano recarsi presso gli artigiani di fiducia che non svolgono attività in grado di determinare assembramenti. “La Zona Rossa ha penalizzato poco meno di 1.300 imprese sulle 23.000 circa attive (fonte Camera di Commercio). Stiamo parlando poco meno del 6%. “Tra le categorie più penalizzate ci sono i centri estetici che rappresentano il 10% del totale delle aziende oggi ancora chiuse per effetto della Zona Rossa. – spiega Cristina Mazzoni, presidente Estetiste Cna Massa Carrara – Ma anche le attività che sono rimaste aperte come gli acconciatori hanno subito forti contrazioni”.

Molti clienti abituali di estetisti e parrucchieri provengono dai comuni limitrofi. “Penso ai parrucchieri, estetiste, tatuatori e piercer che stanno a cavallo tra un comune e l’altro. Questo aspetto deve essere disciplinato meglio. Così come abbiamo trovato assurdo escludere i servizi di estetica, tatuaggio e piercing dalle attività che possono operare nelle Zone Rosse – incalza Giacomo Cucurniacoordinatore dell’Unione benessere e sanità. – Al pari degli acconciatori hanno sempre garantito altissimi standard di sicurezza per loro stessi e soprattutto per i clienti. La loro esclusione risulta pertanto priva di motivazioni oggettive. Chiediamo che non siano ripetuti gli stessi errori e che sia data la possibilità ai cittadini di raggiungere l’artigiano di fiducia nel comune limitrofo”. 

Per informazioni vai sul sito www.cna-ms.it oppure pagina ufficiale Facebook.

 

Lascia un commento