Cuoio di Toscana for Santoni_uomo_03

Cuoio di Toscana e Santoni, partnership fra tecnologia e artigianalità per lo short movie “A Unique Sole”

Moda e Artigianato

Un racconto cinematografico e una inedita partnership fra artigianalità e tecnologia, lusso ed eccellenza made in Italy: Cuoio di Toscana, il consorzio di riferimento internazionale per la produzione di cuoio da suola, e Santoni, brand di riferimento mondiale nelle calzature d’eccellenza, presentano lo special project “A Unique Sole”.

“A Unique Sole”, è stato svelato la sera del 10 ottobre nella boutique Santoni di via Monte Napoleone 9, in occasione della X edizione della “Vendemmia”, è un fashion short movie nato da un’idea di Fabiana Giacomotti, firma della moda e docente di Fashion Studies presso l’Università La Sapienza, diretto dal regista Andrea Pugiotto e prodotto da Aria Advertising. Un racconto che si sviluppa attraverso un viaggio à rebours, a ritroso, dalla calzatura finita ai luoghi in cui nasce la sua anima unica e speciale: la suola. Un percorso al tempo stesso incantato e reale, seducente e curioso, attraverso le bellezze dell’Appennino Tosco-Marchigiano, tra le minuziose e delicatissime fasi del processo di lavorazione di una calzatura Santoni e i suggestivi ambienti di concerie dalla storia e dalla tradizione secolari, accompagnato da un testimonial d’eccezione: Giuseppe Santoni, amministratore delegato dell’azienda di famiglia e uno dei massimi esperti di cuoio al mondo.

Cuoio di Toscana for Santoni_donna_05Cuoio di Toscana for Santoni_uomo_02

“A Unique Sole” prende anche forma in due esclusive creazioni, per lui e per lei, accumunate dall’iconica doppia fibbia Santoni. Protagoniste a loro volta dello short movie,  i due modelli rappresentano la perfetta sintesi tra il gusto, lo stile e l’estro creativo di Santoni e l’altissima qualità della materia prima firmata Cuoio di Toscana. Qualità garantita dalla concia lenta al vegetale, un metodo naturale e sostenibile; un processo antico basato sull’utilizzo di tannini ricavati dal legno di castagno, mimosa e quebracho, in grado di donare al cuoio un profumo unico, riconoscibile, che affascina e cattura i sensi. Una vera e propria essenza di cuoio che per l’occasione è stata raccolta in preziose boccette, prodotte a loro volta in edizione limitata. Il cuoio, dal Rinascimento componente dei profumi più sofisticati, rivive dunque per questa occasione speciale come essenza pura.

Innovazione nelle tecniche di produzione applicata alla tradizione secolare della lavorazione delle pelli e della produzione artigianale delle calzature, con la massima attenzione nei confronti dell’ecosostenibilità. Cuoio di Toscana e Santoni sono impegnati da anni nello sviluppo di metodi di produzione che riducano al minimo l’impatto ambientale. Nel corso degli anni il Consorzio Cuoio di Toscana ha investito molte risorse per ridurre il consumo delle acque di falda, per un migliore impiego delle acque reflue, per il riciclo dei residui solidi e per un maggiore sfruttamento di energia derivante da fonti rinnovabili. Con la stessa filosofia Santoni ha pensato e realizzato la sua nuova sede di Corridonia: un centro di produzione “eco-friendly”, caratterizzato dall’utilizzo di materiali riciclabili al 90% e dallo sfruttamento delle fonti naturali e rinnovabili di energia, grazie ad una vera e propria centrale fotovoltaica con pannelli solari che ricoprono i parcheggi e le unità produttive, che fornisce per intero il fabbisogno energetico dell’azienda. Sviluppare processi produttivi che abbiano il minor impatto possibile sulla natura è un altro importante valore che avvicina e unisce ulteriormente Cuoio di Toscana e Santoni

 “Collaboriamo da sempre con i più prestigiosi fashion brand, garantendo elevatissimi standard qualitativi e mettendo a disposizione tradizione artigianale ed eccellenza nella lavorazione di una materia prima naturale come il cuoio” – dichiara Antonio Quirici, presidente di Cuoio di Toscana – “Abbiamo voluto sviluppare questo progetto con Santoni, ambasciatore del gusto e dello stile made in Italy nel mondo, per raccontare nel dettaglio il fascino rappresentato da tutte le fasi della produzione di calzature di altissima qualità, partendo proprio dalla lavorazione e dalla selezione del cuoio da suola, elemento che costituisce la base di partenza. Ringraziamo per questo Santoni, che ha sposato con entusiasmo la nostra iniziativa, contribuendo a rendere unico e ricco di fascino un racconto che vede protagonisti valori come l’eccellenza, la vocazione alla qualità, il gusto e lo stile, il saper fare artigianale, ma anche la ricerca e la tecnologia”.

 

Lascia un commento